USF Libraries
USF Digital Collections

Difesa della razza : scienza, documentazione, polemica, questionario

MISSING IMAGE

Material Information

Title:
Difesa della razza : scienza, documentazione, polemica, questionario
Physical Description:
Serial
Publisher:
Società anonima Istituto romano di arti grafiche di Tumminelli
Place of Publication:
Roma
Publication Date:
Frequency:
semimonthly
regular

Subjects

Subjects / Keywords:
Race relations -- Periodicals   ( lcsh )
Jews -- Periodicals -- Italy   ( lcsh )
Race relations -- Periodicals -- Italy   ( lcsh )
Genre:
periodical   ( marcgt )
serial   ( sobekcm )

Record Information

Source Institution:
University of South Florida Library
Holding Location:
University of South Florida
Rights Management:
All applicable rights reserved by the source institution and holding location.
Resource Identifier:
usfldc doi - D43-00090
usfldc handle - d43.90
System ID:
SFS0024306:00090


This item is only available as the following downloads:


Full Text
xml version 1.0 encoding UTF-8 standalone no
record xmlns http:www.loc.govMARC21slim
leader 00000nas 2200000Ka 4500
controlfield tag 008 121018u19381943it sr p p 0 b0ita
datafield ind1 8 ind2 024
subfield code a D43-00090
040
FHM
c FHM
049
FHM
0 245
Difesa della razza : scienza, documentazione, polemica, questionario.
n Vol. 5, no. 14 (May 1942)
260
[Roma :
b Societa anonima Istituto romano di arti grafiche di Tumminelli],
May 1942
650
Race relations
v Periodicals.
Jews
z Italy
Periodicals.
651
Italy
x Race relations
Periodicals.
1 773
t Difesa della razza : scienza, documentazione, polemica, questionario.
4 856
u http://digital.lib.usf.edu/?d43.90



PAGE 2

SOMMARIO IL FASCICOLO SI APRE co..-: UN A P O E SIA .DELL'EBREO ALESSANDRO BLOK S egu ono: SCITI DI PAOLO NULLO ESSENZA DEL BOLSCEVISMO DI GUIDO MANACORDA S eguono poi diciotto pagine illustrate ad argomenti confrapposti, che prospettano, per i Paesi fascisti e per l U.R S S i seguenti argomenti: rNFANZIA GIOVENTI,J' VIRILIT A' VECCHIAIA DONNE FAMIGLIA OPERAI ESERCITO PARTITO due pagine centrali smascherano la propaganda anlimili-_ l a ri s la dietro alla quale l'U.R S S preparava l'aggressione contro l'Europa. S eguono otto pagine illustrate, che svelano quali orrori si ce l as!e ro dietro il sipario della Russia bolscevica, denunc i ando i falsi della propaganda di Stalin a proposito dei seguenti argomenti: TUTELA DEl RURALI TUTELA DEL LAVORO GIUSTIZIA SOCIALE GRANDEZZA NAZIONALE Altre olio pagine illustrale lrallano degli aspetti pi propriamente e pericolosemenle internazionali del bolsce-vismo: E BR E l H E L L' U. R. S. S. KOMIHTERH ARTE COMUNISTA Seguono tre articoli conclusivi: IL BOLSCEVISMO TRA l DUE VOLTI DELL'AZIONE GIUDAICA DI FRANCESCO SCARDAONI L'A H T l UOMO BO L S C E V l C O DI ALDO MODICA B O L S C E V l S M O E C l V l L T DI ALDO CAPASSO Il questionario !rafia dei seguenti argomenti: RAZZISMO ITALIANO OLTRE FRONTIERA; MEDICINA GIUDAIZZATA; LAVORO FEMMINILE. La maggior parte delle illustrazioni di attualit sovietica contenute in questo lascicolo sono state tratte dalla rivista di propaganda bolscevica u U.R.S.S. in costruzione; edita a Mosca dall'n Unione delle edizioni di Sfato. GLI UFFICI DELLA "DIFESA DELLA RAZZA" SI TROVANO IN ROMA PIAZZA COLONNA (PORTICI DI VEIOl -TELEFONO 63737 -62880 CREDITO ITALIANO BANCA DI INTERESSE NAZIONALE SOCIET ANONIMA 1 CAPITALE LIRE 500.000.000 INT ERAMENTE VERSATO RISERVA LIRE 128.000.000 SEDE SOCIALE GENOVA 1 DIREZIONE CENTRALE MILANO OGNI OPERAZIONE E SERVIZIO DI BANCA

