USF Libraries
USF Digital Collections

Legioni e falangi : rivista d'Italia e di Spagna


PAGE 10

PER orientarsi. per comprendere veramente le s i tuazioni e gli svi loppi d'i questa guerra la pi vasta la pi ri oiuzionada. la p j class i c a d i tut ta l'ra moderna occorre di tempo in tempo fermarsi in un momento di a coordinare a riass umert, a esprimere in sintesi ad affer rat con una vis i one di insieme quetl cbe nella cr<>n_'.lca dei quoti d i ani e nelle righe dei comunicati s i diluisce e si disperde nello spaz i o nel tempo attraverso la situazione transitoria l'episodio fug gevole l'apprezzamento mom e ntaneo Dal settembre dtl 1939 al r.ovembre del 1941: y entisei mesi : sttte guerre europee; una sca ocnni.ca ; due africa.ne ; episodi minori senza numero; una lotta economica e pol i tica fra popli poveri e i>opoli ricchi dilatata dal piano europeo al piano mondiale ; e all altro cap del Continente Antko un'altra guerra fra de e untinaioa d i milioni di uomini con le me propaggini politiche e mil it ar i nelle direzioni dei quattro venti attroaverso i mar i e attraverso le ter re. In apparenza un caoc, un vortic e della ltocia 4 europea e umana un d i sordine cap;ace solo d i gt nerar e altro disordine. ln rea l t una idea central e che tutto anima e regge e si sv i lupp;a mente, senza esitaz ioni, senza i mprovvisazioni co me-per un fat ale ineluttabile destino. condotto per mano da una volnt inftessib ilt. L app;arenu t pi per noi che per i posteri ; la realt pi per i posttri che per noi. Tuttavia noi stessi i >ntemporanei, gli spettatori. i prota gonisti. saremo tanto meglio i n .grado d i intuire i l vero profilo della evoluzione storica segnata dal nostro tempo ptr quanto pi vasto sar il cam po e quanto pi l.ogo sa.r il tempo deJla nostra osservaziQne. 'In questa coov inzi()J), s i a pure !i mitandoci a parlare degli aspetti militari della guerra interessante tentarne la massima sintes i interpretativa abbracciando appunto tutte le vicmde belliche dal settembn 1 9 3 9 ad oggi Settembre 1939: la scintilla d fuoco all'Euro pa in un punto l'incendio si propagher poi intott19 Un eucbi o il nucleo centrale ddi' Europa rappresentato d i tedf.Sclli e da 4S mil i oni d i ital i ani : questo la politica delle demoqazie, la loro potenza navale. la loro i l c om de i satelliti e dei c l ienti dell 'Inghi lterra .e della Fra. ncia. Tutto intorno una corona di sta ti t di popoli. La pressione dell 'lngbilttrra e delta Ftaocla nQD i esercita dirtttammte, ma p,eme su quest_i suti e Qe$ti popol i pe.rch premano a loro volta sulla Germania e suU' Itali.a. Al centro sta l'esercito gumanico: all 'esttrno sta la 6otta britan nica; in mezzo. interposta, la corqna de i neutri o degli alleati che la diplomazia sospin g e i nnanzi. Titubanti; dubbiosi, i popoli europei. la Francia stessa per quantQ intervenuta D( fa guer ra. rimangono fermi quasi che non sappiano an'ota a quale partito appigliarsi, non compren4Jno e non disti.nguano, nel che s i apprQSSima. d che pu qsrre bene e ci che pu essere male. Ma la Polon.ia forttmeat. e premuta, alktfata ingannata dalla Gran e d ai .u'Oi stessi govern.aoti orm_ai nella lizza E al}ora , 431 p

PAGE 11

Gome/ ,.A"' ' ....-, l t l \ ... .. l Voronei .:1' /) -o'> krn.6so Penza -PAT. Sa mara -. (Kuibiscev) S TE DI La battaglia del ptltroiJo quella che si combatter Sl,lll'aspra catena montagnosa del Caucaso, verso la quale si avvicinano le armate dell'Asse. La vena d'oro che va da Batum a Tiflls, a Baku rappresenta. l'ultima linea di resistenza dell'Inghilterra sul Continente. Questa linea strategica che ha preso Il nome del Generale Wavell costituir l'ultimo tentativo della perfida Albione contro la nuova Europa che sorge dal campi di battaglia l 5

PAGE 12

Artlgl'-'1 In uloH tul tro,_ di so.um. peo dove accumulata. a !prigionusi la potenza guendo ii suo moto si volge contro la militare tedesca e a sperimentare se stessa, i auoi Francia. trascina il Belgio c l'Olanda, travolge m.ezzl e il suo sp irito sui campi di Polonia. to in meno di due mesi. Arriva fino al mate e ai :F-ronte ad Est. La dei 28 giorni Tut-Pirenei e in tiva al mare e alle falde dei Pire ti, all:'intorno, guardano atteflti per trarre pro nei s'arresta plaQta, per ripiegare su se $ti!$Sa, rac fitto a 31lo ntodo dagl i avvenimenti: per coglieni e prepararsi ad un nuovo dcto. In Nor la tsptrienza militare cm portano, per le situa vegia hanno trionfato la segretez.za l'organizza zioni che creano, pl!'r gli ociernamfllti politici che zione. il valote l'aviazione, le navi i paracadu determinano. L2 Francia si stringe in guardia ptr tisti: in Oidente t.rionfano l'organizzazione, l't a reggere l'urto che si preannuocia du perienza. l valore. la manovra. l'aviazione le rissimo; l'lnghilterra raccoglie le sparse energie ... divisioni corazzate, la massa, l'artiglieria, l a scien del suo impero e rinnova i metod i secolari della za della guerra. ua guerra: la Russia riprenck le vie battute da Giugno 1940: l'ora dell'Italia. Fronte a Sud : gli za.r e preme e inonda a nord. a sod. a occidente. mentre la Francia piega, firma l'armistizio, disar Primavera 1 940: un' altra puntata. guerriera si ma. si riavvicina all'Europa. l'azione dell'Asse e sprgiona dal cuore della Fronte a ord: lo schieramento delle sue forze si dilatano dalle Al la campagna della Norvegia. Lo Jutland fa da pon pi fino ai desertj africani. L'Etiopia itobta tont fra il suolo tedesco e quello .scandinavo: 1a sor-tano; la sua sorte avversa momentanea la sua presa. l'audacia. i mezzi naval i e aerei tenace episod_io bello ma non decisivo Sal.tano t ostacolo d'un di mare che ancora In concetto rimane. La forza dell 'Asse al centro si interpone fra le forze germaniche e 1' obiettivo. e agisce in 'Senso centrifugo. in direzione radiale In po(be settimane la Norvegia conquistata, la volta a volta ad Est a or
PAGE 13

Ma forte sul mare, puntellata dagli Stati Uniti barricata dietro due grandi pilastri neutrali, la Ibe ria a ponente e l'Anatolia a le vante, l'Inghilterra resiste dispe ratamente, mentre la invadenza bolscevica si fa sempre pi sfron tata minacciosa, pressante. Giugno 1941 : la guerra con-tro i soviet. Fronte ad est per la seconda vol-. ta : il vortice ba gi compiuto un intero giro su se ste.sso in meno di due anni. Una nuova pi: 'Vasta e profonda puntata verso oriente; la eliminaz i one dell'ultimo e maggiore esercito avversario che cale!!-il suolo auto sufficienza economica la sicurezza strategjc a dell'Eu ropa, e per potere di nuovo racco. gliere le forze al centro e lanciarle contro l'ultimo nemico: fjmplaca bile. l'irriducibile, la tradizionale avvrsaria dell'Europa: la perfida Albione. Ma ritorno ad est non pi l a sola Germania; sulla frontiera di tremila chilometri o pi dal Mar Bianco al Mar Nero, sono in linea quasi tutti i popoli europei, impegnati a fondo con tutte le loro forze o rappresentati dai corpi di dai volontari, da .IIe rappresentanze. L'Europa nuova si sta c:reando e organizzando. L 'i mpresa di Russia la pi vast a di tutte; per logica ineluttabile conseguen za, la pi lunga. Ma essa volge in favore c:ollo $tesso ritmo cogli stessi clamorosi successi degU altri campi di battaglia amplificati dalle dim nsioni e dai numL In Rus sia trionfano la qualit suUa quantit la civilt euroP.ea : pa.r_barie asiatica .la collaborazione. e la sul fanattsmo e sul tenonsmo soviet ico, io Maggiore gernunico sui capi militari espressi dalla Rivoluzione di Ottobre >> e collaudati negli eccidi e negl i eecessi della guerra civile. In Russja trionfano la battaglia di annien tamento, le div i sioni corazzate, i genieri, i pionieri, le fanterie, l'aviazione; la organizzazione for m i dabile delle retrovie, la potenza ordinata e intelHgente dei mezzi 1-ogistici. E fino alla fine, fino alle estreme conseguenze. fino al Volga, fino al Caucaso, fino agli Urali se necessario, in somma fino alla vittoria piena completa, definiti-va della crociata antibolscevica. Con la guerra di Russia e a cagione ddla guerra di Russ i a la lotta attinge ormai i confini dell'Euro pa ripresenta su di una frontiera dilatata i proble mi del fronte settentr i onale del fronte occidentale, del. fronte meridionale. Al Nord oltre il Circolo Polare oltre la Nor\"egia, c' il mare artico c la via marittima per la quale gli vorreb bero rifornire i sov ietici. c' la frontie -ra oceanica che attende, per l'ul t jma battaglia, la di tutte le for:z-e ancora i n or:iente. Al Sud c la gran' de frontiera medten : anea che si apre or:mai dall 'Atlantico alla Crimea e si estender ancora fino ed ol tre le giogaie del Caucaso. le rive del Caspio, le terre dei petroli. Questa sar fo.rst la nuova immensa frontiera per la nuova imm:are battaglia. Quali sono dunque, in sintesi, i conc-etti anima tori dell'azione militare dell'Asse che hanno retto costantemente il progressivo andare verso la meta? Riso fvere un problema alla volta; agire in un punto e in uno soto; concentrare in qud punto i mezzi adatti per acquistarvi la. superiorit sul ne mi _co; impegnare que$ti mezzi con impeto e risolu tezza; vincere costantemente l avversario in velo i t, sia colla previgente _prepr.azione sia sfruttando la posizione centrale contrapposta alle posizioni centriche dalle quali l'Inghilterra ha preteso di a'?viluppare e soffocare l'Eu r opa. Nella sua piu Jem plice espressione la intera guerra ci appare-allora come un unica, immensa prolungata manovra per linee interne. Ma nel suo dettaglio eSeCUtivo, m ogni sua fase il concetto opJ>9Sto che dom(na e ispira l'azione: il co.ncetto di avviluP.pare local mente l'avversario. stt:ingerlo, chiuderlo, eliminar. lo con una risolutivi! battaglia di accerchiamento e di annientamento. Fu avvolta la Polonia. fu av_viJuppata la gia, sono stati acce-rchiati gli inglesi a i belgi nelle Fiandre, i francesi n:ei ridotti della Ma ginot gli jugoslavi e i greci in ogni singolo di resistenza i bolsce'\'ichi nell immense sacche do'\'e a decine-e centinaia d { migliaia sono stati conta ti i prig [ onieri. La stessa Inghilterra da assediante che era, avvolta su tre lati dalle cQste eui;'Opet. Lo stesso Mediterraneo sar conquistato con.-' una im : mensa manovra avvolgente, fa pi vasta e grandio -sa di tutte. . .. F(onte a Sud, fra l'Atlantico e il Caucaso .. quest' a sar probabilmente la nuova formula e la nuova fase sussguente alla eliminazione o almen6 alla neuualiizazioe delle forze armate sovietiche. Gli stessi concetti gi finora presiede ranno alla battaglia dd Mediterraneo quando, l'ora' verr: concentrazione delle for2e; manovra pe,r l i. nee interne pe r vincere il nemico in v locita ; ma.:. novra per linee esterne. cio avvolgente e di an nientamento, per ottenere un risultato definit i vo e totalitario. on vi ccntradizione nei due termi ni : la manovra dell 'Asse fra il e l' Atlan tico sar una manovra centrale p r il su. o spe;tto logistrco. Se la frontiera del Medio dovr_ essere alimentata dagli inglesi attraverso la v i a del Capo di Buona Speranza o attra'\'ersando il PaciForze motortizate deii'AIH nell'ulone per la rleonqulsta ltnportute poalzlone di Sldl OIMr. .... l

PAGE 14

fko, laddo .ve h .wt la Gt!mania le sue forze semptlced)ente attnversando il Mar: Nero, non rirna(l:i aU'Ingbilterl'a la minima Jpe l'anza di non sol o sJJl Caucaso ma re ndl'l.ra.n. nell'lnk. Jlilla Palt$tn a, nella Siria e final.tntnte nell'Bg,iuo. Per mettere l'Inghilterra '! n queste condizioni, il problema mUte-an dell' As ( quello
  • in Aftica settentrionale che ogni gio.r11o appare sempre pi d : a escludere non costituire bbe dunque una, minaccia pe r le Potenze deU' Asse, ma solamente una mos.sa difensiva un a parata prevent iva deU'Ingbiltena; insomm:a r anomalia di un ftrrito:rio d'oltremare. nettam ente separato ed eccentrico ..-ispetto at nu cleo ce.nrr..ale e combutente dtl.t:Europa, cbe l'ln ghiltec:ra non t fi.nora a : staccne e a p{egare ad on c.a della su.a potenza navale e dd suo mil l antato dom i nid dei ma .ri: predenti quin dj la rebc>aote-p:ubbllci.t co.Ua qu ale l' lngbilterta ha la iipresa offensiva contro la Cirenaica e la sua vittoria africana. Ma addirittura grottesca apparir in tutto. il mondo la imprudente propaganda britannica se, come lasciano intravedere le sugti s'\tiluppi del le operazioni, la grande britannica. pre in quattro mesi, imbastita con gr-andioso ap parato di forze, si infranger dennit i vamente con tro .la saldezza e la potenza di contrattacco delle coJonn.e itaUne e come gi. avvenne nella pri.ma battaglia di Sotlum. La verit deUa grand battaglia ona verit assai arnara per I'Iugbilterra. ptopl'O quella che gli eventi quero giorni m ettono in evi denza e cio se gl i' ingltsi. come non escluso, dovessero perdula. !:_a loro situazione si farebbe rapidamente tragica in tutro il VicinQ e Medio Oriente. GIUSEPPE CAPUn

    PAGE 15

    Antonio Primo de Rivera, che la Spagnc. commemora coo cuore commosso in questo mese di novembre quinto anniversario della sua morte gloriosa, fu per la sua formazione e per il suo temperamento -lo per la s 'ua ascesq all'immortalit una figura assolutamente classica. Di fronte al concetto liberale e romanti co degli eroi politici del secolo XIX, JO& Antonio trov nel suo temperament o e nella sua devozio ne alle grandi figure della Storia anteriore al libe ralismo, la maniera di' essere pi adeguato all'idea le eroico che la giovent del Secolo XX ha scelto come modello. Nella vita di Jos Antonio, nella sua infanzia equilibrata e gaia, nella sua giovent ardente e studio&a, nella et matura piena di pacata intransigenza e di studio metodico non vi fu un solo episodio romantico Jos Antonio, che mai si lasci trasportare da un impulso .sentimen tale, aveva tuttavia il cuore colmo di questi im pulsi che trovavano sempre un freno nella sua mente straordinariamente organizzata e -se cos pu dirsi un poco rigida. Romantico chi rinnega tut'to un passato ed un(I norma per crearsi un sistema arbitrario secondo le proprie possibilif della vita e de[(' or dine. Classico al contrario, colui che studia il passato per trame ispirazione alfe nuove conce zioni e alla ferrea disciplina, colui che rimette in luce -antiche norme per attenersi a d esse in per fetto atteggiamento di fronte alla vita e alla morte. Romantico chi canta la disperazione e .l inferno; classico colui che fa vibrare la sua voce per la speranza eleste Josi Antonio' espresse questo concerto meglio di ogni altro, parlando della poesia del Movimen to che t:reai)Q formando la Falange spagnola : poe -' sia cO&trtJtuice di fronte alla poesia che distrugge poesia di affermazione di fronte alla poesia nega tiva e degenerata dei dadaisti e dei cubisti. Romantico il c9ncetto di adorazione per la Patria in quanto terra, paesaggio e culta -Classica n cambio la definizione joseant:;niana della Patria come Unit di destino. Romantica e netta mente spagnola fa noncuranza di fronte aUa mor te forse per disprezzo e stanchezza della vita ;en- timento che, nella maggior parte dei casi, non pu definirsi come eroismo classico .giacch r eroe pu chiamarsi tale quando rinuncia a una vita che ama mentre per il r omantico, la vita un pe sante fardello Per Jos Antonio, la vita qual che cosa che vale la pena di essere vissuta ed an che qualche co&a che I)Qle la pena di giocarsi a testa o a cro_ce, non in un.a qualsiasi avventura ma per t affermazione di una passione, di una tra dizione o di una fede. Jos Antonio non si sarebbe giocata la sua -che desiderai)Q ed amai)Q perch era giooone per un facile amore o per una contesa inutile come farebbero molti spagnoli ro mantici. Jos Antonio sapei)Q che la vita va per duta per una grande impresa e per donare la sua sogn la grande Spagna falangista, interpretazione spagnola dei sogni della giovent universale di un ordine politico nuovo. Anche questa interpretazione della vita -<< la vita non un fuoco di bengiila che si brucia alle vramente alla fine di una notte di festa >), egli dis se-e della morte come semplice atto di servizio non sarebbe classica s e non si trat tasse ormai di frQsi o di concetti di suggestiva 6el lezza. Se Jos Antonio non d avesse dato l' esem pio della s .ua morte, si potrebbe pensare che tali frasi erano semp-tit:emente concetti di propaganda per la giovent. Ma Josi Antonio fu di quegli uomini letti da Dio per mO&trarci, co{1'1e in una sfera di cristallo, {'_esempio di una VIta esemplare e p/eta. Mri in una fredda alf;xz di Nooembre, di mostrando om la sua ser-enit' non si alteraSse di fronte al piombo di quel che una sfrenata ciuilt
    PAGE 16