PAGE 3

l \ NAlWNALE DE11E Datori di lavoro AVETE FATTO IL VOSrfRO VERSAMENTO AL Si r ammenta ch e il 1 5 a pril e scaduta la dilazi o n e di pag am e n t o p e r i v ersamenti al . FONDO PER L'IN D ENNITA AGLI ll\1PIE GATI Si ricorda a g li inte r essati c h e sui ver s am e nti e ff e ttu ati in r it :ndo do vuto l'interes s e di mora d e l 7 o l o a partire dal 1 5 a pril e e c h e l'art. 16 del R. D. L. 8 gennaio 194 2 n. 5 commina al datore di lavoro ch e non prov ve da al pagamento d e i v e r s am e nti n e lla mis ura e nei t ermini pre s critti la p e n a d ell'ammenda fino a un ma ss imo eli lire di ec imila. L'ISTITUTO NA ZIO NA LE D ELLE A S S ICUR A ZIONI GESTORE DEL FONDO! f a prese nt e ch e i v e r s am e nti debbono esse r e e ff ettuati tramite Ban c a, dopo c h e il datore di l av oro abbia otte nuto dall'Agenzia Gen e ral e competente p e r t erritorio, il nume ro di i sc rizione al FONDO da segnalare a lla Ban c a. Que i d a t o ri di lavoro e ir e ave ssero in cors o trattative p e r assi curazioni c oll ettive DEBBONO UGUALMENTE COMPIERE l V ERSAMENTI A L FONDO s al v o a c hi edere poi il rimbors o d e ll 'importo p ag ato. Si ri corda cb s ui ve r s am enti compiuti al FONDO v i e n e ri c ono s ciuto A FAVORE DE_ I D ATORI DI LAVORO UN INTERESSE ANNU O NETTO DEL QUATTRO PEH CENTO e d ai prestatori d op era vie n e garantita un'integrazione durante i primi dieci anni di se rvizio. Per ogni chiarimento i datori di lavoro possono rivolgersi alle Agenzie Generp ;li dell' IST11 "UTO NAZIONALE DELLE "A.SSICURAZIONJ, GESTORE DEL FONDO (l : q

PAGE 5

NNO V -NUMERO 14 20 MAGGIO 1942-XX ESCE IL 5 E IL 20 DI OG.NI MESE UN NUMERO SEPARATO LIRE l ABBONAMENTO ANNUO LIRE 20 ABBONAMENTO SEMESTRALE 12 ESTERO IL DOPPIO : i i rettore: TELESIO INTERLANDI Comitato di redazione: .. r. Jott. GUlDO LANDRA prof. dott. L IDIO CIPRIANI '!!rctario di redazione: GIORGIO ALMI RANTE v 3 T ( . SCIENZ!DOCUUENT!ZIONE POLEUIC! OUESTIONJ\810 "\ _:: ) \ ..., L'antirazzismo programmatlco del bolscevismo documentato da questa illustrazione, fratta da una VIta popolare di Lenln, edita a Mosca nel 1927. l bolscevichi non fnno distinzioni di rane, anzi predicano la confusione, perch essa conduca plu rapidamente le genti all'auspi cata rivoluzione mondiale

PAGE 6

Pi della letteratura del XIX secolo, la poesia russa d : pr:.'ncipio del XX ha carattere tipicamente profetico. scrittore antisovietico Nicola Berd,iaef. esaminando le ori. gioi del comunismo russo, cita Alessandro Blok com il pi grande poeta del principio del XX secolo : dimentica d'avere a che fare con un ebreo. Blok si chiamare veramente il profeta del bolscevismo; un pro. feta, naturalmente, ebreo. n che. egli annuncia ha il ghigno tartaro; quello che poi canter sar mon-Panmongolismo Sebbene la parola sia selvaggin, pure m'accarezza l'udito WLADIMIRO SOLOVIOW Milioni siete voi Noi siamo miriadi, miriadi, miriadi! Provate dunque a combatterci! Siamo gli Sciti, si; gli asiatici siamo dagli occhi a mandorla pieni di voracit. I vostri secoli sono per noi ore. Noi schiavi ubbidienti facemmo da scudo ira due razze nemiche, fra i mngoli e l'Europa. Pei secoli dei secoli il rombo della vostra vecchia forna c e vinse il fragore della nostra valanga; e Ul)a fiaba selvaggia fu per noi l'inabissamento di Lisbona e di Messina. Si, amare come ama il nostro sangue ... ... nessuno di voi ha da tempo amato! Che esista nel mondo l'amore che arde e distrugge avete dimenticato. Amiamo tutto: il calore dei nume.ri freddi e il dono delle visioni divine; tutto noi comprendiamo: e l'acuto spir_ito gallico e il tenebroso genio germanico. Tutto noi ricordiamo: l'inferno delle strade parigine. e le frescure veneziane ; l'aroma lontano dei giardini di limoni e i colossi fumanti di Colonia ... Amiamo il corpo, il suo e il colore e il suo profumo soffocante e mortale ... E' forse nostra la colpa se scricchioler il vostro scheetr o fra le nostre zampe, pesanti e delicate? Siamo avvezzi ad abbranCtrper le rediQi i giovani cavalli indomiti, a .romper loro le larghe groppe, a quietare le schiave ribelli. V enite a noi! Venite dagli orruri della guerra fra le nostre braccia. Se non sur troppo_ tardi, rimetteremo la vecchia spada [nel fode.ro. o compagni, e diventeremo fratlli!

PAGE 7

olo. e porr alla sua avanguardia gli Sciti. L'annuncio :uesto e d di vent'anni prima: "Io sento trombe tartC!le _Sulla Russia e scorgo di lontano-Le verghe' barbare de! d estino -E l'immenso incendio senza. A. cose fatte. quando l'incendio .divamper. in pieno. l'ebre e chiamer gli Sciti a sfidare l'Europa. Diamo qui la tradu z i one letterale di questo poema (1919) dove il ceffo disum a n o del barbaro appare senza maschera . grottesco e terri b i l e catechizzato dal v ate giudeo. se no, nulla da perdere abbiamo. nche noi siamo capaci di _perfidie. e r secoli, per secoli vi maledir vostra discendenza malaticcia. ; ma nzi all'Europa bella e r boschi e foreste t faremo lrrgo E vi mostre.remo nostro -muso asiatico . r ano-secoli che guardavate ad Oriente mmassando e sciupando i nostri tesori. i effegg1andoci, aspettavate il momento ; puntar contro noi le bocche dei vostri cannoni! momento venuto. La Vittoria batte le ali. ) g ni giorno si moltiplicano le offese. _;i orno potr venire che non ci sia pi traccia ;ei vostri figli. ) h vecchio mondo! Prima che sia perduto ie] tutto, prima che la tortura ti distrugga r mati, saggio, come davanti all'antico 1 i stero della Sfinge Edipo! una Sfinge la Russia. Esultando e dolorando n trisa di sangue nero s s a ti guarda, ti guarda, ti guarda o n odio e con amore ve ni te tutti, venite sugli Urali, ::-:epariamo il terreno per la battaglia 0 n tro la selvaggia mongolica. '.1a d'or innanzi non faremo pi scudo per voi, :;o n scenderemo in campo da soli_ G uarderemo bollire la mortale battaglia :o i nostri occhi a mandorla. ci se il feroce unno frugher tasche dei cadaveri, :' a rder le citt, e spinger nelle chiese le mandrie, r: a rrostir la carne dei fratelli bianchi. .. Per l'ultima volta, o vecchio mondo, .1 un convito di pace e di lavoro, a un sereno convito fraterno chiama la lira barbara, per l'ultima volta! ALESSANDRO BLOK