    ITALIA E UCRAINA L'UCRA A (non Ucraina come da molti si pi:onwieia) pa88a per una specie di Bengodi dell'eoonomia. Se anche i oor:dspondenti di guen.a non e.i. aveeeero dato panorami d' mee ei e di ciminiere, descrizioni di tesori !Opra e $Otto il suolo, basterebbero poohe cifre sta. tietiche per convincerci che i mari di pigbe contemplati dagli stormi in rotta ver!O l'est . non &OllO un fenomeno di Fata Morgaoa. n te,rritorio ucralno ha dato fino ad un miliardo di quintali di grano io un Paese che ha pres-80 a _poro la popolazione dD'Italia; e a que. sto granQ vanno aggiunti 650 milioD:l di quintali di 550 milioni di quintali di orzo, 330 milioni di quintali d'avena ed altro ben di Dio eenipre in cifre di centinaia di tni lio:ni di qui'Ota)i. trappa-re dalle mani dell'U. R. S. S. significa la lus sureggiante ehiom.a del Sansone bolscevico. La iattanza del comuni mo derivava opra tutto da qu to po.ate880 che si dirnoetrer qui di quanto poco legittimo. Come l'Inghilterra eenu il suo Impero si ridurr la peignuda del sonetto montiano, cos la R118Sia eema l'Ucraina diventer u:n'af fa:mata caooiattice di animali dft p;e1liccia. Questo timore ha. spinto il governo di Mosca a real,izzare nel nord, attraverso i pia oi quinquennali; la masgiore autarchia in duetrial po88ibile, non permettendo il clima quella agricola. L'attenzione generalmente ri volta ai formidabili CombiJUJt del DnipJ"o o al Dniepro&rwz, il pi grande bacino idroelettrico del mondo o alla. pJ"oduzione di ce. reali, ha fatto CJ'edeJ"e pi che la storia del l craina &i risolva tutta in ferro, carbone e grano. Sull traccia 'di un recente li.bro di R ie c&rdo Bondiol, edito da Corbaccio, p088ibile testimoniare di quante lacrime e di quan to sangue gtondi nei secoli la tormentata vita di questo Paese, sempre teso ver!O il raggiun gime.nto sua unit e della sua lO indipendnza. L lmpe;ro Z-adsta volle coi nomi di Grande Rueeia e di Piccola Ru ia bilire 1lD.8. di tninorit dell'Ueraina nei riguardi di quella che il Bondioli chiama fe licemente La citt madre non Mo. sca, ma Kyev, centro dell'autentica maior, deil'Ampli.uima Ukraii'UJ Regio come si legge nelle carte del '700. Le steppe e le che la natura poeto promdenzJal mente fra Moscovia e craina veramente due mondi: form.atoei sotto l'inftus so della civilt latina ed europea quello ucrai no, con un radicato della propriet in dividuale e dei diritti del civi$, formatoei in vece in un clima asiatico quello moeco-vita, con tendenze al collettivismo e all'autocra zia. Questo antagonismo si legge nelle parole di Pietro il Grande, quando dieee: D popolo ucraino molto pi -ma questo non un vantaggio per noi l>. E la gl'ande Ca terl:n.a eoleva dire che oooorrevano i denti d'un lupo e l'astuzia della volpe per ruseincare la meravigliosa terra che l'aveva conquistata. Quando Ky v gi una metropoli, Mosca de ve ancora sorgere come mod to borgo forti ficato u una delle sette colline che domjnano la Moseova. E quando Kban dall'Iran e dal Caucaso giunge al Mar d'Azof, sono gli ucrani che fanno anguinoeamente fronte I le orde tartare, le quali riusciranno a mi ech.iarsi alle popolazjoni slavo-finniche della Moecovia, ma non riusciranno mai a piegare la superiore civilt dell'Ucraina. Presa alter nativamente nella mona polacca e in quella moeoovita, facendo sempre nei eeeoli le spese di ogni guerra, l 'Ucraina si affaccia all'et moderna oon una .sempre pi tenace as-pi razione all'unit nazionale. Qundo nel 1812 -apoleone :rieaooia fino a Mosca i soldati dello Zar Ale888ndro, un grido d'invocazione gli giunge dalle terre nere del sud. L cra.ina, por di sottrarsi allo Zar, accetterebbe di di ve:ntare uno Stato alleato della Francia, a u ote'O.do il nome di Napoleonia, sotto la guida di Gioacchino Mu;rat, degno erede degli ardi mentosi etrrnua coeaccht Lo scaltro Talleyrand il mediatore pre880 eh a ooetta la proposta, ma travolto dalla ritirata non ha tempo e modo di concretarla. Ritornando ver so l'Occidente vorrebbe piegare erso l'Ucra.ina ma l"an ia di raggiungere Parigi: gli fa scegliere la strada di' V a.rsavia.. Quando inglesi, france i e piemontesi aaaooano vittorio mente la Cl'imea risorgono le peranz a poleone Ill ri8tiscita il mito della Napoleo nia, ma la guerra finisce senza _che il problema ucraino venga affrontato. Scoppiata la uerra uropea il regime zarista fiuta ul!e ri've del Dnipro odor di ribellione inten i fica le spogliazioni e le persecuzioni. La rivo luzione del 1917 sembra finalmen.t apportat.rice della 808pirata libert. Ke:ren ki capi c elle non c' nulla da fare contro tutto un popolo che si solleva e cerea un intesa. a ben pr to l Ucrai11a ved di fronte a altri uo mini, Lenin e Trotzkj, la cui durezza aup ra queUa degli Zar: H mito bol cevico. non fa presa nella europ a, rn dlterranea Ucraina, sebbene i capi della III Internazionale cer chino di sobillarne gli oper-ai dei centri indu striali. L'Intesa, dopo alcune platoniche di mostrazioni di simpatia ver o la nuova .Repub bljca., ri-vela la ua vera politica. L 'unit russa non deve essere Sli)embrata, lo Zar o Lenin poco importa; deve rimanere come contrap peso alla Germania e oome eterna minaccia dall' t. L' craina vien OOt! abbandonata a se ste88a con un tradimento, che l'Occiaente dovr poi pagare a cal'O pret.zo . Sola di fronte al bolscevismo, l'Ucraina trova un Capo C un Eroe in Siinone Petliura; la ua legione sacra negli studenti, che si faranno trucidare dai bolscevichi in un'epie disperata lotta alla. stazione ferroviaria di Kruty presso Kyev;

    PAGE 17

    emuli dei nostri studenti di Curt atone c Mo9. tanara. D 1919 vede la portentosa controffen siva delle forze ucraine, che ro"Vesciano la gi costituita Repubblica Sovietica e cacciano i roe& dal territorio nazionale. Con l'unione de gli ucraini nel gennaio 1919, l'unit dell'Ucraina un fatto compiuto. Ma la Francia, nella vana illusione di ripristinare all'est il rullo compressore, si appresta a tradire l'Ucrai"na per la seconda volta, sostenendo i bianchi >> del generale zarista Denikin e dell'ammiuglio Klciak. Simon Petl:ura, il Garibaldi ucraino, deve difendere il suo popolo non solo da rossi, ma anche da questi fa natici dell'idea panrU88a, che testaurare la monarchia unitaria, combattendo in primo luogo l'indipendenza L'alleallZa fra Polonia e Ucraina contro il bolscevismo, rinnova il miracolo della libera zione del. Paese, .ma la Polona con la pace separata di Riga nel marzo 1921 permette ai bolscevichi di gttarsi con tutte le loro forze contro l'Ucraina e di travolgerla. Una parte dell'esercito di Petliura si disperde nel territorio nazionale :e inizia quella guerri8lia di franchi tiratori, i partigi-ani, che dar molto filo da t,.orcere all'Armata rossa. La Polonia spartir con la Moscovia il corpo dell'Ucrai na, ina la Storial l:e far econtare il nero tra dimento. D sentimento nazionale ucraino cos ra dicato, che risorger perfino in seno al tito comu nista e coetringer Stalin all'invio di emissari nel Sud per salutari epu razioni. Di fronte a CJ.Ueste vicende quali,erano le rea.zioni del governo e dell'opinione pubblica italiana? Scarse : per non dire nulle. n solo giornale che difende a viso aperto la .causa del poP,o!o ucrain e addita nei paeti che si bagnano nel Mar Nero una meta per Bottino di guerra del bersagOerl sul fronte ru. sso. l'espansione italiana il giornale pi vivo di quell'epoca: D Popolo d'Italia Le noti zie tendenziose da Varsavia e i falsi della Reuter vengono smentiti in note redazionali, di un vigore che aecuaa una penna d'eccezio'ne. La pi ampia solidariet offerta a Petliura contro i leninisti e gli anacronistici paladini della Grande RU88ia >>. cc I ru i sono stranieri inUcraina. Gli ucraini non solo difen dono se stessi, ma l'Europa. Il mondo non pu essere tenuto in orgasmo per le inverosilnili paure della Francia. e per l'avidit dell'industria e della finanza anglosassone. Questi sono i motivi conduttori di una vivaci88ima po lemica contro i dell'Intesa. I proble'mi del momento non impediscono prospettive pi ampie nei rapporti fra l'lta lia e i paesi orientali, in particolare l'Ucrana. D 6 luglio 1919 Nicola Bonservizi, sotto il ti tolo Italia e Ucraina scrive: cc Una sana politica cf metter in possesso dei mezzi indispensabili al nostro sviluppo industriale e commerciale, senza UliCire dal Mediterraneo e quindi senza essere obbligati a riguardi umilianti verso gl'inglesi che ne hanno le chiavi e dominano il resto del mondo insieme ai loro fratelli americani D coraggioso giornalista, che il martirio do veva rendere sacro agli italiani, si esalta nella visione di nn'Ucraina ad un meravi glioso progresso dalla sagacia dei nostri tecnici agricoli. Con voQe maggiore Benito Mussolini che il 2 agosto 1919, prendendo lo spunto da un eccezionale raccolto di grano in Romania e in Ucraina, scrive: cc D panorama politico dell'Oriente euro peo, che fino a poche settimane fa evocava l'immagine di un Oceano tempestoso, oggi of fre tutt'altra sensazione. Fra qualche tempo la normalit succeder@ all'anormalit di que st'ultimo quinquennio. << Nell'Occidente ci sono gli cc arrivati>>. Ci sono i nostri -rivali che qualche volta ci aiu tano, ma con una forma di solidariet che sta fra l'elemosina e "l rictlo. Nell'Occidente le posiz:ni sopo definite e la richezza prev:.a lentemente statica: quindi parassitaria. Nell'Oriente invece ci sono popoli ricchi88imi in potenza, che rappresentano il ntura le campo di espansione. Pur non voltando la schiena all'Occidente, il che per molte ra gieni intuitive non p088ibile, bisogna fin questo momento delicato e decisivo del dopo guerra, che la politica estera italiana si diriga verso l'Oriente, dall'Albania al Giappone. E in un articolo del 27 dicembre 1919, dal titolo cc La politica estera di domani il Duce divulga fra gl'italiani, allora allocchiti dalle farse parlamentari, quei nomi d citt e di terre che oggi, in virt'l della guerra all'est, sono popolari: cc Gl'italiani che sino ad oggi hanno guardato a Parigi e a Londra devon,o zarsi con altre terre e altri nari; coi mari che dal Mediterraneo orientale si inoltrano fra l'Asia e l'Europa: col Mar di Marmara e col Mar Nero, col Mar d'Azof e colle citt che si specchiano in questi Odessa, Cherson, Mariupol, Tagarqng, Roetow Non pi in Italia il sala tissimo Cardiff, ma U carbone altrettanto pregevole e molto pi economico del Bacino del Donez. Il Duce, in quell'epoca in cui la politica estera italiana era caratterizzata da tanta acerbit e tanta confusione, cos conclude il suo' scritto: Continueremo a _per risvegliare negli italiani fJUella coscienza orientale che sola pu liberarci dall'op pressione della plutocrazia occidentale>>. Sem. brano le parole di un veggente in solitudine ad una lontana folla di NINO RUGGERI -. 11

    PAGE 18

    Tipi di combattenti crM del tll6 con Ili cat'ttterlstk:a boffta (D .. I'opra a Don Carfot 1 "* dlfen1orl stlftiPall Fllerae, pre110 a.tetiJ). 12 L 'EUROPA conobbe la della boina b.'\sca poco' pi di c nto anni fa; all'epoca della guem (t!vilc spagnola e a.s-solutisti tra Cristini :t e Carlisti . La. OOina :t era sempre stata (l CQpricapo tra deJJe. basche, anni.date nelle alte valli della Navarra. e della Oipu:tCOO, un cCY p ric-apo di panno blu o rosso, a tesa rotonda, e che s tirava poi un po' suU'orecchio. Da secoli, forse da roiUenni, la boina :t aveva vss.uto oos, campagnola, rustica; berretto da mon taJ\ari, c.ia mulattieri, da eontrabandieti. Ma intorno al 1836 -la gente basca di SCe$e in campo per sostenere i diritti al t r ono di Don Cados, e per dif endere la mona.reh.ia, assoluta, el -rey neto, -i.o il re puro da ogni eropiastro la : bolna :t lplendida per vigore gue rriero per violetlta di armi. l dttecenoot tantamila abitami <.Iella avac.ra. e deUa Guipuzcoa erano tutti. mon tanari di gran rau.,a guerriera tiratori terribili, marciatori tremendi; erano tutti dell idee nuoVI che si d)iamavano ; ritenevano tutti persnalmente obbiigati, per punto d ooore, a vegl-are, affinch non al-,l'ol'dine d i sueewone aJ. trono. In"" que4te condizioni, la notWa che Don Carlos-, de:lfassolutW!lo era' stato escluso dal trono, li tocc tlltti oome un oltraggio atroce; e (att'1St dare le, della mogle, fll1btacci_ a to il fucile, e calcatasi la c boina suJ capQ, usci to,to alle battaglie della gue(fa ca.rlista. Fu ujla delf pi gt'llndi gu.erre civili deUa sto ria .spagnola4 che pore in fatto di gu e rre civili l)o n scherza. Fu un gran moco di popolo, idealIUen:te collegato alle gu erre di Vaodea, alla San t<\ Fede del Cardinal Ruffo, alla del Tirolo sotto Andreas Hofer ; ma spagnoto, cio p i vasto, pi feroce, pi stem:Unatore. Si capisce che la < boina ::. -dei baschi n molto tutta l' Europa di allora. Attorn'O ad essa si polari.u,arono tutte le speranze della gente di buoni principi.i ; tl.ltti i codini d'Italia, tutti i bJ4ncs di Prancia, t\ltti gli di Prussia, tutti gli ha r ds d lnghllterra tecero voti per la boina basca Papa Della Genga pregava per lei ; e quando diceva, dite un a secondo la mia intenzione, erano tutte avem.arie che andava!\0 a 6nire sul conto corrente della botna basca. La: Regina Vittoria ascoltava in delle lu_ngflle da Lord Pa.lmerston; Metternch scriveva delle lettere lunghissime ai suoi arn'ba sciatQri; Carlo Alberto scambiava dei nervosi bigliettini Ol s.uo Solaro
    PAGE 19

    e ora seguendo il muovere della testa, prende pi o meno la fortn;l di una ghianda. La boina :. dei fanti au.urra quella dei cavalieri bianca. Il teleggio della stoffa che la compone per modo fitto, 'che l'acqua non lo penetra :t. Questa, voi lo vedete, l'apoteosi dell boi na :t. Si era verso i'l 1837. Passata la grande e frenetica esplosione della rima insurrezione, passata anche l seconda in urrez.ione carlista. quella del 1878 -la bolna :t basca si rintan di nuovo tra i suoi monti, sulle teste dure dei montanari della Gui puu:oa e della Navarra; si rimise a fare la mon t.anara, la mulattiera, la contrabbandiera. Essa rimase il copricapo della gente sempJice e brava delle provincie del R egno ai 'piedi dei Pirenei. Cos, la povera boin,a aveva dimesso il suo splendore guerriero, aveva lasciato andare la gran pretesa di essere il simbolo di torta la .tea1lio e politica euroi>ea; per era rimasta uni! cosa ri spettabile e seria. Ma alla fine dell'Ottocento alla povera boina basca tocc una grossa peripezia. In quell'epoca, San Sebastiano, situata nel cuore del paese basco spagnolo, divent una grande stazione mondana. La Regina Re ggente 'Vi faceva soggiornare, per delle lunghe stagioni, il piccolo Re Alf onso, el Rey niiio perch si rinfoxtaSse la fibra al soffio salino dell'Atlantico; e la pre seru.a della richiam di anno in anno una folla di visitatori pi numerosa. Questi ospiti videro la boina basca in capo alla gente del paese; e finirono per metter.sela in capo anche loro, un po' per capriccio, un po' per comodit. La povera onesta e valorosa boina basca fu cos, in qualche anno, lanciata Ebbe una grande fortuna. Prima fu adottata Coloi\INI lppotrainata tJUppe l n Ucraln.a. d al elegante'; da tutti i delle per tutto il pubblico festaiolo di Francia; di do villes d'eau dei Pirenei, dai ricchi sudaroe.ri-menica, sulle strade, nelle trattorie di campagna cani accorrenti a San Sebastiano come le farfalle battute dai turisti, non si vedeva altro. n resto al lume. Divent il copricapo da sport e da turi di Europa la copi e la import dalla Francia; smo della gente un po' snob, amante delle mode e la bqina basca invase t\ltte le autostrade e nuove e un po' strane. Boni de Castellane. astro tutti gli alberghi, copr teste di milionari viag dello snobismo francese nei primi anni del Nogianti in e teste di squattri vecento, fu il primo a portarla in giro per la nati viaggianti in bicicletta, teste di ministri in Francia; subito imitato dai compatriotti d sua t; teste di danseurs nello moglie, l'americana Anna Gould, che si facevano ewrci:1;io delle loro funzioni; fu diffusa come un riceve -re da lui apposta per vedere com'egli ve intercalare, dilag come un lubg<:> comune, fu pi stiva . Poi, da queste sfere supreme del turismo 1 vo)gare delle uova fradicie, che secondo il elegante, la boina :. pass in altri Le de}tato nostrano -5op.o la pi comune di tutte quipes di pelota la adottarono come co-le '.!n.ercanzie ... pricapo di rigore neJle loro esibizioni, e la fecero S; immensa fu la' fortuna: mondana della cos conosCete al pubblico d tutti i grandi Cciere popolari. Natuia.lmente, o di Capo d'Antibo, era un po' come vedete un la pritna zona intensamente conquistata dalla vecchio nobile guerriero ridotto a (are da la.c boina fu la Francia; primo c habitat; come ch ... In fondo a questa grand diffusione mon .si dice jn linguaggio di naturali. Tutti i dan_a, c'era una c'era un avvilimento; droghieri che andavano a fare una gita c'era compendiata la e l'avvilimento domenicale in macchina, tutti i viag-ddla vecchia Spagna cattolica e tradWonalista, giatori del francese che anqavano a credente e guerriera, che piacque e piacer una gara di bocce, tutti i deputati in giro elet. pre tanto a tutti coloro che amano soprattutto, torale o propagandistico, voJlero ave;re la loro al mondo, la elegama del gesto e la bellez.za de.gli boina atteggiamenti ideali ... Diec i o quindici anni fa, la boina basca, per Ma la grande guerra civile, combattuta in Io pi in panno blu, era copricapo obbligatorio !spagna tra il '36 e il '39, risollev la boina 13

    PAGE 20

    .. 14 basca dal fondo, dov'era stata trascinata ; la :ri condusse aRe ue origini; le ridiede una dignit e un incomparabili. DopQ un se<1olo pro! ciso, la c boiQa ridivent e p'u che mai un co pricapo dj guerra, un simbolo d battaglia . : Gli insorti baschi, infatti, quelli delle vecchie provincie pirenaiche, quelli che formarono il gros so delle armate assedianti San Sebastia no, quelli che avevano neRe vene il sangue degli insorti del '78 e del '32, misero in capo la c boi na -. fin dal primo prorompere dell'insurrez.ion e scesero con essa a combattere . Gli inviati dei giornali scoprirono, dopo' un secolo, che i basthi e i navarresi marcianti alla battaglia portavano in capo un singolare berretto; e lo descrissero con parole somiglianti a quelle del vecchio libro stam pato nd 1837, dal Batelli di Firenz.e: du: d& nouvok ndk truppe carlistt il vestire dell4 usta E la c boina ritorn nelle c.aru;oni dt guerra; dai camions che trasportavano i nu'ona.li sulle linee del fuoco, tra le folate di il ritornello anti(lo, adattato al nemico nuovo: c 'T,.aeme las alpargat
    PAGE 21

    TRA i c ritici. filologi e storiografi dlt si sono OC cupati-della letteratur.;t bra siliana. il tedesco F. Wolf distinse, dalle origini alla sec. onda met dell'Otto cento, cinque J>eriodi, fissando il primo dalla sco perta del Brasile all..t fine del secolo decimosettimo il secondo dal principio alla prima metl del secolo decimottavo, il 'tet1:o dalla seconda met alla fine del medesimo secolo, il quarto dal principio del gecimononQ al 1840, il quinto dal 184C? in poi. L'ingenuo e cattedratico autore di un Gutso elementar, Fernandes Pinheiro. distinse tn periodi essenziali. qpello di formazione, comprendente i secoli e decim06ettimo. ql!.ello di svi luppo. comp rendente il secolo decimottavo, e quel lo di riforma. del secolo dedmonono.. A una par tizione meno sintetica torn Sylvio Romero di stinguendo dogmaticamente : I) il periodo di for mazione dal 1500 al 1750; 2) il periodo di auto nomia lettttaria dal 1750 al 1830; 3) it periodo di trasformazione romantica dal I 8 3 o al 1 8 7 o; 4) il periodo di reazi'0ne critica e naturalista dal {870 in poi. Queste partizioni, escogitate da stu diosi e critic'i d eli'Onocento, si arrestano al perio-do d'itnitaz i one zolial)a. Un cont atto, sia pure non px:ofondo. con la letteratura brasiliana sorta da l 1870 in poi. giova a far riconoscere, a:anto ad opere di ,POtSia. di narrazione, di storia. di genuina ispinzione ed originalit e quelle nelle quali le varie manifestazioni europee. spiritualisti che. decadentistiche, nazionalistiche si sono insi nuate acclimatandpsi. Ripudiando la sua prima partiz j one in quattro periodi, SylviG Roqttro ne propose un'altra pi sintetica che quelfa di F. PiJaheiro: periodo di dal i 549. al I 792; periodo di sviluppo dal 1792 al 1900. Il prim La mitolog i a dtgli i ndi Gua'racy, il dio partizione che mi sem bra pi delle altte adnente -Sole, cre:atore di-tutti g l i es$eri viventi, regola-tore dei aUa varia natura della letterar'ia bra-destini degli uomini ; Jacy. la' luo,a . madre. di ttt.l i ve500-1750 J?eriodo di geta.Ji; R11di, lio dell'amore, 'dlt v aggiava sulle. aii e di assolut a predominio intellettuale portogliese ; dd ven. to o sui raggi delLa' lulla: e d:mor.ava nel fondo 175o-I83o per iodo di trasformazione, durante il del mart: egli a.morosa ntl cuore 'dequale i 1>9eti della scuola niinense cominciarono a g l i Uomilii, ad:dolciv:a la sauihde :inxgnava alle ,trineutralizzare gl i effetti dell'influenza portoghese ; T> via del' riiomo. Della 'cort' amo d 8 00 d' d 11" rosa facevano parte Ca.ir. la lun nuova, e Catit la al 1 30 tn p01. pen o 1 autononua a &n-luna a qui stt divi,ni,t deri'amr la giovane'in; fluenza portoghese, ma di soggezirie al dia. col uore oppresso di nostalgia per l'assenzi. del cismo al naturalismo e .altre correnti e!lropee. t'amante si rivolgeva iuplic .heyo.Je: A prima fa qusi meraviglia la ricchezza Ruda, Ruda e di nomi d 'el prim .o. periodo, ch' quello Inaka pinai, della colonizzaz i one; ina chi ripensi che i Porto-Armrn" t'tfa l w .. ghesi, cop i lor.o gesuiti speciatmente, crarno lnaka 'pinaii nell'ol nuova terra fiorenti scule umao 'istiGhe, com-Aiutf C(:t.nha prender anche lo. sp delle oper e di scrittori PuX!atr;a O.ik6 ., .Ne m:manaJUa ce quaLi padre An
    PAGE 22

    . Un 'C ..... IIto di Rio l steri gralica.. morallstica e uligiosa. Nd terzo periodo., Gonalvts Dias vo:se tra i primi l interesst e lo $Pirito d'osservazio ne verso l'indianaimo, AJvua de Azevedo in.trodusse neUa poaia brui.liana atteggbmenti e imitazioni da Heine e da de Musset. e il gruppo che faceva capo a Ca.stro Alves tendeva con La sua $0C'iale al r i nnovamento dd1a .societ latlfol.td'tsta t cap'italistka, e all'abofi-. z l one della sch i avit. tr gruppo di 'T obras BaJrttto, Sylv i o Romero, Thco6Jt> 0W. Alberto de Olivejra. Raimundo del quale si pu ricon01tre il capo nella figura davvero inttrcssante e di pri ml.s$imo piano di Olavo Bila.c, la rea zione antitomantica e francesizzant-e del naturalismo e dd patna_Saiatlismo. orient la nuova poesi a verao il 'decadentismo e l'impressio nismo. Quasi tutti j moviore.nt i scientifici, IX>; titici europei sono stati assimilati e rivissuti in Bra.site, compatibihnente. si capisce, col grado di cultura e con la dj qud popolo, ma con una 'Certa attitudine. e sia pure a qualche anno dj distallz:a dalla loro rij?ttcussione da u.n estremo all'altro del continente d origi.ne. C'O!Sib. dal petrarchi:smo n poi di duiVazione camoenia.oa. all'arcadismo e da qntsto ai movimenti contemporane i non stata letteratura di qu:che impottanza che ilOft sia pa.ssata in Brasile Qualche anno fa vi stata di mocb -e lo tuttora la nordamericana che faceva bloc.co c:on ;altre tendertu meccaniche. industriali, capital i sti del Nord-America. Naturalmente vi lla. fatto breccia il freudismo. ooostante tutJO, s i pu parlare di una unita tondamtn tale ta brasiliana che d e ri va e nutetia daJia propr.ia terra, (spe cie ndJe O'pere dd s d e del sntecento, in particolar mod<> oeU' ep'ca. e nea a produzione della scuo la m i neost). dalb \"ita e dal destino del popolo: e, moder.nam.en:te in q:uti U S((tttoti. che n,tendono re.st:are fedeli atte lo..ro e.toi'cbe. essa poggia sll1la tradiz io_ne della g"tande me e dd peruiero naz.i<>.nale detla potsi a di un Castro Alves. del['i.nvenzione umoristica di un Macbado de Assis,. de:ta grande narrativa (sopra un fondo storico grogr-afico, inq:ua4rati nel qu!lle gli uomini assumono sostanza geOlogica) di un Euclydes da Cunba) e infine dellz pubb1 ici$tica e dell e l oquenza dj un Ruy Cotne o stesso ho avuto modo di notatt, in utl sagg i o sullo scrittore settentista C. Manod da la leueratu.ra brasiliana r, nelle sue linee fonuiste. Ca.pi#(a.no dt Abreu scorse U s i mbolo della sua terra nel jubur: il jubur ... l'urllo che per me sl1Dbo1eggia la n05tra teua, .. Un saggista raffina.to e aristni :wnsocl e e V'.tgetative passando al dominio deH' intelligenza e dei sentimenti. e p toductnd0 neU' organismo pertul'bazioni PJichicbe, accompagnate da una profonda che facilmente a$J)etti i.. quali vanno dalla noia all'odio. Il libto del Prado, appena appaJso suscit scal pore e reazione nei circoli i nt e llettual i dd Brasile. Effettivamente. anche un osservatct"e supe rficiale deve const.atare cb.e i colori con i qoal.i ritratt.a la sen.s.ua:it brasil i ana son.o tx:oppo p i che u.n .s.aggio sopra 'la tristezza brasiliana. 1l libro del Prado un saggio sulla storia della_ SUl sulit che cade nel periodo de:la formazione della personali, deU' individalismo nel t e m po o dei bandeirantts ) ln e!fttto, tristezza sensuale si riscontta. a voler esser esatti e rispett. osi ddla nella pi: antica Hrka originale. nel aJttico rappresentante dtlla scuola bahiana in Gre gorio de Mattos, un stltista che si addottor in legge a Coimbra e torn ato in Sras}Je mi.se a rumo re la socie del su<> te.mpo con ep.ig_ta.nt.m. i morden ti, persegu ita.to da nemici. deponato in A ngcla d.a affari domettici e professionali: un bohmien alla Villon, cbe rise $ mpre amaramente e, $\d puJito di morire cc posto.$ fumes os olh<:$ na D),.gem do Cbti$to orui6cado >> improvvis un sonetto ch fta i pi belli dd genere. Finito a tunta.quattro anni, a 1:39, in Portogallo, pe.r una condanna a morte pronunciata daJ Sant' Ufficio dopo un processo di giudaismo. Antonio Jos da ) Praso a poc-o. alla ltel$a coaatatazione giunse pfr altta v i a Roaald dt del qoale ci pia ripor tare qaato puso: c An t" diremos como o pa'dre An d1icta etcteV'tli da terra qua a nossa muta se:ttueja t algo mrlancolica O triste porqoe tri'stu .ao a. tres q'Ue contributran para a aua formaao. O ponugu. n no.ta.lgico (Omo a Jango.icb toada dot "'lS fados o afr k ano t 011\ abatido, suas rtvoltu A.o gtitot de dr contn aa agruraa do u:ilio cm que o puzenm; o i,.dio t un soffttdor teOJ na atena a resigo.ada q11eixa dos riot e o mllrm u.rio daa xlvaa lX'YsteriQPS. Oabi esse. aspecto de melancolia ba cm qllaaj todaa ;u produc.oea da poesia brasi.lcira, t.UjaJ: peas maia forl!nOPS e am.adas, dadt o episodio da Lyndoia, dc Basilio da Gam;a, il Patl'llHu 4t Coneja, aao imprecacoes de claespero contra o dtsciao

    PAGE 23

    Sifva rivest forme letterarie, italanizzanti, di aspetti farseschi e mordenti disseminati te nelle scene del suo teatro cbe, fra castelli incanta ti e paesaggi infernali, rivelano una ispiraziope pes simistica e triste. La natura, esuberante di t e di apparisctnte be!lezza ma cstanzialmente tragica e nemica, in primo piano nel poema Uru guay di J06t Basilio da Gama, ch' il cantore di un mito originar(o, antico quanto la creazione, il -poeta dell e sotterranee e devastat.rid energie che scaturiscon dai fiumi fragorosi. dagli al beri seco'ari. dal guizzare improvviso del4 fau na che serpegg ia nell'alta erba o sti'a io agguato nella foffsta vergine. il poeta della terra che finisce con l' ess.ere il primo attore di una storia sangue. Perch qui gli uomini, come la del loro pae'se, non si sono formati senza molti do lori e moltissimo sangue; come la loro terra stessa, che non si assestata se]lza convulsioni apocalittiche, delle qua:i le ferire in mezzo a st:ratificazioni mo struose. sono tuttora aperte. Il periodo modetno. che sostanzialmente au toctono, nonestan.te i t;liessi del romanticismo eu ropeo e di altre correnti pi vicine ai nostri tempi. s'inizia con la poes ia religi06a di Gonalves de Ma galbaes, con la poesia della natura di Gona.lves Dias la poesia del dubbio di Alvarez de Azevedo e la poesia sociale di Castro Alves. In Gona lves Dias. poeta di un pantbeismo... resignado e nOstal gico lottarono le tendenze di' tre razze produo toras do mestio brasileiro n, quella india, l'afri cana e la portoghese. che costituiscono le note fondamentali del suo temperamento, l'irrequietezza tumultuosa e la serenit, armoniz:ute nlla desc rizione delle bellezze natoral e degli ambienti folkloristici, che offrirona alla sua musa colori smag:ianti, toni di una intensit presSoch sel vaggia. La poesi a del dubb i o alline, acanto al suo maggior rappresentante, Alvares de Azevedo, Laurindo Rabello. Junqueira Freire, Casmiro de di aera br6allhtna.' Abreu, Fagundes V2rella ed -altri minori; > morti, i primi, tutti giovanissimi, Alvares de Azevedo appena ventunenne, L. Rabello a tre.ntctto anni, l. Freire a ventidue, C. d e Abren a ventitre, F. Va retta a treotasei. Lung.i dal vedere qui l'loquenza di Byron o la potenza di Sheltey. l'amarezza d i Heine o il pessimismo di Leop. ardi. non possiamo tuttavia negare, n porre in dubbio, l'autenticit, ch' tutto dire, di una ispirazione suffragata dalla della vita alla quale la' poesia ader stretta mente, scontata in anticipo. Chi riscont ra docu menti simili in altre sa che cosa quesL 1 > A Lira do. Vint, armo., de Alvares de Azevtdo, trouxe is nossas letras o amargor ironico de Byron a mdancolia de Mutt, a inquieUa.o de Shelley e Spronced'.l, e o pessimi&mo imaginarivo de Leopardi. Os as pectos tuins da vida, os v icios de toda eapecie, a at pela tlrne. o destjo lub rico e desvairado irrom peram de todas as aJmas. como se a nossa poqia estivesse mol'l)tntantamtnte, a an&.ustios hysEm parricularid.a.de da clinica psychiatrica, que os alitnistas allrmaes denominaram Wifle zur Krankeit, i,to t a da 'doena, foi o trao predominante na esthetica de Alvares de Azevedo e de sew incontaveis epigonos. c'oncorria para aggravar o mal nao a6 a novldade stdll(tora dos cantos, mas tam.bem a morbidez ingenita dos cantores. Uns, por doena.s pbysicas, ourros, por soffrimmtos moraes, o cuto i qu e todos aqutlles einco progon os .. mostram-se frac011 e desalentados dranre da vi'da, sem energias p:u:a o rde combate do mundo en constante confticto com o ambiente em que viveram, reagindo apenas com impm:ao.es e amta .as, rorrisos e suspiros contra a onda ttmcroea qQe os rua.s-r_a.va no seu turbitbao. Em todos tlles havia traos {un dos de parentesco mora!. ao s6mente na sens.ibilidade, que tin ham afinada ao mais alto grao mas ainda na con tepao propriammte literari.a da obra de arte. Ati: btm pouco annos eram elles. com Castro Alve.s e donalves 'oias, oi poetas mais lidot e estimados no BraSil. Para urna raa triste > qual a nossa. a duvida
    PAGE 24

    do che 11 COrria eccella JU poeti della 'S\Ia scuola: c' in {ui magistero d stile. classicit, orazian,a -oompolitetza. smalti e cammei citare la fonte-; ma sono momenti. non l'essenza e costan te delta sua arte pVasa d'inquietudini, di rapide accensioni, di uaspuati smtimmti. Se,, dei poeti di qunto periodo, dove$$i indicare una prdere_nza. mi fetmerei sul nome di Olavo Bi tac che mi sembra il pi brasiliano, iJ pi tropicale. il pi sensuale. quegli cht ba nena sua lirica dfuse maggiore spontaneit &ijemo nost qcu o mar Nossos beij08 ouvindo em papno a uoz ltiXInte. E cante o sotl a aoe desperte e cante! Canle o luar, Cbeio da un novo futgor! Cante a amplido! cante a floresta, Cante, cante este amor. Prima di. n ire al libro che il capolavoro di tutta la lettuatura brasiliana voglio dire Os sertlft di Euclydes d_a Cunba. non possi_amo cbiudue que sta breve rassqna senza far parola, ptr qullto ra pidamente, dri libri cbt rappresentano. o le rdtt t i movim e nti, contemporanei. l critici e saggrui pi fini, e pi letti. gli studiOsi della lette ratura e dell'estetica dei nostri tempi. sono 'T risto de Atbayde e A grippino Cirieco: essi non s<>ltanto focalizzano, mi si.a pumesso questo bnsilianismo. i singoli scrittori. che destano c.omunque Un interesse nella massa dei lettori che il Brasile conta frale pi vaste del mondo, ma. dotati come sorto di smsibili e d'intuito critico, seguono cOSCienziosamente gli svUuppi deUe cavando sempre da questo o quel processo letterario. un pensiero. inacutamente le tenden_Ze dd loro tempo e il carattere del popolo bra.silian o che non 'oncepisce la lett11.r:a a sopo es.clusivamente tdoaistico, ma v-uole. sop.ra tutto. pensare. Un altro crlJico. ma pi artista che pensatore pi poet.a cbe inter prete. G-ui:hume de Almeida. Un critic o musi-cm e storie --ddb -meai.ct Maaio dt 1\ttdradt, attmtissim alle c:fi questi ultimi anni: i suoi libri A. ncra&>a qcu ndo l Ensaio 18 wbre a Musi-ca Brasittit4 e Compendio da Historia da Musica $Ono quanto di pi sia stato ;trO campo. Libri di estetica e .di idte generali sono. o!tr:e il bellissimo Retrato do &asil di Paulo Prado del qoale abbiamo p _ulato. la Esthetica. da vida e a espirito moderno di Graa Aranha, O suave corwioio di Andra.de Muricy, A. igreja silmciOsa di Tasso da Silvera. Penrt11T1mt'Os bra,ileiros di Vicmtc Licinio Cardoso e non pocbi altri : la letteratura di pensiuo in Btas e non ha tertori in minor numero eh lettera tura di fantas1a. Caso non molto frequente, neppure neU'editotia europea. il tibro Os serles di Eucl des da Cunbl che da pa.reccbi anni si in edizione steteoti pata : non sembri strana la sorte di questo libro Pubblicato la prima volta nel 1902 (l'autore mor io Rio de Janeiro nel 1905). esso vide la luce nella edizione definitiva, che l:eggiamo oggi. dopo la morte del Da Cunha che lo aveva riveduto t corretto sopra le pagine della terza ediz-ione. Giu dicato come u.n'ope.-a cbe rifa _ct$Se, si.a pure io uno stile elevato. adatto a una la storia di un fatto di cronaca che aveva per pa.reccbi an.ni interessato vivamente l'opinione pubblica, la stam p.a, il parlamento, le sfere governative, questo libro ha gudualmente occupato, ne!la considerazio ne dei critici e dei lettori, il post o cbe giusta.mmte oggi occupa. Generalmente il libro si ascrive alla cos detta letteratura wtaneja. e viene coJtocato accanto a Pelo stdo di Alfonso Arinos. Serto di Coelbo Netto. Chanaon d Graa Aran ba, che libri i quali impostano il prob1ema del Anche. a di esso si richiamano i ro manzi di nio Perxoto Fruta do Nato e Marra Bontta, nvelatori del sentimento della brasilit. Ma si tratta di accostamenti approssimativi e superficiali: tutto nel libro del Da Cunha diverso dalla impostazio ne, dalla materia, dallo stile, dalla tecnica degli atri. Ridotto alla sua primitiva, e.sso rac conta la missione. patte ocwionale. parte dHibe* rata. di un paria pella societ brasiliana. ta.le Antonio Viceote Mendes Maciel detto AntonioCon-selheiro relitto di Stragi e vendette familiari, di dissesti e Infedelt domestid:.e-. il qua le raccolse intorno alla sua persona di mistico ele dapprima involontariamente in seguito s!rvenc;losene, altri paria e miserabili come lui che v i a via cbe da un villaggio pa$$3tO no in un altro e formarono una vaJanga. un corpo di arma.to. in d1 soctet con a capo l onselhe ro, il 1Uts$ a, un' geme lo del Da:vtd rttti. Questa societi apt.i posizioni nataralmente fortncate. e diSponendo dt arrt\i e munizlcni. -si post con. decisione contro l'ordine costituito, contro l'altra societ, con.tro l'altro esercito, contro l'altro governo. Si v-enne alla guerra dichiarata: le sfe centralj reg. g'imenti e reggimentj, con e cannoni con.tro questi r ibeUt che co1 loro schtopp fulmin avano i poveri soldati disorientati da un tipo nuovo di gutrra: i nemrci sembravano fantasmi : s,uUe cime colline, le erbe alte del fkrto, sc:artcavano la loro grand1ne di pjombo e sparivano. Il piombo. le m.alattie, la ten:a O$tile decimavano i regolari. Passavano i mesi, pass il pri_mo anno di gue_rriglia, ed occornva spe dire altri reggimenti, con altri genenli. L'opinione p ubblica eQ in un orgasmo del quale i gicrnali dell'epoca (1896-1897) ci danno una pallida idea. F solo in segu ito a11a morte di Antonio Conselheiro che i regolari poterono aver ragione degli i quali si difesao accanitamente, sin o al:'ultitno uom.o. lasciando ai governativi la triste pred.a di un agglometato di donne e bambini ne groidi soli superstiti delle ultime scariche cht se gnarooo la fi ne d un luttuoso episodio della v i ta brasiliana. Ora. il Da Cunha. intorno a du fuochi della sua opera vita e miss ione del Con_se:.be.ro. cam p_agna militare. detta di Canudos. dal nome di.un 4/'raial nei cui dintorni una wciet con leggi, ma gistrati:, {>fricolava di cedere
    PAGE 25