PAGE 8

Chi JOno gli Sciti? Non Hnza angoJCitz che il mondo mo derno Jl; poJio qunta domand{l riccome non senza angorcia Je la pou il mondo antico q11ando le primenotizie di queJte genti barbare e ulz agge abitatrici delle Jconfinate terre del nord, m/ conto delle quali Ji rcontavano le pi terribili leggende cominc iarono a giungere in Occidente . Di l dal Ponto di l dai mont) del CaucaJo (la lremenda bardi rocce .ree/la da Giove per incatenare---fa -J/1 perbia di Pro meteo), di l da) T an ai e Jll. fino alle J ponde del mare di sellen-. !ri o ne 1 ; ivono Sciti dice Plinio, il mi nome non pro v iene meno tia Sc.ita, figlio di Ercole che dal verbo sch i zomai, che vale adirar.ri i11jcrocirsi di mbbia. l persiani li c hiamano Saci o anche Arimei Ii dice che 1111 lontaniuimo tempo furono di oJtumi Jem plici e naturali Oggi 1 ivono come pecore cibandoJi di latte e sono i Galallofagi ; 1agabondi nelle loro pianure Jenza limiti e sono g li AmaJJobi mangiano carne cmda di cav allo alcuni Ji nutrono tfii carne umana, altri d; farina cmda miJta con tangue equino e son o ii S'armati /ulli della Jteua origine degli Scili. CoJtoro poi rh il gelo le loro udi, abitano montV1gne e gole grotte e caverne ; Ji rir o pro no Ili/lo il corpo pel clima freddiJsimo e n o n lasciano Jroperli r he gli occhi. Si dipingono il corpo con bmbarr1 com piacenza non Jolo i maJChi che .ron nati ferocisJ\;mi ma anche /t', femmine, dispera/amen te Jimili ai loro uomini. V i l OliO gr t m parl e della giomala a cm allo (e ca v alcando assecon dano /utt.i i biJog ni d e i corpo) e le famiglie (se1 pur que.rl o li / nome che pu o darsi a quelle ferine uniom) sui carri di )!,llerra e di raaia rh nella Scizia non si ronosre /ello o parete L'arma e la rapina Jono i lor o mezzi di 1 ita e il pit slima/o chi be1 e il t111COr caldo sgorgante dalle ferite di 11n ne llliw. (iucsli su11o .1Jii Sci li i Sumwli. gli ..-1 rim c i i Geloni, i i'vlasJr/)!,t!ti gli !iJJetloni. g li Ariac1i i Rlmnici. e lui/e quelle g enti che d,z/ mare di Jetlentrione allraJ erso l'Europa e l'Asia fin oltre il mare irc ,mo, fin o ltr e /.1 Tartari.a. gA1mgono a invahicabili monti che l ocra110 il cielo. preuo.. i confini della Cina (l). Q11ando Aless a ndro Magno li comball non poco pmando per J incnA; . es.ri n o n erano ancora ltmlo barbarJ. e bestiali. Narra il r11o bi og raf o Curzio (2) rli 1111 abboccamento. durante i preliminari di g u errtl. Ira il Maredone e uno Jrita. Tu l'ltoi invadere le no.rlre piam11e< dice l o sdita a l greco, 1 1 ieni. Do111ai combartere 11011 m e n o cogli 110111ini rhe co11 le for ze della n a tura Trot erai j1er Ile miri l o J P < z z io. l a ne l'e. il gelo la solitudine. la palude .>'/ fango. l 111o i .ro/d tli n o11 u ranno reJiro. rbe n o i bmreremo i nostri villaggi le nostre terre, i nostri cari, e faremo 1 / deserto dinanzi a loro. Quando penserai d'averci agganciati e stretti al lora ci troverai pj liberi e numerosi ad aJJaiirti. Quando, I!'Jre der ai che una catena di monti porr limite e fine alla tua 'fatica. allora oltre quei monti t' as pelleremo p.; forti Quando potrai conta'(el a miNoni i noJtri uomini morti Jlllla terra dol'Yai ancora !trcidere i noJtri figli e le noJire donne. Tu credi di poterei piegare come hai fatto con innumerevoli popoli dei tuo occidente? Vie ni AleJJandro non .ri laJci intimidire dal discorso dello scita e< condiiJse la Sila campagna. Rufo :non aNmo dal dimostrare 11na certa simpatta per questo popolo libero e selvaggio, e ci .r; gmfica che all'epoca d AleSJandro Sarmati e Sci ii non erano an. c ora /an/o imbarbarii. ; e feroci da coJtiluire tm pericolo per l'o c-, cide.nte. Vite v ano in 1ma Ipecie di comunismo naturale, amanti deli a libert che confina con e fii.rtinto, idolatri non men o di almne loro JconoJciule ditinil che del cavailo l a perfeiia macchina indispensab. : le per quella /erra illimitata. Poi. forse a CO'IlltJt1o con pe-rsiani c cinesi e mongoli pe rdcrono la /oru semplicit e divennerobarb'!ri favoriti dal clima. Quand' ebbero ragghmto l'ultimo gradino de.J/a barbarie, qllalid' ebbero 111ia v t la Jimile alle besJie feni ne, quando 1ap 'presenlri rono una tremenda minaccia per l'Occidente allora ,.com'era de-.rtino se li trov di Roma. Nella prima guerra mitridaAica i legionari romani combatte r,} no o/Ife che colle innumeretoH genti di Cappadocia di Ci/iru. di Paflagon <;a, d'Armdnia, anche contro Sciti Sarmati Gelon i Parti assoldati dal /erribiie gremlo d 'Asia, re del Ponto. M.itridat" contava molto sui/a fama di ferocia delle sue bande. Ma il du,. di Roma allora Ii chJ,amava Lucio Come/io Sii/a, un 11omo ( / pochi anni prima da solo, avet a at'IIIO l'inaudito ardimenlo .i.' andare d p l : endere prigioniero Giugm: ta, il re af1'ica110, nel 5 1 campo e la guerra f" liquidata in pochi mesi Dinanzi a Si/l. jorle soltanto di 1m corpo spedizione fonnato da qut:J.ttro cinque legioni impreparale alle a1prezze defo clima, M.itridate, c & : tutti ; suoi Sarmati con tutfi i; suo}. Sciti tremat a come< 1111. f a;: ci111/o: Sii/a condi/Jse la guen'a con implacabile durezza vime se ne tomo nii'Urbe con l'AJia pacificata. Dopo Silla, Lumi/o ebbe a che .fare cogli Sciti e sembra e h non se ne sia dalo troppo CeJare stesso, quaJi 1f11 r gazzo . combatt contro di loro come per esercizio, forse gi " dNando quei/a campagna partica c.he il destino non gli tolle con