    Soldati nel bacino del DoneL

    PAGE 26

    l'avanzata del Corpo di Spedizione Italiano In Rvssla prosegue tenacissima e vittoriosa. l sovietici ripiegano nostre truppe che hanno completata ed esteH roccupulone dell'intero bacino del DoneL Immenso t anche Il bottino di fratemlti d'anni italo-tedesca va sc:rtvendo su1 fronte deH'est le pii) belle pagine di eroismo e di gloria

    PAGE 27

    C_..... rttrov...o l toro cari assassinati dal IOSII priiM di ,...,.,.._

    PAGE 29

    RONDA. in Andalusia. piccola ptr numero di abitanti, ma grande nella falTla delle tauromachie. Stcondo che provenivano da una o dall'altra citt. i torui si divide vano in rondef'ios e cordovesi > > La differenza er;a come fra spartani e ateniesi. Il rondeiio era lo <'< spart ano )) : rude e privo di sman 'cerie Il cordovese invece era il cosiddetto torero senorita, the adornava i l suo gioco taurocida d i fio riture da ballerino. Lo spattanisnio del rondefio non si limitava alla forma esteriore, ma 'incideva anche sulla tecnica del torear. Cos, nelle veronicas, Ossi a nelle mcssette e vezzosit che il tortto compiva: al toro per sbeffeggiarlo e irritatlo ; il cordovese ponava avanti il piede destro che gli permetteva di indietregg i are rapidamente men lo mise al mondo a mezzogio-rno in punto, che l'ora sacra a Pan e alle cotride. In questa nascita meridiana contenuto anche il dest ino di Cayeta no perch costui. nato sul pu .nto di mezzogiorn del 23 maggio 18go, venticinque anni dopo, p u re sul d i mezzog iorno e nello s tesSo mese, mor tragicam'tnte, cOJfle m segutto. T orero non si diventa : si nasce. l predestinati avvertono la vocazione fin dalla pi tenra infan zia. A sette anni Cayetano senti che le gusta'*tn fos roros Non era il solo Eludend o la v i g i lanza dei genitori Cayetado Bi envenida Pablo Paquito Rooriguez e ;1ltri della stessa eta usciva no da Ronda prima di e si condute vano alle ganaderias, che erano i luoghi ove '..si allevavano i tore lt i e ove i toreri adolescenti i mpa ravano le schivate sal tavano la bestia con l'asta fingevano di matarla con un ba,ston cello compi vano insomma delle C'Orride iniziatiche. A h ivati nei pressi delle ganaduias, tre il rondtllo bruciava per cosi dire i suo i vascelli, s' arrampicavano sugli alberi e si oascondevano avanzando il piede sinistro che gli toglieva o gni fogliame ; e quando a i mandr,i, ni s e poss ibiliti di ritirata. ne il mangiare, i piccoli si Ronda raccoglie le sue case all'ombra del palaz vano cadere gi dagli alberi c.ome pere matur e e zaccio de el Moro gelOso, e dal fianco del monte cominciava h o a capear con le giacche.,. sul quale essa si abbarb i cata come una chi occio Inutile dire che queste corride in borghese e fuo la al sole guarda a strapiombo le gole sinistre in r i del quadro della plaza, non colmavano l'ambi fondo alle quali romba e spumeggia il Tago. Gli zione di Dyetano. DQpo le fatiche alle ganadens, av v o!toi volano a cerchio sotto i miradors della <;ayetano a.l(dava a bukan sulla branda nella ca citt. sa paterna, e l la Plaza de Toro8 di Ma-nella patr i a del1torerimto pi severo che Cayedri c( e le acclamaziooi nel sole, ,e 1' acre odore Jiel tano BieQven i da aveva vl.sto la luce, se veder sangue sulla rena come da.l1 a spi;tggta ogigia Lltis lu .ce >) .si pu dire di nascta Hvenuta. nella ten._ebro. .s.e sogn.n..a Itaca la pietrosa, e le dolcezie di sposo sa Calle de las Sierpas ove il giorno e la notte hann o e d i padre. r !a stessa facci a scura. Sua madre Amparo T riana A quattordici ann i Cayetano si senti uomo e la

    PAGE 30

    sua risoluzione fu pres2. Una notte usc zitto zitto di casa, scese per ba:1.t t dirupi sulla strada che c.Oftdllcc a Madrid, t i .suoi pass i leggeri picchiaro no il silenzio della notte. Cammin per g'lo:ni e scttimant. Da un'automobile ferma aTincrocio di due strade gli domandaro no chi fosse e deve ..an dassc Rispose : ,Sono di Ronda e mi chiamo Cayetano .. E nell'udire il propr i o n cme c-os chia ro t con quella provenienza accanto Cayetano .si senti iscritto nel grande libro della fama. A Mad.rid, Cayetano frequent i centri del to rrllmo e soprattutto la Cal1e Alcal, che t il luo go ov.e S'i srj puJavano i contratti. Calle Altal era per Il torero in cerca di scrittuu, ci che la Gald i Milano era volta per il gigione io ctrca eg:i pure di scrittura. Anche le corride come le stagioni teatrali, euno organizzate da im presari i termini. si andava al caf( per la firma del contratto. L, sui drvani di velhuo vtrde, occupati in interminabili partite a carte e tra bicchieroni da birra pieni di (a delle tauJomacbie, seguiva il toro passo passo, si aucciava sulla rcna si leccua la pancia. srrie delle acquefoni t aoromachiche donate da Goya a Carlo IV, illustra l'uso morSco di lannelJ' arena, come per una pregusta:Uone di san,sue che il pubbJico mostrava di grad,ir;e molto, mute di cani di cui i l toro faceva stra.ge. l ca.ni a loro volta erano la .sopravvivenza della corrida originaria ch e sj correva in campagna con le Ian ce (la corrida pri mit iva in sostanza era una cac 11 toro tnturl.-o. 24 ., ... de ...... eia) e nella quale conrro la furia del toro messo alle strette, si costituivano le palenques con burros, le barriere di rnuletti cbt si esse pure 'in eccitant i carntfi,cine. Via via la corrida si t ve nuta mitigando. c in ultimo i picadOrts por tavano schinieri di fetrO $OttO i e i >, ossia con lancio di tori infuriati attra"'Vei$0 le vie dd:a citt, e co n qna trtn tina di morti per volta. IJ pubblico chiedeva le bandtriflas de fufgO, cbt accendono la combattivit del toro. PabJo Atar feiio, che aveva raggionto Cayetano a M dr i d e stava Hduto accanto a l oi. gli mdava sussurrando: il mornento! Buttati nell arena Ora o non pi E
    PAGE 31

    di sole e circondata di due otdini di arohi schi, un grido echeggi: El espontant<>! yetan o u si tra butt_ato >>, Jl a$0 frequente di amatori che si buttano apontantam.ente Mentre Cayetano girava intorno al ,toro rastntan dolo con pasos de muleta e due guardiani lo tira vano per le fa:de della giacca per portarlo via, la folla si lev su come un' erba improvvl$3 e url che lo lasciassero lavorare Il toro, con una cornata di striscio, gli lacer la Coi zoni stracc j ati e mezza giacca sulle spalle, Cayetano senti la fifa tagliarlo in due Si mise a 'rere verso il burladero .. che l assito cbe maschera la porta della barrera. Ma anzich voltare dietro il burladero pu uscire and a sbatterei sopra. La bestia gli fu addosso. Lo rac catt da terra come forcone il fieno, e lo butt in aria. App3llottolato nella pqsizione del feto, CayetanQ gir tre volte su se stesso e ricadde a terra quasi tonfo. All'infermeria, l'impresario gli tir su 4 pebra, sicu.ro dj scoprare la pupi lJa revulsa. Questo gesto stimol la del moribondo, il quale mormor: Se me lf scampo me la farete fare una corrida? >> Il medil::o. che era una specie d,i gig.ante peloso. rispose dj s, convinto che i minuti di lllanti. colui che per essere scampato alla morte era stato soprannominato el r.tino4e la Palma, il figlio d!:Ua Fortuna, entrava t.rion(a lmente nella plaza alla te$ta della cuaclri}la, coperto di pagliette luccicanti di lustrini e intrecciati, la coleta su!la nuca e un magniljco cielo appiccicato al sedere. F un tr,ionfo. Per dea e deJle bailadoraJ. Manai, si s : bronz si nett i denti con la forcbe tta e lt orecchie con lo si pos un bicchiere d" Amontillado sulla punta dtUa scarpa e lo b41vve tirando su jl piede. La Romerito, 'fam<>Sa per trattare gli uo.xqioi come cani. si sfil il garofano d.ai capelli e glie lo tir in faccia. Era notte alta quando Ca J yetaoo '@:l bar;col ando da Villa Rosa, circ'()()dato dai suoi znza.noa e portandosi al braccio la bella Romerito piepta come un La. vigilia della gt;lnde a 1)lavera de la ReiM, J>'.r la quale l impresario gli garantiva cin quantamila pesetas, uyetaoo usc di casa e s'avvi da qua.ranta zftzanP&. ln istrada ali capit una brutta sorpresa. Un nel q11ale egli Alonzo T riana. fratello dj sua madn Amparo lo ferm.. e gli chiese cento peseta$". . (( Dove le trovo? fece Cayetano. e acdgliato tir fuori cinque pesetas che diede allo zio. Quai le prese, le guard sen> gridava. E il direttore, dalla soglia lo supplicava a mani giunte. l'impresario vnnc avvertirlo cbt il toro era guercio e aveva il co.tno sinistro 2S

    PAGE 32

    26 baS$0. Cayttano si stava una scar pa, cacci ona bestemmia: si era allacciata la sc.tr pa a tovescio : segno nefasto. u Di cht hai paura? )) gli domand l'impre a rio. (( Tu sei ti niiio de fa PQ/ma )). La cuadtilta mtr a suon di banda. si schier -sotto il p.tko del pmide.ntt e salut agitando i cappelli. T nminati i preljminaci, che non 11rendevan.o pane alla (orrida So(avatcarono b bar ,rtra in c.tmpo i picadores e i ban.deril !eros. AJio squillo di uoa tromba fbrMd_. Ma di che aveva paura r Non ua el nir'io dt fa />alma? Cominci a girare intorno al toro, come una urta che ptova un abito a una signora. Ma quando da buoo rondei'io egli '})Os a terra i l ginocchio sinistr o per la media Vt' rOnit. il roro gli strapp la taltguilla, poi. infi lata la direzione giusta gli cacci il cO'lno b-o <>
    PAGE 33

    lL TEMPO ha avvolto nel mistero, fatti ed avve nimenti che ebbero in passati valore e alta ri sonama. I ric0rdi si perdono, prove e documenti scompaiono. Cos avvenne dei rtratti dell'lmpe;atr.ice IsabeHa del Portogallo, sposa di Carlo V. Fino ad oggi il ritratto pi noto delrlmperatrice quello del Tizi ano, che si conserva come un gioiello meraviglioso nel Museo del Prado, Poeti' e studiosi hanno dedicato a questo r itratto dell'Imperatrice grandi elogi e qualcuno ha persino .al fermato rispondendo ad una strana inchiesta. che se dovesse salvare una sola tela da una cata'ltrofe che si verificasse nel Prado, sceg l ierebbe questa, trat tandosi di una Imperatriee, di un-a donna bellis sjma. di un qadro straordinario, di un pittore magnifico . Isabella del Portogallo era figlia di Don Manuel <>. Il Tiziano esegu il ritratto dd Prado avendo per modelio un altro ritratto dell'Imperatrice. dopo la morte di questa. Lo storico d'arte Beroqui. ritiene che lo dipinse in Augsburg, durante il suo soggiorno (dal gennaio al 16 di settembre del r 5 48). E aggiunge: Non il ritratto che mand Don Diego di Mendoza il 5 ottobre del 1545 -e cbe si bruci nel Prado n\a quello che Donna Maria. Regina di Ungheria, eredit da Donna Juana e fu inventariato il 20 ottobre del 1573 )). Ma di quale ritratto il T iziano si serv per la sua opera? Il Berogui crede che si trattass e del lavoro d i un mediocre pittore. Poche hanno avuto la grande fortuna di ammirare il ..ritratt o dell Imperatrice Isabella. nella 'casa del Marchese di Santo Domingo, in Ma drid, ritratto che questi ba ereditato dal padre. La meravigliosa tela fu esposta in s eguito a richiesta del Marchese de Lozoya, Direttore deUet Belle Arti, e per cortese adesione del proprietario nel Padiglione del Portogallo e Spa gna che il nostro paese organizz dlHalltt l Esposizione del Mondo Portoghese (Commemorazioni Centenarie), in Li.sbona, nel n o vembre del 1940. Il ritratto fu am mirato e studiato da periti d'arte d i alto valore. Si tratta di un ritratto << dal vero >> dell' lmperatti ce, della stessa f11ttura del quadro del Tiziano. Il co lore dei capelli rosso ed i lineamenti pi marcati (rassomiglia pi alla madre di Filippo 'II), che quelli dell opera del Tiziano, il quale dona 11lla bellezza la ricca gamma dei suoi co l ori. Il catalogo del Padiglione diceva un quadro importa nte per lo studi o del ritratto del Mu_ seo del Prado, dipinto dal Tiziano. e per il quale serv di modello un al tro ritratto inviato dalla Spagna Tutto sembra far riconoscere c.on certezza in questo dipinto l'o pera che fu di modello al Tiziano e in questo caso si sarebbe sbagliato il Beroqui ritenendo che il qua dro stesso sarebbe sta_to di un << mediocre pitto.re Sorsero cos le varie opinioni sui pittori ai quali si attribuiva il quadro: x). Secondo alcuni appar i va opera di Sanchez Coello, per l'intonazi one. 2). Secondo altri. data la disposizione dei gioielli, veniva attribuito al pennello di Prbus (e i n questo caso sarebbe stato eseguito dopo la morte Tlzlan0: Isabella di Gelrla del Prado (Foto Ander-son): 3.). Alcuni rispettavano l'antica opinione: che s i trattasse di Moro. 4). Il calalog'o dell'Esposizi one diceva: A noni.nio della met del secolo XVI J>. Comunque, gli studiosi di tutte le epoche sono stati d accordo sul valore della magnifica opera. A chi appartenne ql,lesto quadro eccezionale? Il Marchese di Santo Domingo -uomo col t issill)O e proprietario di importanti opere d'arte mi ba concesso l'onore di raccontarmi le per i pezie inedite che gli sono note attraverso l e quali passato il r i tratto. Alla fine del secolo .XIX' lo possedeva il Marchese di Salamanc;a ; nella del la sua wlteziorie ( nventariata da Don Pedro di Madrazo), fu acqu istato da una signora i nglese ; in seguito ad un fallimento di questa signora fu acqui stat o dal Marchese di San Migel (che aveva gua dagnato una importa nte al Derby 11 e, per sua volont, ril?ortata i n patr'ia la bella pittura); in seguito, il di San Miguel pa g un debito contratto col Marchese di Santo Domingo, consegnandogli il quadro; e da quest ultimo lo eredit il fgHo che ne l'attuate possessore. Ma preceaentemente a chi appartenp.e .. ? qoal' la provenienza,.d'i quest'opera pittorica cosi importante? Chi scrive queste righe ebbe l'onore d i << scopri re un altro fortunati possessori. La scopert3 g1iela procuro un ra.rissimo libretto (del quale non esistono esemplari nella B ibli oteca Nazionale, e forse ne possiedono quakuno i discendenti di chi ebbe a Dice ll tto(o: << Catatogo della Galler ia di quadri del Ecc.tno Signor Don Jos de Madrazo. Madrid 1856 l>. A pagina 136 vi scritto : << Antonio Moro. Ritr.atto di Isabella di. Pm;togallo, moglie di Car r o V. seduta cOn la mano sinistra appgg i ata ad una tavola con al. cune rose nella mano destra. 1 -capelli s6no rossi, pettinati a treccie con un metav glioso gioiello sul la testa Indossa un vestito accoJlato dl velluto ne ro con aperture a taglio intorno al collo e sos(enuto da alamari in pietre preziose nell'.apert.ura del to; le maniche ampissime sono aJX!rte da cima a anch'esse riprese con fermagli in pietre P.teziose una catena posa sl p etto kopert'o dalla scol latut: qu.a.drata ; un' altra dalla quale pend e l)n gran..cie con grossa le _intorno al collo, e un alt.ra ancora le qrconda la--<:mtura e J>:tnde sul. davanti Dietro si la c .orona impenale su di una tavola ricl. riprodurre Don Jos de Mdrazo, questo quadro nelle pagine lit ogra_fate della sua cllezione privata? DQv e il qad.ro? realmente di MoJO, al quale egli'lo att.c:ibuisce con Come copi9 il Tiziano? Dove e perch e pr chi fu dipinto? Questi sono gli enigmi d i oggi f orse col pO' tutte qutste domande potranno avere la loro rispo sta. Auguriamocelo presto, per la nostra curiosit MARIANO RODRIGUEZ DE RIYAS 27