PAGE 9

Una recluta dell'esercito dei moderni Sciti impara a sparare. (Sotto) Ousti bassorilievi della colonna fralana rappresentano guerrieri sarmaij (a sinistra) e romani (a : destra). La dislinzione razziale fra i due gruppi netllssima: Roma intul per prima la neceultl di tener Sciti e Sarmali lontani dal Mediterraneo r edere. Cra;so abbatt nel disonore coniro dii loro le aquile e fu almeno fortunato di lasciare la t J ita in battaglia. Ma chi ebbe a .ro stenerne tutto l'impeto, tutta la comb.tNtivit, tutta la barbarie r n sieme a 1;nnumerevoli genti dell'Asia pontica mi non mancal'ano pirati ed ebrei fu Pompeo, il Magno. Esasperato ridotto alla disperazione dalla forza invincibile di; Roma, lvf.ittJdate concepisce un disegno gra1zdioso: tmiri.i alla Scizia, alla Sarmazid al/ ; ; ntera del nord, non pit con vincoli 1l; stipendio e col miraggio di proficue razzie ma con tm patto d'alleanza con una fede di guerra e precipitare contro l O c c idmte, stmile a una t :tlanga di ftJrro destinata a tutto p:gare, a tutto abbatrere fino a Roma E' questo il p,-imo tentatit O organico e meditato deli 'Ornte barbarico per sommergere l Qccidenle romano. il primo piano d 'rnv,:tSione totale d'Europa, la prima lotta a morte tt a due cit ,iJt, tra due modi di concepire la vita i a fede, la legge l onore la famrgli ; questa la prima antino m i a: Roma o l'Asia; l'Asia romana o Roma scitica. A contenere questa valanga im111merevole e inesorabile, cuil dat 'ano alimento le risot'Se di 11n relroterra i//im'tato non meno che la t enace idea di stermimo di tutto quanto i romani ateti(JflO costruito d
PAGE 10

Negazione religiosa: assoluta, radic ale, consapevole. La famosa espressione: religione, op pio del popolo dice ancora in .realt assai pocu. E' motto pungente,. e nulla pi. La negazione r eligiosa bolscevica ha radici infinitamente pi profonde. E visione e interpretazione m e tafisica del mondo, che non si combatte, se non con altra superiorP viRione e interpretazione metafis ica. E' ardore di fede, che non si vince, se non con altra fed e ardente. Come visione e i n tcrpretazione m e tafisica del mondo, marxismo: dottrina di m entalit insie m e professora l e e d ebra ica. Come f e d e misticismo (non mistica che significa tutt'altra eosa ben pi costruita e alta e pura): esperienza tipicamente slava. R eligione della pura materia, che si svilupperebbe d a s p e r intrinseca virt dialettica, ha p e r Dio l' uomo sociale >i (o, forse meglio, il cor.po sociale); p e r c ulto, la macchina; per prassi di vita, unica e sola, l e conomia. Que l che fuori del-lO IL BOLSCEVISMO E N E G A Z I O N E : ti i D i o d t Il o S f u t o d.-.llu IIIOJUit ti t l l n t i,. i l t FATALE PARABOLA DEL BOLSCEVISMO l'economia e dei suoi perenni intrinseci conflitti, rimane espulso dalla vita: illusione, ombra, sovrastruttura,. feticcio, nulla. La singola persona umana nulla; lo spirito nulla. D pensiero qualche cosa, solo in quanto, meccanismo razionale, sa tradursi in meccanismo pratico. Negazione della Chiesa, il bolscevismo si costruisce esso medesimo in chiesa, coi suoi evangelisti coi suoi dogmi, la sua infallibilit, i suoi antemi. Gli evangelisti canonici del bolscevismo si chiaman Marx, Engels, Lenin, Stalin; do intesi, che i primi tre vanno letti e tati soltanto secondo le direttive del quarto.:L'infallibilit assoluta, totalitaria, come uomo e come dottrinario, appartiene a Stalin, e a lui soltanto. Gli altri vangeli >> comunisti, dell
PAGE 11