    PAGE 34

    l LA toria
    PAGE 35

    di Lope de Yega. randosi alle tradizioni ispaniche di T rueba e Zorrilla. pubblic le sue opere in versi Atm0nias, Pasionarias, ecc .. e (aggiunta la maturit-nel 1872 aveva allora trentanove anni, le sue famose Tra# ducionts peruanas, dove la Lima del Vicer, alla q. ale abbiamo accennato, acquista. per la mirab.ile virt dell1ltazione dei grandi urugua yani, e nel 1 8 8 8 la spa pen!)a ispirata pone fine al Tabar, poema ddla terra in tutta la sua magnifica frza, profondo e ampio p<)ma dei snoi miti, delle cose. del paesaggio. degli uomini e del loro dramma poema fondamentale del nuovo spirito, in cui si fondono l e secolari tradizion i ispaniche nelle loro glorie di razza e nobilt, con la nascente sinfor;tia di Americ. Come Marmo!, Palma, Zorrilla de San Martin, un equatoriano, Don Juan Montalvo fu un atti vissimo costruttore dello spirito della nuova Ame rica. Anhe lui lott contro i governi cbe non lo comprendevano; fu anche lui un giornalista dalla parola infiammata e persuasiva; fu anche lu i -esili-ato e artista di cuore profondo e generoso. Di questo quadrilatero romantico americano Montalv-o senza dubbio i l lato che presenta il pensiero pi solido, la struttura pi la penna pi forte. Ci rincresce, per mancanza d i spa zio e di tempo, di non poter penet : rar in selva filosfica e umana che il su o libro Los, siete tratados, groviglio di tempi estetici e metafisici analizzati con pe netrante arguzia, chi ara visione del mondo cordiale comprensione evangelica t con fine arte di scrittore. La sua prosa concis.a e den sa, satura delle pi pure essenze della Ungua : che cntat t o condnuo con e magg ( ori oper del Cervantes, Quevedo e Gracian, alla cui acu tezza e deglj uomini. il Montalvo $ avvicina in modo particolare Dal suo studio dei classici nacque il famoso saggio Capitulos que se le olvidar,on a Cervantes, imitaci6n de un l ibro inimitable, Ome egli stesso d ice Quest opera ci dimosLra la nascente matutit del nuovo spirito amuicano in formazione e al tempo stesso l'in di&Solubile vincolo con la Spagna. Sulle spiagge d'America germogliava c;.os il potente a feconda civilt eterna ; un figlio offriy.a alla ma" dte un l i bro magistrale, un nella sua lingua, cercando di .qualche volta vi riesce con mirab il e forza -r opera c he i l Maestro aveva scritto on la sua e la genialit nell idioma comune dei popoli ispanici. Giovape ancora. in triste silio, Montalvo si spense a Parigi nel 1889, quando gi l'America la sua America cominciava a fiorice e prometteva un migliore avvenire. CAMILO LOSADA DE SOTO

    PAGE 36

    Costume cii YlleiiCII. NA TVRALE c he la moda; essmdo governata dalla abba sub'ito innnite rnodiiic-azionj e che tali m odif):cazio nj le p'i svariate. Epoche di lusso e di ma il guSto fi!kato stato sempte la nota caratteristka della mo3 . Un cambiamento di Stile nel colo XIV i sarti cominciano a tagliare gti abiti su misura. In qpest'epoca la Sp'agoa all'avanguardia della moda e i 1 suo ugtio si diffonde in alt.ri paesi fra i quali la Francia. Nel secolo XV it Ve'StJto d iveot

  • PAGE 37

    Costume di Segovla. Costume di Lon : n

    PAGE 38

    Coatum d elle pro vlnc&. di Ckerea. 32 pe.t rievocare abbi'amo la alta si mile a quella ostenta dal suo bel ritratto la nonna mai cono_sduta e sempre rimpianta Come c6m pltm{nto abbjamo uppellj, scar))t e nei pri mi la variet grandjsslm a. ma sufficiente d i re cbt la maggior parte di essi sono piccoli e lasciano scope:,ta b tesu; la novi.t della moch il velhno. Nelle scarpe sparisce per fortuna quella chia mata ortopedica )) e si pcrta la scarpa o il tipo scarponcino Diverse case presentano nuovi modelli di bo:se e cinture: qute ultime per la maggior parte hanno guarnizioni le borse i nvece si distinguono per il grande formato. Mol te sono le case di moda che si seno rese cooto di ci che vuoi djre per la Spagna avere una moda nazio1\ale u. Jl OSt\lrne popolare non ha una Origine proprja, provie.ne dunque indubbiamente da que:to aristo cratico n vtstito della: donna popolare aragonese o quello della do_nna \!alenci;Jna come q1.1dlo della dama de !l' ottocento eseguito con mate r iale pi modejto e da operai meno rifiniti. Qursto -accade con la maggior parte dei costumi regionali; n o adattame-nti dei costumi di
    PAGE 39

    . ""'. .. CINEMA DI LINGUA 8PAGNOU LE VICI88/TUDINI DEL-L'INDUSTRIA DEL FILM IN SPAGNA -IMPERIALISMO HOLLYWOODIANO LA GLORIOSA PRODUZIONE ARGENTINA .UN po' in m.a pt,t le conclusini ne possono ricavare, sempre1 I n tempo, glia:mo parlare quest a volta 4elle due squadre rapdel cinema di lingua ma rp6stJa q11ella spagnola e quella ar ientina. La Spagna presentava un nlm a soggetto e due corti selnio ne tipicissima. La forte e )letta seotlment!llit i e umori di quel paese straordi,nario erano dentro roduzione cor rente, iacile, non pu dirsi cert o un iib:p. di p{i_ n{ordine. Ma propr o questa la sua forza, questo suo coraggioso non tener conto delle convenz i oni e dei redditizi luoghi comuni cinema togra1ici che lo fanno di una :manifestazione d arte come quella di Venezia. Si dice spesso di un film che sentito e commovente >>, tanto spesso ch queste l odi sono diventate fruste, hanno ogni signi1icato. Perci non vorremmo essere frain tesi quando diciamo che M ari anela un fihn senti to e comm o vente

    PAGE 40

    La .ttrlce ltaflw Vera carmi, prot.gonla del lilm VIlla a vendere La pellicola gira tutto attorno ad una trovata psicologica che di prim'ordine e funziona benissi mo. Eccola : il figlio del direttore di una miniera cieco lla guerra stessa gli studi cinenutogra.fici. che si trovavano solamente a Madrid e Barcellona venne ro distrutti o quanto meno gravemente danneggiati dai rossi. Qualche .film di propaganda bolscevicil usc a cura del fronte popolare spagnolo da questi stud, prima che la rabbia degli sconfitti non si s fo gasse barbaramente su tutti gli stabilimenti indu striali. t( Durante la guerra -ci informa il sig. Sor i ano da parte del governo nazionalista si tent pi d'una volta la realizzazione di qualche breve film di carattere politico, con i mezzi limitati di sponibili : dopo la vittoria. lo stesso Gove rno decise di dare il massimo impulso all industria c i nemato grafica al fine di permettere alla Spagna di pren dere il suo posto anche in questo campo importante. E proprio in questo campo tanto pi ala ere stata la ricostruzione: riattati i vecchi stabili menti di Madrid e di Barcellona sono stati posti allo studio altri centri indusuiali cinematografici, che raggiungeranno al pi presto possibile un' effi. cienza completa. ' E infatti, dopo appena otto mesi dalla libera zione, ben otto film erano stati realizzati e gli or gani c;ompetenti avevano affrontato in pieno tutti i problemi relativi alla cinematografia. Frattanto. negli stabilimenti di Cine Citt e dell'Uta erano stati realizzati dei film in duplice copia, italiana e spagnola o tedesca e spagnola atti a sostituire la produzione nazionale cos compromessa dalle ltm ghe vicende belliche. ( > perfetta nel suo genere Per incoraggiare poi le iniziative private, e per permettere il raggiungimento di fini sempre migliori, sono stati banditi dal Governo spagnolo ingentissimi premi d incoraggiamento, per il valore di centin aia di migliaia di pesetas, e sono stati inviati a perfezionarsi all'estero a spese del governo stesso molti tecnici cinematografici spagnoli. Apprendiamo cos che nell'anno 1942, la produzione spagnola secondo quanto sin ora si pu prevedere,' salir ad almeno una cinquantina di film oltre moltissimi documentari. Un gruppo di dieci film verr dedicato all'illustrauone di canzoni tipiche tradizionali spagnole

    PAGE 41

    film verranno ad illu i grandi episodi del l a storia di Spagna. c< Possiamo dirvi finora -ba concluso il sig. Soriano che stiarr1o prepar.ando in Spagna un grande film che verr presentato alla prossima Moslra veneziana: il film pOrter il ti tolo Follia d'amore>> e avri per argomento le vicende del tragico amore di Giovanna la Pazza, figlia di Ferdinando il Cattohco, 'he la morte del marito, Filippo il Bello d'Asburgo, doveva gettare in una tragica follia amorosa 1>. Una delle ragioni e non delle meno forti che trattengono ancora gli Stati Uniti dal fare il passo fatale che li coinvolger nel conflitto i ia l l uttanza dell'America Latina a farsi trascinare nel la bufer-a. La diffidenza degli Stati dell America dd Sud, e la volont di scindere le proprie aspirazioni e i l proprio destino da quelle dell'Ame rica dei Nord sono di vecchissima data L'America Settentrionale ne sempre stata gelosissima e questa continent ale gdosia codificata nella famosa, uggi_osa dotttina di Monrot, Ma Monroe o non Monrce, l'America d i lingua sp, agnola guarda sempre con affetto e no stalgia ai consanguinei del vecchio continente l-1' politka intimidatoria e seguita in que sti ultimi tempi dal e potenze anglo-sassoni nei l' guardi dei dell'America Latin.11 i1 riflesso rli preoccupazioni che aumentano cgni gi'orno. Hollywood con quella fulminea astuzia che distingue g li atti dei suoi politic.anti ha dato la sua piena ade, sione alla dottrina di Monrce. Questo per ora il solo aspetto del neo monroismo cm interessa questa rubrica. Ma il monrojsmo di Hollywood i! ancora J,J SQspetto di quello di Washington. Hollywood mal grado faccj a buon viso a cattivo gicco, terribil ment e p [ coccupata della perdita progressiva dei mercati europei. Hotfy wood sa inolue che il giotno i n cui l'Europa avr ritrovato la. sua pace sar un brutto g'iorno lei perch una politic;;t di accordi e d i consorzi fra tutti' i paesi europei an tutte l e !)robabilit di battere anche sul terr,el),o della prod uzione la americana. I MayH, i Selz nick i Scbeok sono uomini camente ch e vedono lontano e le cose che abl>tamo dette essi le banno certamente viste prima che noi, non dico le scrivessimo. ma le pnsassimo. Oggi si parla molt o di Moruoe a Hollywood. In f retta e f uria i testi classici del panamericanismo sono stati divorati dagli uffici di pubblicit. e specialm ente il pi classico di tutti la dichiarazione incorporata nel presidenziale del 18z 3. Si parla molto di Monroe e non ci sarebbe da meravigliarsi se gli de dicassero un film Ma non cn:to al pigro. lento m,ediocre presidente .da cui prese il nome la prima g rossa manifestazione dell'imperialismo yankee non a lui che pensano i Ricbdieu e i Talleyrand di Hllywood, essi pensano ai mercati del Sud America che potrebbero ricompensai W delle perdite presenti e futurt e dei disp iaceri presenti e futuri i n Europa. Ma dal Centro e Sud America giungono notizie non proprio confortanti. Ecco una notizia iiunta di rec-ente dalla capitale argentina. Il film di Hollywood > ha suscitato a Bue nos Aires un putiferio di proteste Alla prima rap presentazione avvenuta due o tre settimane fa, il pubblico ha abbandonato in massa il fo dopo aver fischiato a lungo la pellicola Il gior no appresso il giornale La Naci6n si occupava 'd.el film nientemeno che nel suo articolo di fondo cc Non vi potr ma i essere comprensione interame ricana fino a quando Hollywood continuer a pre sentare l'Argentina come un paese tropica l e e a di mostrare la pi profonda ignoranza del nostro Paese'>>. Ma Hollywood non si d. per vint a. Chiede l'aiu to di -Washington per domare le velleit sudaroe ricant. E cos le due pi importanti c .ase p,a duttrici di film sono state incluse scrive EJ Pampero -in una lista nera supplementare compilata a WaShington che, per ragioni s'ind ovinano. non ha avuto la grande pubblicit d i quella bata alle ditte commerciali italiane e tedesche. l nordamericani posson o dalla sera alla mattina far scomparire questa prom.ette)lte fiorente realt che si chiama cinematografia argentina; ba$ti pensare che gli apparecchi di poiezioQe delle sale argentine ap partengono tutti all:prganizzazione e che la produzion e fiollywoodiana. dominando il Una bella espre11i0ne di Vlv1 Gioi Hl mn, Gl11119fa mercato sudamericano pretender che nei paesi del l America Latina sia impedita la proiez i one d i film c he non siano nordamericani >>. Il giornale fa uu qw;dro dei danni enormi che lo strangolamento delb i ndigetla per parte dtgU Stati Uniti appariet,ebbe al e in c:ita il Governo ad opporsi con'franca resistenza al-le manovre nord. americane. L'industr.ia cine matografica argentina -l'abbia mo constatato a Venezia recent,emente degna d i ogni considerazione. Una d elle ditte incluse nel Ili lista ne ra la Sono Film >) la magg iore pro duttrice di. quel Paese. Ad essa si deve r attuale svi luppo ed affermazione del Jilm argentino. Risulta to di un Consorzio che comprende Ja Sono Film la Cinematografica argentina ed altre ditte minori questa casa dotata di sette modernissimi teatri d i posa ubicati in modo da pot,er sfruttare, secondo le esigenze della lavora2:ione. ogni aratteris.tiea del paesaggio e d un gettito anl)uo di O[ca quaranta film. Cos l'Argentina Sono Film concorre a copri re la richiesta della produzione locale per tre qoarti. In base ad un acc> ha per regista Lis Cesare Amador i e peJ interpreti Libertad Lamar que una delle pi celebri ed emotive cantanti g entine ndla part di protagon sta, Ugo del Leo Raffoli, Malisa Zi_ ni M i guel Gomez Bao. (c Puerta Cerrada )), diretta da Luis Saslavsky ha pure protagonista Libertad Lamarque. con a fianco Agnistin Irusta, Angelina Pagano, Seba tian Chiola. Raimondo Pastore, Angel Magana (l fondatore dell' Argentna Sono Film a Buenos Aires stato un i taliano. Ora i suoi figli d i rigono l'importante impresa. E i taliani o figli d'italiani sotto motti registi attori musicisti tecnici: che la vorano per la grande Casa ameriana Fra essi r i corderemo Luis Cesare Amadori, regista di Madre n. e d i Probe Perez >>, Mari? d 1 cc Norte >>, e Cresta Cav&glial fra g}r attori: Alicia V ignoti: Sebastiano Chiola Mrisa Zini. Angelina Pagano, Aida Albetti, Leo Raffoli; fra musicisti : Filippo Boero Mario Marano, Rodolfo Sciammare11a E S Discepolo ROlAND INO 35