l't nto o del Novecento, sono da considerarsi tutti apocrifi ; peggi{): Ed eretico vi.t.a n .do 1 i n linguaggio bolsce\rico: -del popolo deg no di morte) da considerarsi chiunque si perm etta di interpretare il marxismo con una qual-;i asi minima autonomia. Negazione morale. Per il bolscevismo moral t> tutto quel che serve alla dittatura del proletar ia to (praticamente, alla_ dittatura di Stalin). E i l diritto appartiene ad una sola classe: il prolet miato A rigore, non si pu neppure dire, che : tlle altre spettino soltanto doveri Alle altre, !tOn spetta proprio nulla: spetta soltanto di scomparire Negata totalitariamente la famiglia, la patria, iu propriet, in questi ultimi tempi dopo che i deleteri effetti di quella negazione si manifestar o no in modo indubbio, si provveduto coi rela tivi surrogati: demografia, patria sociali" t a ; risparmio. Ma il matrimonio rimane un .;emplice contratto sociale; ma la patria sociali_-;ta si subito vecchissimo imperialismo -;]avo; ma il rispa'rmio servito soltanto a prepa; a r e il pi gigantesco esercito che la storia ab! J i a mai registrato. La giustizia corrisponde perfettamente ai po-:t ula ti di cui' s' detto di sopra. Il nemico del popolo cio della dittatura staliniana, va -soppresso Varia il modo -campo di concentramento, lavori forzati, processo segreto o pubblico con relative strabilianti confessioni, fucilazione ecc. -; il risultato rimane uno solo: la sparizione. Negazione politica. Governo del popolo prole-tario, -suffragio universale, doppia Camera (dell'Unione e delle Nazionalit), Commissariati del Popolo (Ministeri), libert di culto, di riunione ecc. ecc.: parole, parole, parole. Esiste una volont sola: quella del dittatore. Il quale, fino a poco tempo fa, altro non era, ufficialmente, che il Segretario del Partito Oggi ha << accettato la Presidenza dei Commissari del Popolo e del.Comitato di Dif-esa. Timane inferiore ai Presidenti delle Camere; teoricamente, inferiore a tutti: servus servorum populi. In realt, tuttj i poteri dello Stato -feticcio borghese che deve scomparire, ma che per il momento dura, e durer finch tutto il mondo non sar bolscevizzato -il. potere legislativo, };esecutivo e il giudiziario, sono strettamente sottoposti al Partito. E gli organi stessi del Partito, compreso il famoso gi potentissimo Politburo (Ufficio politico), vanno sempre pi deperendo per cedere aJl'onnipotente Segreteria priva-

PAGE 12

Fu-simile di un manifesto bolscev lco nel auale si irride alla religione caHallca equiparata al capltailsmo ta del dittatore. Saturno mangiava i suoi figli; u Stalin, tra poco, avendoli ormai i suoi figli mangiati quasi tutti, non rester pi che di mangiare se stesso. N egazionc letteraria e artistica. Al primo esplodere della rivoluzione, tabula rasa. di tutti i valori tradizionali; e, tra vi.olenti sprazzi di cubofuturismo, naufragio in un primitivismo selvaggio. Poco dopo, durante il periodo della N ep, rifioritura di scuole tipicamente borghesi: dal frammentarismo al decadentismo, dall'espressionismo al suprematismo, dal nuovo realismo al Dal '32 in qua, in forza di un ukase staliniano, un'unica scuola e un unico indirizzo (untnn O I Jile, unus pastor): il realismo socialista Che vuol dire, nelle lettere e nelle arti, l'esaltazione del regime, dei suoi capi,, dei suoi provvedimenti, delle sue real.izzazioni reali o presunte sotto specie pedagogico-edificativa. Ogni t entativo di evasione, d'altronde ormai praticamente impossibile;' 'cade naturalmente sotto sanzione inesorabile. 1'ale inoppugnubilmente essendo il rnonstn.nn. bolscevico (monstrll'm nel doppio senso latino e italiano), eome spiegare l'accanimento e la tenaeia, dei quali l'esercito, sua emanazione, pure tra im-12 provvisi paurosi collassi, sta dando .prove altrettant La domanda legitti-name11 te nello spirito e sulle bocche di tutti. La risposta data dalla comprensione di un doppio ordine di motivi. Da una la crassa millenaria ignoranza di tutto un popolo (anzi di tutto un conglomerato di popoli), resa anche pi tragica da un regime, che, non lasciando trapelar nulla di quanto avviene al di l dei confini della sua giurisdizione, riesce effettivament!' a farsi credere, di gran lunga il migliore o per lo meno il meno peggio di ogni altro. Dall'altra, la natura stessa del popolo slavo portata verso l'astrazione e il sogno, e pi ancora, 'verso quella rassegnazione fatalistica, che millenni di servaggio sembrano avere reso ormai del tutto disperata. Altra domanda, egualmente legittima ed egualmente sulla bocca tutti. Come possono le grandi democrazie capitalistiche allearsi con un regime, che, radicale negazione loro nel dominio teoretico, inesorabilmente mira, nel dominio pratico, alla loro totale distr...uzione1 Sembra evidente, che anche qui operi un doppio ordiH!' di ragioni. Da una parte, quella mancanzll di seHso critico, che cratteristica peculiare degli un-Ne111ico di Dio e della ciLilt. i Propaganda d-' an,he nel cimiter i arare ,0ntr o le l" manifesto Insegna a sp . \ Il tomunlsmo vuole la pariflcuione del negri alle allre razze, per sfrullarne la furbolenia al fini rlvoluzlonarL Questa Jlllistrazione tratti da un opuscolo stam alo dal comun ""