    PAGE 42

    / 30 GIORNI A ROMA -te Anche questo mese. segna una nuol)(l, decisiva tapiXJ degli eaerciri dell'Asse verso la l)ittoria :sut !rome sovietico. Tutta la Crimea nelle mani dei tedtKhi e del romeni, fat-to eccezione per Sebaslopoli che, ac ceTchiata., ()ffde di giorno in giorno te tinfe vitali della resistenztf. R06tov occupota. Sono gli s anglo-SQssOni che riconoacono ormai aperta la guerro del Coucaso. L'Dvanzata delle tcuppe italione e ted.euhe, mal grado ID opposizione degli eurrwnti umani e ntrtXmo piena mente l'Iniziativa. Gli inglesi e i bellicisti americani non pantano pi sul fat;noso ( Generale Inoerno l>, e Stalin lan' eia ; suoi appelli al soccorso e lamenta la scarsa ef ficienza dell'indl.i$tria bel(ica bolscevica e le immen -c perdite finora subte. 11 tempo non conosce soste. L ottivit um4na altrettanto. e sopra.ttulto quando intermi mi '$ono in gioco, .cOme in questo mommto. Tuili, in genere, credono di far bene; pochi sdnno di far maJe. e !'!on f'iesco"9 a muoversi diversamente; chlWiTII wno qu.ell1 che sanno di far male e prolXZno la volu.tt di far cosi, e soltanto cos. Il cam pme di questi, che rappresenumo la dannazione Defano Roosevelt. : R90Svelt SQ che f'Armrica non e non sar mai aggredita dall'E .urfJpa: SQ che in Europa ai sta combarrendo una durissima perch; vi sono dei popoli che non possono villtfe in stato eli Pf'_tnne soggezione D/fillegittimo sfruttamento dfij{t mgfesi e con il {Qpo permanentemente minacclato do.lla Ot't'ibile arma del bolt>eevismo; fO. anil suo Governo non si "prodigosse in tanti a1at1 a f(f()(Xe di quello dei contendenti che ha lo colpa unica del c onflitto, tale conflitto non solo rimarrebbe crc<>ritto, ma ,finirebbe molto pnmtJ ; sa infine che se qu'"o acoadme, verrebbe l'avoento di un nuovo Ot'dine mondiale, fondato wlla giU#izia. e al qUille r America aareb chiamata a IXJr'tt(ipare in fKOporzioni pi che mi'Qndenti alla sUIJ importanza e alle $Ue posai-bilit. Eppure egli vuole nuocere a tuili e m4rcta CJerao la guerra a tappe forzate, nel timore di arri vare tardi, di non poter a tempo attuare il saaico piano di diJtruzione. E osi lo abbiamo tfCtnte mente visto strappare una nuova, pi in.signifi te maggioranza parlamentare. per mutilare ancora queUa legge di neutralit: che, unico diafromrrNl. il auo Paese dalla guerra. Con la stt#a risolutezza lo abbiamo oisto intimare al, glorioso popolo finnico la cessazione delle O$li/it, come re si fOSSJe trattato di un poVfro staterello, wo confinante, che non avesse un ideale da difendere e una dignit da $0llX1gUIJ.rdare. Ma qUille stato il risultato del suo intervento netle faccende clelia Finlandia? Ognuno lo conosce, poich tutti harwo q_pprfs.o il significato della c-oraggiosa riq>osttr di Helain.ki. Altrettanto noi diciamo che accodr dell' a.ltro suo intervento . quel lo che lo condann.eriJ per sempre. l Sul GianicOlo, il Colle delle epiche guta di Garibal e dei suoi oolontari. stato ermo. per IX>lont l Duce, un Monumento Oa$tuio che cu stodir nei SOii le salme dei Caduti per la difesa detta Repubblica romana e per la consacrazione di Roma a capitale d'Italia. Allo scoprimento detrinsigne Monumento e alla tumulazione ndfOSSiirio delle-spoglie mortali di Goffredo Mameli, ha voluto cusistere il Duce che, in brevi uultoree PJJ.role, ha sa/tato l'eroi smo e fideale ptr cuj combatterono e morirono i Morosini, i Mon.aca, i Masina, i Daverio. l e cento occOrsi da tutte le, prooincie d Ttalra Musaolmi ha ncorda.to dol ia.cro Cofle che un}ca fu la frontiera dalla qle partirono le Clrmi a sacrificare il sangue generoso dei patrioti italiani mi '49 e nel '67, ed ha solenne mente dichiarato cm il popolo italiano non di "'!'ltich q-culle odiO#, 'nqua(l'ficabifi aggrnaio-rn eh, dorJtWno impedire il compimento dell'uniu della ; L' aP<>teofi ctlebratt1 w.l Gianic.olo ha stretto intomo a MCJ#Ol{ni fintero popofo italiano che in un di sosta ne( suo duro e tenace lavoro' per lo IJittorta, ha benedetto il sangue a.llora &1te'sato ed ha rinnOCJato imptritura gratitudine a coloro che ({Unto sangue IJtrSQ.f(>no pK mano straniera. -te A GenoCJa, stato dedicato a Cottanzo Cia no u.n sOlenne ricordo marmoreo, perch Il Eroe sia ttrnpre presente nel cuore di quella citt da cui s' irradi tanta potenza marinaro. li rito dell'inaugurazione assurto ad acutera ult>braziont di Colui cm diede il suo nome a.tle -i 16 IJOYe ntbl e XX, stat o .._..rlllo Il Momlntent o c:oaa.nzo CIMo alt. pr...ma ctet flg11o delf'lro e, del MIIIIstr o s-.trrto del P.-dto chtll e ... g erarcNe del 36 leggendarie imprese di Pola, di Corullazzo e di Il figlio, Galeazzo. ha sentito in-romo a s tulto il popolo e ne ha colto il palpito di com moua fierezza. *Il 18 novembre 1935 f'lnghilterf'a var rinfernQie ma>-' L'impresa fatta di passione e di ardimento, cost molti fO.cri6ci, ma fu. la grande affermazione dinan z o/ mondo delle oltiasime capacit ocg4nizzativt> del{' Italia Fascista, e della wo incontmibile vita lit. Fu allora che, per ordine di Mu.aolini, Gowrno, organi tecnici e popolo affrontarono d1' colpo un nuoiJo e pur antico probltm e di gloria. Il :z' novembre t10lfnnemmte-firmato a dai di. tredi(i nazioni,il Protocollo che rinnova p., cinque an.ni il Patto al qfMllt hanno aderito wtte nuovi statiJ e cio: Bulgaria, Cin
    PAGE 43

    --tr Il :.z91 ottobre tutta la Spagna ha celebrato torto persone accusate di complicit nello cusso solerr.nemepte l'VIII a nnuale della (ondazine delreato sono frate condannate a pme varianti da trenla Falange. Innanzi alla Croce eretta ai caduti so t ta anni a sei mesi di reclwione. t o l'arco Alcal stata actsa una fiammo. votiw che viene rinnooota, di ora in ora, dai Falangisti -k Altra importante legge che entrata in vi dei vari distretti. In tale giornata la radio ha tragore della pratezione delle famiglie nu smesso un importante discorso anti-bolscevico del merose. Ministro degli E$1m, Serr(pl() Sti'ier. Essa si inquadra nel programma fondamentale Dop<> aver ricordato che il giorno stesso in cui per il Falangt'stc di quella politica demo si iniziava la lotta accanita dtll'drdine nuovo con-grafica, senza la quale non pu esservi n indi tro il comunismo, la Spaf!na accusaoa la Ruuia n forza, n grandezza per la Spagna di essere colpevole della tragedia europea, il mi-rrsorta. m stro ha affermato che la Spagna ha fatto ci nel Le dt'sposizion contenute : legge si pieno diritto come Nazione in u stew e come enpr?pong?no (SSenztalmeme di i graw tit europea. mt fiscalr pesano sulle famrglie prolifiche, au -Jt ministro ha poi ricordato come gi 19 J6 mentarrre rl benessere economico facilitare l'assi l'Europa si divise in due campi qwndo stenza, e l'avvenire dei figli. c razie armarono gli assassini dell brigate interna -1 numerosa la famiglia composta zionali, e le Potenze totalitarie invidrono i roro da_ cir:que o pi figli, legittimi o legit figli a combattere in difesa della ivilt. trmatr, mrnon dt 2) anni o anche maggiori se in. Dopo aver ricordato l'en.ttl8iasmo con cui .t so--capaci al lavoro. ln assenza del padre conside no sv.of.ti gli arruolamenti per t'a Divisine rato capo chi abbia a carico dei minori. ra, Sufiec ha de t t'O che in Russia continw la lo(!a _Vi sono due categdrie di dette famiglie : alla iniziatasi in Spagna, e 9..li spagnoli hanno ancora prrma appartengono quelle da cinque a sette figli; molte offese da vendicarJ. 1 alla seconda quelle con otto o pi. Le une e le Il ministro ha rilevato poi che, per tutte queste godranno particolari vantaggi fJ ragioni, la Divisione Azzqrra si trova a combatte -scalt, ferco.viari, di impiego e carriera di attribu re a fianco dei camerati italiani e tedeschi e zione e di JOncessione di alloggi. dei nuovi camerati finlandesi, ungheresi, slovacchi Oggt Sl puo calcolare che circa duecentomila fa c romeni ed ha concluso: verranno a beneficiare delle nuove disposi -La vr'ttoria imminente. La giustizia divina ZIOnt e da quest-a cifra agevole misurare la por minaccia, implacabile, f orda che ha etiliato Cristo tata e l' int(t'esse nazionale di questi provvedimenti. dai cuori umani, e4 il giorno in cui schiacciato per sempre il bolscevismo, la storia4ien Menta inoltre di essere segnalata la legge che trer nel stio corso di lavoro e di cultura, liberata ha isJituito l'istituto sociale della marina alle di dal tragico incubo del q uale la Russia colpependenze del Ministero del Lavoro al fine di as v ole . sistere i lavoratori del mare favorendone l' e/ei)Q-zione morale, economica e professionale. 1 -k N ella cicorrtnza del V annuale dell' Auxilio Social il Caudi(/o, a.tcompagn_ato dal Minrit(o degli Esteri e President, della Giunta pol,itica Serrano Suner, dpl Segretario Generale del Partito e accolto dal Delegato Nazionale dell Auxilio. dal la Delegata Nazionale della Falange Femminile, da gerarchie e. autorit, ba tr'lugurato tre nuovi cc Focolai infantili ,;; sobboi'-}bi di Madrid. Ar denti manifestazioni di entusiasmo popolare hanno salutato il generale ranco nel corso delle cerimonie. U guaii istituzioni" son,o atate iriaugurate temporaneamente in vari centri ella Spagna -k L AmbasciatO{e d Italia Lequi.a, verso la fine del mese di ottobre ed i primi di novembre, ba visitato i centrt piu importanti della S.pavna me ridionale, accolto oc>unque cordialmente ed oss-equiato dalle Autoritd cioili e militari spagolee dai connazionali che l'hanno salutato con ti manifestazioni all' ltafia, al Re e al Duce : Ad Alicante l'ambasciatore uqttio ha visitato if Sacrario di Js ed ha ossistito alla mw sul d_ eli' esecuzione del --k Col primo no-vembre entrata in vigore la legge per la discplina annonaria che commina grav pene, fra cui la di morte per gli occapar ratori di viveri. Legge di eccezione come &Ono. ecce zionali i tempi. Ogni altra precedente misuta si dimostrata in sufficente d.a elimnare l'aviditd di gmzdagno di almni indegni commercianti id affamo.Jori. 11 con sumatore douei)Q guardarsi da quella che era di ventata una vera e propria aggressione contipua-1 t a dai commercianti asseroiti alla borsa nera. La nuova legge ha risposto alla aspettati& del l'intero popolo sPJignolo e si deve alla sw entrata in vigore ed alle sue pi'me applicazioni un misensibile suz: mercati di gen.err' ali mentari. --tr II 12 novembre il Caudillo, presente il Mi nistro degli Esteri e dell'Educazione, il Segretario Generale del Partito e le rappresentanze dell' Ambasciata d Italia, di Germania, di Argentina di Francia ed una folla di personalit del mondo artistico ha inaugurato la prima Esposizione nazio nale di a?ti del dopo-guerra installata nel palazzo dell'Esposizione di Madr;id. La mostra comprende. oltre 500 opere d.i pit-tUra e di scultura. -k Con recente provvedimento delf Alto Com missariato del Marocco spagnolo stata attuata una importante riformo. nel regime amministrati vo di Tangeri, consistente nelfa istituzione di [),legazione speciale dello stesso Alto Commiw riato, datla quale diptndono tutti gli altri serviz i. Tale organismo sar diretto da un Uffi.ciate su periore nominato dall 'Alto Commissario. 'k In seguito alla approvazione data daUa San: ta Sede, in base al recente concordato concluso dal Governo spagnolo, il Caudillo ha l'attwle Vescovo di Sal4manca, Enrico Pia Daniel Arcivescooo di Toledo e Primate di Spagna La sede era rimasta vacante in seguito ,al/a mor te del Cardinale Goma --k 11/ 18 novembre la stampa spagnola ha ri cordato l'annuale delle sanzioni che rappresentano un punto fondamentale nella storia della nuova La prima sfida all' lnghilt rrra fu lanciata pro prio dall'Italia fascista che non si lasci turbare menomamente dalle minacce e dagli isterismi bri tannici fJ stato ricordato in Spagna come Jos Antonio in un memor{lbile discorso alle Cortes di Madrid. il 3 ottobre 19 3 5 si schier(f8Se fermamente cOntro "la politica delle sanzioni alle qwli il governo re pubblicano di allora era in procint-o di Jos Antonio volle difendere il diritto sacrosanto del l' Italia, preannunciando sin da allora il corso fa tale degli avvenimenti ed esprimendo alcune in tuizioni, che hanno ael profetico come quella che l'Inghilterra deve essere considerata una nazio ne extra europea e, come tale, destinata ad essere espulfft dall'Europa di domani. "'k Merita infine di essere segnalato 'un. cupo messaggio formulat-o da Sir Samuel Hoa.re, gi mi nigtro del Gabinetto inglese ed attwlmente Amba sciatore di Gran Bretagna a Madrid. Samuel Hoa.re scrive testualmente la British Official Press da LOndra ha infatti dichiara o in un qiscorso: cc Il mio non un messaggJ o di congratulazioni per quanto sia gtato bello il nostro sforzo-bel lico; non -neppure un messaggio di soddisfazipper quanto grato io sia ai miei connazionqli per i loro splendidi sforzi; esso ancor meno un messaggio di compiacimento speranza che Hitler non risca dove Napoleone fallito. Esso un mewggio o piuttosto un appello ai miei con cittadini per saloare il grande retaggio dalla di struzione, pritn!J che sia troppo tardi. Queste fXICOle dell'Ambasciatore britcmni'o a Maadd vanno meditate perch evidentemente gli inglm, quando si trooan.o sul continente sono mk no placidi e meno ottimisti di quando si trQvano a Londta ed ascoltano i discorsi del signor Churchill. V I C E Il caso di applicazione della legg e c6nt(o gli accaparratori e gli speculatori si a()(lto. ad Alicante, doc>e sono flati giUSliziati, il 7 no vembre, individui che si erano indebitamente appropriati di partite di viveri destinati alf Auxi--u rivt;ndmdoli a prezzi et<>rbitanti. V l. wovnl c-trcce tfi'- per ..... d elta capitale 1ft, oc c ..tone delrottav o ....... cr .. fonclalon.e deR F ... nge. .... 37

    PAGE 44

    SJNGAPORE lORD ROBER.TS. cht fu Feld Mar esciallo deLL'esercito I nglese. la st;oria u n &lotf\0, si de a Singa:port. Cos riferisce Guutber. e non so do-ve abb\a tro vato la notizia. l'! difficil e 4i.rt qua te. senso Lotd Roberts a te un'Isola: una p i c cola i ola che rols\1 ra 45 ch i lometri e q u.a1d?e cosa in un stnso e :u. chilo.metr i e ,mezzo nell'altro senso. on c' che un' altra isoletta al mon do si trovi in ancora pi favorevoli d al punto. d' i v sta c ommerciale e militate : Maohattan. Singapore adempi l parchie fun ZlOni nella imperiale in glese. H;t grandi depositi di petrolio p er b flotta inglese. Ha grandi can tieii per le riparazioni. Ma soprattutto ( o vcuole esse.re) un am al Giappone : o n am moni men.to e o c n o .n.a s6da l>, cbia riscono i glornaU i nglesi o amer cai. l-a di$linzion.e mi sembra sottile f ngapore secondo le i ntenzioni del la poli.tka br i tannica dovtebbe fa.r ca_pi.re ai g i apponesi. (c nel solo lin guaggio. chi! essi capiscono che l non i passa. l giappone$i fi_ no ra noo sono ma si sono motto -avv r cin.ati_. Ci che fa di Singapore una for tezza veramente formidabile i l concorso di un complesso di cir costanze in parte naturali, in parte dall'uomo. Di questt ultime cantieri d:epositi, fortificazio ni d.i prec i o si sa poco pereht gli inglesi ba.nno ctrc .ato di mante ntte gli appmtamenti. dw sono atdati mano mano fa cendo.-Com-unque, e<:co le nocizie cbe tro o nel libro di Guntbtr sull'Asia. La base oavale a Sdeta .r, sulla co ta settenuiOJlale dell'isola. a poco pi di 1 9 chilometri dalla citt di Singapore. Immediatamente a est una isoletta, la base auea. La base navale copre un'area di circa 53 'bilomet:ri La parte .del ,suo attrezzamento rosri tuita dai due iJr.nnerrsi bacini d dei qual uno gal!eg sono l'uno rispttto all'altro ad angolo retto, a una didi mez:l.Q miglio ll b;tcino e (ung o 900 pi:CAo enkare 6o.ooo uomi_ni. Fu >s'truito i_n Ingbilte.rra quindi fu fa:tto a e tcasportato a S i ngapore. Fu una delle imprese pi no e-voli no in posizione eccellente pe-c pre -1'1}-e-.:e 'lbai l : odia e { ndu : tla a c ollaborare con loro oonuo gli ( n g l esi. In questo caso Sngapore sarebbe minacciata alle spalle. e potubbe essete attaccata per -vta di terra. Questo spieg.a l' i mmenso allarme d.e ba uscjtato in Inghilterra Amuica. in Australia e nti possedimenti olandesi r arrivo dei giap ponesi in lnd6cina. Rapidammtc ha coagulato quella forma21ione po litica che ora Viene indicata cori le q_uttr:o prime lettere dell' .alfabe.t:o: A S C D (Americ-a, Brit011in, Oli na, Outsch). Ma una volta conclusa questa spt<:ic di aJieanZ2 di fatto si t 1constatato che almeno tte dti quattro alleat i l'l_nghiltetra. l.a C(na t I"Ola nda -non pevano rootribu1re quasi pe.r nie.nte alla d ifesa di So1o l'Americ.a avtva forze navali disponibili. Solo r Americ-a poteva difeldtte SinIn qqesti uJtimi giorni. oorsa la vc)a che l'America avesse chiesto all'l_nghilterra la cessione d'i Singa pore. La notizia si deve intendere nd suo gin&to senso. l'! ve_r0$imile. cbe i:n caso da conftiuo in Estxemo Om.nte l' Amttica difender Singa pore per mare. Comegnmtttnente fra il Governo in,gtese e l' s i sar pattuito che, in ca.so di con filtro col Giappone, la flOtta cana disporr di tutti g: j im.piant' portua1i e militari della fortnza. M.a i o \'Omi, pec oggi lasciare da parte questi gravi e ardui pro- blemi e d.iscorrere di argomenti pi allegri o. per lo meno pi leggeri E poicht ho co parlare di Singapc>rt l ho acceli:ilatb' al fat to cbe una d elle ragioni della po-

    PAGE 45

    .:: .. . tenza di quella fortezza era al meno fino a poco tempo fa co stituta dal fatto che il suo retro terra non tra agitato da movimenti nazionalisti e che le autorit bri tanniche iuscivano a m'\ntenere buoni rapporti con la popolazione e con i sovrani indigeni, pu riusci re oppo.rtuno dare un esempio dei prodigi di prudenza e di abilit che la politica inglese spesso dovva fare per mantenere quella favorevole .situazione. Bastava che un sovrano indigeno si innamorasse di una dattilografa inglese, bastava che il pubblico di funzionari e di c o!oni inglesi reagisse troppo vivacemente perch il frutto di cento anni di sforzi e di abilit fosse in pericolo Non un'ipote i campata in aria, la mia. Il caso verificato pi volte perch i sovrani matesi banno un ce.rto debole per le b)lchissime figlie di Albione e queste noh sono insensibili al fascino delle sterline dei sovrani indigeni Racc onter, dunque, le avventu re amorose del Sultaoo di Johore. il qU), ha sempre mostratQ di essere. fra tuu i i sovrani matesi. quello che pi ap prezza la grazia delle dattilografe o delle taxi-ballerine inglesi, scoz zesi, olandesi o affini. f1 Sir Ibrahim, ha 69 an ni di et ed ha per lungo tempo re gnato, come si conviene a un so vrano matese, in perfetto accordo con le autorit britanniche. Le co se cominciarono a guastarsi quan do gli inglesi pretesero ostacolar( i suoi amori. 11 confl_itto dur qual che anno. Poi il Sultano espreSse (( la sua sfiducia n(lla politica britan Non facile rifar la storia di que sto dramma. in cui amore, vendet ta, politica si mescol;u-ono nel modo pi pittoresco. La vita. era gaia nel Sultanato di Johore, prima che questa nube giun a oscurarne jt cielo infoca_to : era gaia e indolent.e come, all'in circa, in quasi tutti gli Stati degli Stretti. Secondo un rappOrto uffi cjale, in quei paesi imperY'ersa una vera passione per la danza. Nel solo Sultanato di Johore fioriscono b,en tredici cabarets. nei quali cent i naia e centinai di ragazze di tutte le razze. pr-ovenienti dai pi vari paesi dalla Cina dall'India, ecc .. esercitano il mestiere di balleri ne-tuis o taxi,balledne come me glio piaccia al lettore. NeUo Stato di Johore, il Sultano Sir Ibrahim he. aveva allora poco pi di sessant'anni viveva Mice nel suo palazzo soffocante Plassir' Plagie; e i funzionari inglesi gioca vano, a golf nel campo dirimpetto al palazzo re;tle, concesso gentilmente al loro Club dal sullodato Sultano, molti anni fa. U'n bel giorno, il Sultano part per fate un viaggio in Inghilterra ; e da quel viaggio i guai In Inghilterra il sessantenne Sir Ibrahim si innamor di una scoz zese di mezza et, certa Helen Wil son, di professione dattilografa 1 e, senza pt>nsarci su due volte, la spos. La colonia inglese di Jobore in sorse come un sol uomo. Tutti gli inglesi, fino .all'ultimo sottufficiale, sentirono che quella insi gnificanfis ima dattilografa gravemente il prestigio britannico negli Stati degll Stretti e, .'tutte? Gli inglesi, ., come1 noto, sono contro il razzi mo... degli 1-.:fa se si al pi potente e nobile dei sovrani di pelle scura levar lo sguardo u una sozuse, dovt si va a finire? Le autorit britat)'niche ; nel fare al Sultano i rilievi, che il caso med tava, si gvardarono bene dal fare questioni di razza. Dissero cbe (!n cos potente e onorato sovrano, di scendente da cos illustri antenati contraendo matrimonio con una donna di cos umile condizione, ave va gravemente compromesso il suo prestigio. t cio rovesciarono la si tuazione : non era il sovrano di pelle bruna che offendeva il pre tigio della razza bianca, ma era la dattilografa di razza bianca che me-nomava il prestigio del Sultano bruno. Lo scaltri imo Sultano Ibrahim conosce bene gli inglesi. Ascolt con compunzione le rimoStranze che del resto. gli furono fatte nel modo pi riguardoso, lasci passarr un po' di tempo, e poi, un bel gior no, fece un dono al Governo britan nico quale contributo alle spese per la base di Singapore: un dono di soo mila sterliqe che oggi, sarebbero pari, all'incirca. a 75 milioni di lire Come per incanto, l indignazione della colonia britannica. si calm. Le autorit inglesi non si preoccup a pi del prestigio di S'rIbra him su queHo della raz.za biauca. credettero opportuno chiuder e un occhio. Cinquecentomila sterline pe.r una dattilografa, sia pure scozzese, sono un bel prezzo. A quel pt(ZZO, Sir l brahim ricuper il pre.stigio e la pace. I rapporti fra il Sultano e i fun zionari inglesi ridiventarono li, Quelli fra il Sult.ano e la Sulta na bian .ca si diceva fossero afPass qualche anno. Un bel giorno si era in ptimavera Sir Ibrahim chiam la Sultana e le disse: Talak. Talak vuoi vat tene e, in Malesia, quando un rito dice quattro volte (( T alak al la moglie, questa se ne deve andare e il divorzio bell'e fatto. Sir dunque. disse Talak fla Sultana proprio quattro volte e si dichiar divorziato. L'ex dattilo grafa nonch ex Sultana -ftce i bagagli e ripart per la nativa Gla sgow. Era entrat;1 nell storia di Jo hore facendo molto rumore. Ne uscl . Que-sto inatteso scioglimento la situazione. O, .Per lo me1_10, si credette che Ia semplificas -e. Sir Ibrahim aveva ormai sessantaquattro anni e sembrava 'molto imp.robabile cbe ricominciasse a in namorarsi di ragazze bianche. / Era passato un po' di tempo d.al divorzio: qUrita.ilnica eDbe un Un .1", 39 .; -l l' r

    PAGE 46

    hanno progredito e hanno occupato posizioni sempre pi avanzate gli inglesi i sono sentiti sempre men o icuri a S i ngapor Allora hanno cercato di lnten itica.re il controllo ugli St:ati i nd i g e ni, s<>p :attutto al l o scopo di coordinare megl i o i ser v iz i di controspiona ggio e le misure di dife a. E questa politica stata detta malayan iz:uzione )), n vo cabolo t lungo ed t strano. ma in anza significa intensificaziom> del controllo bri tannico 9ra,. Sir Ibrahim. con grave di sappnto delle a\Jtorit britanni chc. pt posizione contro l a malay a niuazione ,. Un bel. giorno, poco prima ch e scoppiasse l'attuai guerra. e g l i d o vene venire in Europa: non per a more. ma per co.n iglio dei med i c i Pr'ma di i titu una com miss ione alla quale affid rincari o di fate .un' inchiesta in ordine all a ( ( malayaoizuzi.one ) ) Moderni rfcclo Motulll recentemente a laft9kOftSI. Poi part se ne and a St. Mo rit.z e si tabil a l Palace Hotel. E. dopo aver riposato qualche giorno. decise d i rendere pubblica la relazi o ne de.lla Commissione un nuovo matrimonio? a l larme quando si sep pe che la b ionda Lydia H ill er a figlia di un della m-.arina britannic a. s i a pure d i grado modesto E l a v i :ita deJla ballnina a l Sultano s i prolungava oltre i limiti del tolle rab iLe e l a voce d i un fidanzamento circolava con insisttn:u, il Servtzio Civil o ia l'Amministrazi on e decise d i passare al l'azione: ossia condann il Suha/10 all' ostncismo. l funzionari brit;an nci ricevettero le opportune i stru zioni : e subito tUtti ruppero ogni rapporto Opure per un rno.mtnto pens ac.f offrire altre soo m j la stedine per le forrificazio nj di Singapore; if che probabi l men te avrebbe appianat<> tutto. Franca mente, se gli ingles i pensavano di fargl i pagare soo mila erline per ogni ragazza allegra che g l i toss cap itata fra i piedi, sbagliavano Questa volta, dunque, Sir Ibrahi m aUe rappre aglie : cb furono di una crud Id dferata. Fece pian tare cespugli di ibisco al centro e agli angoli del campo di goJf del Civ1t rvants Golf Club, di fronte al suo palano. Da un giorno all al to i funzionari britanni ci furono mess( nella impossibilit di gioc are l golf. Ve.Qdctta malese. 11 Civil Sttvants' Golf Club si riun: in seduta plenaria per re la situazione creata dall 'atto u merario del Sultano. il terreno era. s di propriet dd Sultano, ma questi lo coilcesso gentilmente. da diciotto .anni. ai fqnzionari e coloni inglesi potmrro gi<>>. La situazione era molto tt$a e i prevedevano gravi compljcnioni. Quand'ecco si $pa!Se una not_izia : che la bionda Lydl-.. Hill e la sua o.n.()(evole mJ.dre sarebbtro partite fra no11 :molto. Sulle prime nessuno v i c_redette. Ma quando le du donne pMtit:ono veramente, sono gli oc ) d i Singapore. Ma questa volta l britanniche provvidero in tempo. D i ffidarono severamente la piccola Anita dall'accettare l'invito dd ultano e la piccola Anita obbedi La collera dd Sultano non ebbe pi lim i t i Rispose con atti equivaltnti a una dichiauzi one di guura. Pri ma di tuno. fece cbiudrre i giardini intorno al Palazzo Reale: le bambi naie delle famiglie ing lesi.. che usa vano condurvi i bambini a prendere aria. trovarono, un bel giorno. tutte l e entrate cbiu$e e sprangate. Come t questo non ba tasse. il Sultano eman un editto: nello Stato di Johote non si pote va giocare p\ a g olf. Ma a questo punto, un crudele dilemma si present Sultano. La ballerina-taxi Anita stava per partire da Singapore. probabilmente in seguito a consigli deUe in glesi. 11 Sle$$an'taq11attrenne Sultano ard'eva dal desi.duio di segoirta in Inghilterra o i n capo al mondo. Ma. per allontanarsi doveva nomi nare un Consiglio di Reggenza, che governasse in ua assenza Ed era facile prtved:ere che il Consiglio di Regg nza composto in parte d i in glesi i n parte d ind i geni non a vrebbe fermo il suo edit to, avrebb e lasciato radicare i cepugli di ibisco simbolo della sua potenza dal campo di golf, e i funzionari avre bbero ri preso a giocare a golf ridendosi del suo divieto mentre lui Sultano. figl io e nipote d i ultani sarebb e stato C9$1rttto proprio dai funziona. ri inglesi a fare un lunghissimo e faticoso viagg i o per correre dieHO alla ua baller i na Che fare? Rinun ciarr a ll'amore per compiere la ven o rinunciate alla vendetta per inseguite 1'-.amore? Mentre queste opposte passioni rrn;tonavano nel suo cuore, visamente, Sir Ibrahim si sent ma-le. Accor e i l medico : gli fece qual che i n i ezione di olio ca.nfo.rato e g l i prescri e il riposo pi assoluto. Il giorno successivo Sir Ibrahim si sent peggio VenJtero altri med ici. Fur>. Qui..nd i la Commissione richia mava il trattato del t88s. che fu fumato Regina Vittoria e che stato mpre la ba e dei rapponi f ra i l e l e autorit bri tanniche e contestava l'affermazione i nglese che Joho:re ave e tutto da guadagnar e dall incamminarsi p e r la via deUa << malayanizuzione > ) Dall'altro capo del mondo. da S i ngapore i 1 Governatore blit anni c o rispose c:he il Sultanato di Johoce arebbe stato libero di aCGettare o di r esp j ngere le proposte dei Consiglieri britannici. come era stato tino a quel momento. Cosi sul terreno della malayanizzaziooe ir Ibra h i m s i pot finalmente vendicare. Ma. da quan.do i g i apponesi han no messo ald.lmente piede neli'Tn doc i na francese gli ingl i non han no potuto p i salvar e lt forme co me in passato nei loro rapporti r cercato d i dimentic.are l'e amarezze della politica fra le braccia di qualcbe alt{a balle rina c gli in.gl i avranno chiuso gli occhi perch questi non son tempi da bad. are a s i ffatte cose O forse il mal di cuore lo avr ra pito all'affetto dei suoi &udditi e alla vigile tutela delle autorit britanni che Allah il misericOrdioso avr detto anche a lu i T.Piak vattene, com e egl i usava dire ;tl1e mogli FARFAREUO S A ALDO GARZANTI fclltrlc.oproprletarla

    PAGE 48

    ' NOVI T A GARZANTI GIAN PAOLO CALLEGARI LA PISTA DI CARBONE ROMANZO PREMIO SAN REMO 1940 la toria fanta tica di una pi ola JUlll1era in una vallata derelitta Ji Wla qualsiasi parte del mondo, ove ono accor i per lavorare uomini del ud d l no r d, eparati da bi ogni e da u i atavicamente diver i. La miniera i i teri lisce gli uomini pati ono la mi eria ulla terra non loro, che non o ano abbandonare perch si ill udono di un ritorno al bene ere; e, nell'inerzia, le ire ontrastanti divampano in una lotta di piazza, che poi improvvi amente pla ata da uno traniero, divenuto amico ai minatori per un incon tr d'amore .<\nche l'ira una forza che puo ervire la vita, com una corrente d'acqua procello a d l'elettricit, egli dice: e gli uomini del n rd e del sud i riconQ... l>cono egua l i di front al fore ero che ha ridato la vita alla de olata vali carbonifera. Il racconto folto di vi nde, ha il ritmo crudo e erti t ni bitu mino i dell'ambiente be rappr senta vibra con i entimenti innati all'uomo; tocca qualche pression e biblica nella modernit d l oncetto: per cui, nza mancare alla propria a oluta per onalit, i appressa ai modi pi re enti c meglio u ati dd romanzo traniero. RAFFAEL C A LZIN I LJlMPEGGill lli. l\1 ORD D I S lll\lT' HI.Hl\lll Ril egato Lir Quaranta n tto ....... .......... .-l "" -w .t 8 RUNO CORftA SCJll\IDlli.O Il\1 PROllll\lCill V olu me della Collana "Ve pa, llfl("ll .I.E PONARO LEOPARDI [,a vita di Giaromo Leopardi, os povera di avvenimenti teriori c cosl intensa di avventure interne, cos apparcntcm ntc scolorita e co intimamente eroica, in que to libro p netrata nei suoi profondi segreti con ottile indagine psicologica, e interpretata con l 'intuito e il cuore dell 'artista. Saponaro s' amorosamente accosta to al mistero di quell'anima caduta Cuori del s uo t mpo c del suo luogo, che a ne uno mai s i rivel, c ha Inteso scriver appunto quella Stori a d i un'anima, che Leopardi p n s e non scrisse mal. Intorno all:l sventura Immensa e all'alta poesia dell' Uomo s olo, si muove poi la folla d i pare nti degli amici, dei nemici, d gli uomini che lo e altarono e degli uomini che non lo ompresero, delle donne h non lo amarono c c h e egli disperatamente am: una folla che vivacemente anima Il libro con la variet dei suoi molti e pisodi, sullo s fondo politico e letterario del tempo. Libro malinconico, dal quale per si spr. igiona come un'aura di reli-glo a consolazione. Vol ume in 8. Rilegato in tela con 22 illustrazioni e una lettera autografa Lire QUARANTA netto II EDIZIONE I E D I ZION E esa ur i t a i n una s ettiman a

    PAGE 49

    ' NO VITA ROMANZI SPAGNOLI JOS EUST ASl O RIVERA LA VORAGINE Un libro d'amore e di morte come la ramo sissima storia inventata dall'abate Prvost, con l'avven turosa 'u:;:;a d i due giovani ver s o l'ignoto Ma se, nel narrare le ultime vicende di Manon Lescaut, il Prvost a cc enna di maniera ai deserti di un'America che gli era oui lo scrittore co!omoiano dipinge con l'insuperdbi le evidenza della V'=rit, un ambiente conosciuto per esperienza : !'irferno dei raccoglitori di caucci, i! dom:nio dei negr:en de! nos tro secolo, l'orrore deg 'i schinvi inghiott iti e consunti nella verde voragine della fore sta vergi11e. Questa lut:ida visione dantesca assume tulvolta ne! romanzo le fosche tinte di una mostruosa allu cinazione P;otagonista un poeta, violento e dissoluto, di delitti e di nobili atti di gentilezza, en t u s i a sta e debole, pronto alle cattiverie e ai r imorsi, personaggio strano, ma sinceramente umano, che tra s c indto d a lla gelosia non esita a percorrere pianure e foreste, ov'= ad ogni passo pu incontrare la morte in a g gl!a to. P a rallele ali a sua storia altre vicende si svolgono di uonc ini che per fuggire gli orrori della civilt, o per inseguire la lusi nga della ricchezza, si sono in un ambiente si spaventosi de litti. Ma con ci il rom:1nzo non ha mai i car ntteri del volgare libro di a v vent,Jre. un l ibr o d i anime in pena : un'opera d'arte segnata dal d i uno scrittore con l'impr onta origi n al;:) de1:a pi alta nob"t. COLLANA VESPA LIRE VENTI netto J. A. GIMENEZ ARNAU LINEA SIGFRIDO Traduzione di CARLO BOSELLI Romanzo qualifi c a l'autore q uesto suo libro originalissimo, che attra v eso una soitile trama di avventure d'amo re naru le impress1on i e le osservazioni di un inviato speciale in Germar.ia r;ei primi mesi dell'attuale guerra. Nel libro, che tut:o pervaso da una simpatica nota di non mancano momenti drammatici e s'inc on tr ano a ogni passo indov,nati rifer i menti alla recente g u erra spagnola, come pure profonde considerazioni po::Ji una ev i dente sincerit assoluta; a_lcune delle q L ; ali acquistano, c oi pi re c enti avvenimenti, un sin gol a re sapore di profez ia. Nel pensiero dell'autore non esigte solamente que :la grandiosa fortificazione inespu gn,bile eh<'! ha avuto '1 nome di Linea Sigfrido, ma alt r e linee e s istono segna t e profondamente nel territorio e nella cos c ienza dei popo!i, per quelle naturali che caratterizznno gli abitanti del nord e quelli ciel sud; dive r sit di i nqua di mentalit, di psicoloJia, specialmente nella donna. Manifestamente il protagonista del ro manzo sotto altro nome, lo stesso GimeJlez Arnau, autore di romanz spagnoli che prima di es sere addetto all'Ambasciata di Spagna a Roma, fu per aiCIJni mesi un eccezionale corrispondente di guerra in Germania Il volume (del quale esce contemporaneamente anche la versione tedesca) non per una raccolta di pagir:e di un giornalista, ma un'opera amabile e, come tutte le opere buone della letteratura, venata di un romanticismo che sa interessare e commuovere: libro di uno studioso, d'un penetrante osservatore e so p rattutto d'un uomo di cuore. LIRE DICIOTTO netto


  • MISSING IMAGE

    Material Information

    Title:
    Legioni e falangi : rivista d'Italia e di Spagna
    Physical Description:
    Serial
    Language:
    Italian
    Publisher:
    Aldo Garzanti editore
    Place of Publication:
    Milano
    Publication Date:
    Frequency:
    monthly
    regular
    Edition:
    Ed. italiana.

    Subjects

    Subjects / Keywords:
    Fascism -- Periodicals -- Italy   ( lcsh )
    Fascism -- Periodicals -- Italy   ( lcsh )
    Fascism -- Periodicals -- Spain   ( lcsh )
    History -- Periodicals -- Italy -- 1922-1945   ( lcsh )
    History -- Periodicals -- Spain -- 1939-1975   ( lcsh )
    Genre:
    periodical   ( marcgt )
    serial   ( sobekcm )

    Record Information

    Source Institution:
    University of South Florida Library
    Holding Location:
    University of South Florida
    Rights Management:
    All applicable rights reserved by the source institution and holding location.
    Resource Identifier:
    usfldc doi - L17-00014
    usfldc handle - l17.14
    System ID:
    SFS0024298:00014


    This item is only available as the following downloads:


    Full Text
    xml version 1.0 encoding UTF-8 standalone no
    mods:mods xmlns:mods http:www.loc.govmodsv3 xmlns:xsi http:www.w3.org2001XMLSchema-instance xsi:schemaLocation http:www.loc.govmodsv3mods-3-1.xsd
    mods:relatedItem type host
    mods:identifier issn 0000-0000mods:part
    mods:detail volume mods:number 2issue 2series Year mods:caption 19411941Month December12Day 11mods:originInfo mods:dateIssued iso8601 1941-12-01


    xml version 1.0 encoding UTF-8 standalone no
    record xmlns http:www.loc.govMARC21slim
    leader 00000nas 2200000Ka 4500
    controlfield tag 008 130318d19401943it mr p o 0 b0ita d
    datafield ind1 8 ind2 024
    subfield code a L17-00014
    040
    FHM
    c FHM
    049
    FHM
    0 245
    Legioni e falangi : rivista d'Italia e di Spagna.
    n Vol. 2, no. 2 (December 1941)
    250
    Ed. italiana.
    260
    Milano:
    b Aldo Garzanti editore,
    1940-1943.
    310
    Monthly.
    650
    Fascism
    z Italy
    v Periodicals.
    Fascism
    Italy
    Periodicals.
    Fascism
    Spain
    Periodicals.
    651
    Italy
    x History
    y 1922-1945
    Periodicals.
    Spain
    History
    1939-1975
    Periodicals.
    1 773
    t Legioni e falangi : rivista d'Italia e di Spagna.
    4 856
    u http://digital.lib.usf.edu/?l17.14



    PAGE 1

    ... l DiCEMBRE 19ftl-XX ROMA -ANNO Il N 2 SPED. lN ABB. POS1' GRUPPO UI

    PAGE 2

    ASCOLTATE DURANTE L E Q U O TI DIANE TRASMISSIONI DEL GIORNALE RADIO LE IMPRESSIONI PIU' RECENTI DEI NOSTRI INVIATI SPECIALI DAI LUO -:::::=::=::::==:::::::::::::= GHI STESSI OVE SI SVOLGE LA GUERRA LIBERATRICE

    PAGE 3

    . l ., AB s 9 N A T E V A .. LBGIOI\TI B r&LAI\TGI In IT.ALIA, nell'IMPERO e In A L BA N l A l'abbonamento" antici pato osta PER UN ANNO Lire 22 Il mezzo pi semplice ed economico per t r asmettere l'abbona mento il versamento sul Conto Corren t e Postale N. 3/16.000 usando l modulo qui unito. All'ESTERO l'abboname nto c osta : PER UN ANNO Lire 32 la differenza in c onfronto del costo in Italia corrisponde all a maggiore spesa di affran cazi one postale. Nei seguenti Paesi l'abb ona mento costa come I n Italia p r ch il versament o avvenga a mezzo del Servizio Internazio nale S c ambio Giornal i presso gli Uf fici Postali : Francia, Ger maniar Bel g i o Svizzera Unghe ria, Slovacchio, Romania, O lan da, Donlmarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Citt del Questa anno di secondo affer..: nuova rivista che al suo vittoriosamente grandissimo SI vita mata, ottenendo di. diffusione LEGIONI e E sucesso d'interesse e documenta attraverso articol e corrispon-. denze dei pi noti scrittori e giornalisti ita-liani e spagnoli la vita politica, militare, so ciale artistica dei due Paesi nonch i grandi avven imenti di tutto i l mondo. GLI ABBONAMENTI SI RICEVONO ANCHE PRESSO TUTTE LE SEDI SUCCURSALI EO AGENZIE DEL CREDITO ITALIANO -' Agli abbo!UJii d i c Legioni e Falangi> la Casa Editrice A. Oarza11.li S A. concede il !Orlo di sconto su tutti i volumi ai sua edizione ,-'---------------------------------------------------------------------------l l l 1 j f t l l l l l l l l l l l' A mmi n i str a zione delle P oste e del Te l egrafi SERVIZIO DEl CONTI CORRENTI POStALI C erti fica to di Alli bramento _g V er samento di L .. c .. E .. ., > eseg-uito da resident e i n via ___ ___ --;---------------Amminist razi one d elle Poa t e e dei Telegrafi Servizio dei Contf Correnti Postali B ollettino per un versamento di L.--_ Amml nlstrcnlon e d elle t'oli del T .Ce grall "ii c 'i t'Cl ... eseguito da -------,...-------.,--E r: c -! sul c / c N. 3116'000 intest ato a sul cfc N. 3 /16'000 g 2 ., ... intestato a S D liLDO &RRZliiiTI EDITORE S li. ALDO BDRIIIITI EDITORE -111 l'll ll'ml I O MIUIIO intestato a S li. GliRZAIITI EDITORE: V Ia Palermo 10-MILANO. nell'ufficio dei conti di M l LANO. V Ia Palermo 1 0 -MILANO Addi 19-A.--E.F. Add' (j) l) A E F t'li o Fi rma del Addl (I) __________ JIJ_ A.--E.F. 1 - > c: -Bollo lineare dell'ufficio aceet tante -======;:: ______ jl Bollo linearo dell'ufficio accettante Bollo lineare dell ufficio a cc ettaate g .. c: ;;; r - N----------del bollettario cb. 9 Spazio r is ervato all'ufficio dei conti Mod. e h 8-b/s -Tassa _::d::_i .::_L:_::. L. ___ Cartell ino numerato del b'llettario di accetta zi one L UHiciale di Posta L Ufllc1ale di Posta (l) L a data dev'essere quella del giorno in cui si effettua il versamento t> > G) o ;:

    PAGE 4

    Spaz i o per la causale del v ersamento. Abbonamento per l'anno 1942 -XX a L E O l O N l E F A L A N O l da sp edire al segue nte indirizzo: ------Via ---Cittd (Scrive.r e molto chiaro e 2"nde.) rise rvata all'Ufficio dei conti Udl' oper azi ont. o Dopo la preseflt t operazione i l credito del conto di L Il Conta lllle ...... "'"' -.. ., ..... AVVERTENZE Il versame-nto In c-onto corrente 1.1 mezzo pi' e pi economic-o per effettuare rimesse di denaro ll favore di chi abbia un conto corrente postale Chiunque, anche se non oorrenfuta, pu effettuare v .. rsa. m .. nu a favore di un correntista. Pr.-sso ogni ufficio postal .. esi ste un elenc-o gen .. rale dei correntisti, che pu essere consultato dal pubblico. Per eseguire Il versamento il versante deve compilare in tutte le s ue parti. a macchina o a u>an. o purch con inchiostro. n presente bollettino (indicando con chlarnuo il num .. ro e la i n te$tazione del conto ricevente quniQra -gi non vi siano impressi a stampa) e presentarlo all'ufficio po.sl.ale insieme con l'Importo del versamento stesso. Sulle varie parti del bollettino dovrl,i chiaramente Indicata, a cura del versante, l'effettiva data In cui avviene l'operazione. Non sono ammessi bollettini recanti cancellature, abrasioni o correzion i. I bollettini di versamento sono di regola spediti gi predisposti, dal correntisti stessi ai proprt corrispondenti; ma possono anche .. ssere forniti dagli uffici postali a chi li richieda per fare versamenti Immediati. A tergo dei certificati di allibrAmento l versanti posson6 scrivere brevi comwlicaponi all'indirino dei correntisti destinatari cui i certificati sono spediti a cura d ell'Ufficio conti rispettivQ. L'ufficio postale deve restituire al versante, quale ricevuta del l'effettuato versamento, l'ultima parte del presente modulo deobitamente completata e firmata. I ersamenti eseguiti presso gli Uffici Postali dei CAPOLUOGHI DI PROVINCIA ono GRATUITI. Presso gli altri Uffic i Po tali costano soltanto : L. 0,15 fino a L. 0,20 0 40 " ,, ,, 50 l 10 0 500 niOJZ!f tms Jp !rJ11110A l J1p1111S 011103S lP 0 / 00/ l! apaOU(Y.) 'V 'S J1liVZ.IVQ y nJ-'IJP::J VSV:J 07 c !3111J1Vd a JUOJ3iJ7,. !P JI"'',OqqD !IIIY . ONYilY11 01103113 130 31ZN39Y 03 11YSH0330S 't03S 31 31101 OSS3Hd 3H3NY ONOJ\33111 IS 11N3WYII088Y 119 ouo:>JIIIA 19P 9U!::> 'II!PIIIUI:I 'II!Z9AS 'o:>JOWJUIIQ IIPUIIIO 'II!IPJIIAOIS II!J S46un 'IIHlZZ !AS '0!6!98 'OJUOW 'opuoJ:f :!fP ISOd P!Un 116 OSS9Jd OJQWIIJS 9JI1U --Q!Z11UJ91UI O!ZJA19S IBP Oll9W Il P6U9MII OIU9WI1SJ9A l! -md 'R!IRll Uf ewq;, RISO:) OI U9 W -QuoqqP, I !SBIId nuan6as J& '91111$0d 9UOlZI1JUII1JIO !P Psads 9JOJ66ow 01111 apuodspJO:> 11111111 U! OiSO:> 19J> OlUOJjUOJ U! 0Zt,J9J9H!P Ol 'ZE 8.1!1 ONNV Nn :111SOJ OIUSWI1UOQQO,I ol!Un Jnb 01npow l! opu11sn N 9!111S0d 91U9JJO:) OJUO:) JOS 0JU9WIISJ9A l! OIU9W UOQQO,I 9J91lau!SPJI Jad O:>jW -ouooe pa a:>ndwas l)!d ozzaw 1t 'Z'Z 81!, ONN'V N(l .PISO:> OjQd P!IUI1 OIU9 WPUOqqQ,I V l N 'V 81 'V U ( 9 'VIlVll Ul l (anp!.J.UaA) 8J!l l?,J.SO::> zz IXX-ZP6l OWISSOJd ll?O =-!P. lE 1e oJawnu !IO::>!.JJe -en.t.Je 'aJa.J.l-81 !.J.UOJf a e11ap I.J.Jn.J p a !P. e::>euoJ:)O.J.Of eJel e p !l un 8f18p a !.JJl? auap 'OJ,J.ea.J 1ap 'ewaur::> tap oJawnu !UO!Ba1 Ul v . e::>nqq-nd !Bue1e:1 a -l 1::\ .1/ \/;. ,OID t\' 1 o 8 8 v / .. .,

    PAGE 5

    l L'edizione spagnola di L E c l O N l E FALANCI L E G l O N E S Y FALANGES SI PUBBLICA A MADRID Redaccion: Delegaci6n Naciona l de Prensa y Propaganda," Mont e s q u i n z a 2. M A D R D Administraci6n y Publicidad: Hermosilla, 73 M A D R D Interesse -Simpatia -Amore Son o questi i gradini che conducono al successo "DIASTAFOR, PRODOTTO PER APPRETTI E DISAPPRETTI DIAMALTERIA ITALIANA Via Carlo Tenca 32-34 Tel. 24-736 MILANO

    PAGE 7

    RIVISTA D'ITALIA E 01 SPAGNA ESCE IL PRIMO O I OGNI MESE D i rettore : GIUSEPPE LOMBRASSA EDIZIONE ITALIANA SOMMARIO -NUMERO 2 ANNO Il RICARDO GIMENEZ ARNAU L'Europa senza l'Inghilterra GIUSEPPE CAPUTI Fronte Sud, fra l Atlanti c o e il C aucas o FELIPE XIMENEZ DE SANDOVAL Jo s Antonio eroe c lassi co NINO RUGGERI Italia e Ucraina GIOVANNI ANSALDO Storia di un copricapo. FRANCESCO PICCOLO Brasil e letterario. OUINTILIO MAlO l! torero che nacq ue e morl a mezzogiorno in punto MARIANO RODRI'GUEZ DE RIVAS l ritratti d'Isabella. CAMILO LOSADA DE SOTO Quattro scrittori. MARUJA SAMPELA YO Moda spagnola ieri e oggi. FARFARELLO Oro e sangue. ROLANDINO: Vo ci dello scherm o -FRECCIA NERA: 30 giorni a Roma. -VICE: 30 giorni a Madri d OGNI fASCI COLO COSTA LIRE DUE UN NUMERO ARRETRATO LIRE TRE DIREZIONE E REDAZIONE: Roma -Piazza Barberini, 52 -Telefono 45548 ---AMMINISTRAZIONE: S. A ALDO GARZANTIVia P alermo, lO -M i lano Telefoni: 17754-J.7755 PUBBLICIT : per le i nserzion i r i volgersi alla concessionar i a esclusiva Unione Pubblicit S.A. Milo no Palazzo della Borsa o T el.: 12451 -2 o 3-4 ABBONAMENTI ltelie, Impero e Alben i e, e presso gli uffici postel i e mezzo del in frencie, Germenle, Belgio Svizzere, Un gherie Slovacchia, Romenie, Olende, Denimerce, Svezie Norvegia, f inlen d i e Anno l. 22 -Altri Peesl, Anno l. 32 C/C POSTALE N 3/16.@ Gli abbon a menti s i ricevono presso lo S.A. ALDO GARZANTI EDITORE Milano-Vie Pelermo 10-Gellerle Vittorio Emenuele 66188, presso le sue Agenz i e In tutti l ca poluogh i di provincie e presso l prlnclpell libroi. o Per i cembi d' indi rizzo inviere une f oscette e uno liro Gli ebbonementi decorrono de ogni mese. lf'er tutti gli er ticoli, fotogref i e e disegn i pubbllcotl r i servete le pro priet art istico e letterarie secondo le leggi e l trattat i i nternez i on o li. Stempote In lt alie. Un guastatore italiano baHaglia della Marmarlca. In copertina : Trincea Italiana sul fronte russo.

    PAGE 8

    PU darsi cht uno dei pi grandi vantaggi che otfrirl la vittoria aarl quello di evitare una pace di compromesso e di fare la pace del vin citore. Colui vince ha ragione. e, se non ce l'ha, finisce per farlo credere agli uomini; cosa che. in fin dei c.onti qua i lo stesso. La storia cbe contano i fatti non le alternative e le ipotesi, che le cause giuste, quando non si difendono o si difendono male si perdono con la stessa facilit con cui si perderebbero l'e pi* ingiuste del p1,ondo. Bisogna riconoscere che durante un lungo periodo storico, l'In ghilterra ha difeso le sue cause con eviden t e abilita ed ririscita con i suoi successi, a mettere pomposamente in scena un Impero a convincere molti incauti del fatto che le sue cause erano SOOtpre legittime, e, soprattutto, riuscita ad influire in modo positivo sul corso di quella storia breve e ristretta, la storia dei fatti. che poi l'unica che riescono a conoscere le grandi masse Un chiaro esempio di quanto affermiamo la credenza qua i gene ral e che Napoleone fu sconfitto dall Inghilterra. Ci riferiamo al caso di Napoleone perch giornali, riviste. u-asrnissioni radiofoniche ed ogni e qual iasi mezzo di propaganda possa esistere in Inghilterra lanciano spesso, come ragionamento conclusivo dj quello che garan tirebbe la loro vittoria ; l'analogia tra l'Europa attuale e quella di Napoleone. Il ragionamento inglese un puro sofisma perch n l'Inghilterra sconfisse Napoleone n l'Europa attuale ha nulla a che vedere con quella del J 8 I 4. L'Inghilterr a fu riernica di Napoleone ma le cause d e ll'odio franco -2 non avevano nessuna analogia con quelle che provocarono tra la Francia e gli altri paesi d Europa. Nel continent per esempio, lo Zar Ferdinando non aveva altra via di scampo che litigare con Napoleone perch per lo Zar, il rs .f\On era altro che un usurpatore, un miscredente, l'Anticristo Ma non era sol tanto una inimicizia tra due uomini che e ndo Capi di Stato trascinano i loro popoli in una guena che non sentono. Lo Zar, in questo caso, personificava miral>ilmente il sentimento generale della classe dirigente russa. Neanche in Austria poteva accordo tra la vecchia casta dtglj Asburgo e un imperatore appena salito al trono. Il Principe Clemente Metternich l'uomo che voleva arrestare la storia e vivere nella aristocratica tradizione austri.a .ca, non poteva avere nessun punto di contatto con queU italiano il quale otto il motto Libert, Egalir;, Fraternit voleva conquistare tutta l'Europa a costo di qualu.n que sacrificio di sangue, e che. invece di arre tare la storia, la faceva correre vertiginosamente. Nel continente i faceva guerra aHa Francia per paura della Rivoluzione, per la sua insta bilit religiosa perch i popoJi in quell'epoca non etano preparati all'Unione Continentale che Napoleone sognava e non vedevano in questa altro che una ambizione politica di dominio di ter rjtori. L'Inghilterra non faceva la guerra aUa Francia per nessuno di questi motivi. All'Inghilterra, suo isolamento continentale. non interessavano minimamente le difficolt in cui si trovava la Chiesa e sul suolo d'Inghilterra non c'era un olo soldato francese cht' ptesse far uonare a stormo le campane dell lndipendt'nza L In

    PAGE 9

    F14ucla slnpMia dlla popolazione di une cltt6 (lcialna verso 1 soldati ltall.anl. ghilterra faceva la guerra alla Francia perch eta norma tradizionale della sua politica opporsi a ogni egemonia militare de h oontinent c e non tollerare che nessun p.aese poten'te posse:d.esse le foci dell'Escaut. pericolosamente situate in delle Isole iche. Per queste ragioni aveva lottato con )a Spagna; il ndro Farnese nelle Fiandre. in attesa delle dell'A su ttta la sua storia. Nel r8o8 si alza in SpagiU la bandiera dell ........ v ... l'aureola dell invincibilit delle truppe di Francia; questo esempio serve di insegnamento ai russi nel 18 1 2, ai Prussiani nel I 8 I 3 e final mente, nel 1814, diviene coalizione fra la Spagna, Roma,)' Austria la Russia e la Svezia i cui mezzi sODO infinta,me.nte supe riori a quelli di Wellington e condurranno gli alleati a IPatigi. Anche per falso che sia stata l'Inghilterra a sconfiggere Napoleone B a Dresda che la stella di Napoleone brilla per f ultima volta e si inizia quella decadenza che 1o condurr a Sant'Eleha. Lct vittoria di Dresda era l'ultimo sorriso della sorte. A paite da questo mo ineht, per una serie di s trane fatallt, Napoleone n ori onter _altro c he disastri. Pochi giorni dopo B'uchei: distrugge un esercjto hanese nella Slesia. Bern..adotte lo in Prussia, la Westfalia e la B<1viera si ribellano, l'esercito russo .. di Benningsen si unisce con 1't>s ercito austriaco di Schwarzemberg Subito dopo la battaglia di Lip sia, e da questa fino all'ottobre 18 1 3, l'esercito francese si ritira inse guito dagli alleati Nel Blucher, lo Zar Alessartdro e Schw