PAGE 13

glosassoni; dall'altra, quel senso insieme rli paura e d'odio di fronte ai fascismi -un vero E proprio complesso d'inferiorit -che Il induce a precipitarsi da se medesimi nell'abisso: simili a uccelli attratti nelle fauci del serpente fascinatore. La nemesi certa. Se, gi un anno f.a, l'opera di pentrazione e sopraffazione bolscevica par;;a tale alla stessa Germania e ai paesi tutti dell' As se, da non potersi vincere se non attravers un a guerra gigantesca e senza quartiere, quale resistenza interna ed esterna potranno mai opporle le grandi democrazie gi cos gravemente, anzi ormai irreparabilmente infette da un riru.s che non perdonat Quali abbiano ad essere gl i eventi dell'attuale guerra dei continenti tsse non sfuggiranno certo alla sorte, che di fronte a l loro alleato le 'attende: o il giogo o la morte. Quanto a noi, il dilemma o Roma o Mosca l'abbiamo risolto,' senza esitazione, d.a un pezzo . Per meglio dire: l'abbiamo eretto fin da principio ad un'insegna, sotto la quale tutto il mondo ci vi l e al termine della sua dura battaglia, trover la vittoria. GUIDO MANACORDA ... "":':! '\ ., -<' Manifesto bolscevico antireligioso, pubblicato dal Krokodll la Madonna vede un cinematografo In cui si proietta un film sull' aborto; e si pente di non averC! pensato prima! proteggt:' i nt),a:ri. al t'Ili lil:ello ruoft) arl'ilire ilnlontlo Fac-simil e della copertina di un opuscolo di propaganda comunista. Il titolo di per significativo Illus t razione tratta da un opuscolo del comunisti americani, In cui si .proclama la nec e ssiti dell a totale parlflcaz lone del negri alle altr e rane

PAGE 15

P D R l E F l G L l Poich l campi stessi, come cose di propriet dello Siato, sono vigilati, la rac colt a viene sorvegliata dal fanciulli e dai figli, l quali vanno tant'oltre da denunciare i propri genitori, quando questi, spint i dalla carestia, s'imp_ossessano di qualche manata di grano, che essi stessi hann o collivato .l SovJetl Jrovano quesJo allo degno di gloria: C' fra noi un caso che meriterebbe di essere conosciuto in tutta la regione scrive l'organo ufficiale Molo! " n. 3669 -: Il pioniere lok orlne HH. not durante il suo perlodo di guardia sopra un'ala che suo padre versava del grano nella sua tasca. lokorln e -denunci 1:uo -p11dre :presso l'organiua:zlone del partito e Il padre fu ar restat o con il grano cui s'era Impos sess ato Nella scuola modello L'educazione per meno del lavoro " di Leuclnskl 30 fanciulli fuggirono al principio di quest'anno nella foresta vicina, perch non potevano sopportare Il trattamento loro inflit to. Ma nel luglio sul totale di 250 alunni, ne fuggirono altri 140. Direttori e maestri si misero allora alla caccia del fanciulli nei boschi, inseguendoll a colpi di tu cile. Molto tempo dopo, l'Infermeria della scuola era ancora piena del lamenti dei lanchilll feriti. Le autorlti approvarono questo modo di agire ( Za Kommun. Prosv. " 30 VII 37). La propaganda sovietica dipinge uno Stalln paterno, che vezzeggia 1 -bambini. Ma "t"eaftlll -ben -divena. 'Ecco vn "9'fUPPO 1rlsflsslmo di bimbi sovietici, costretti a partecipare a manifestazioni politiche che non sentono e non intendono

PAGE 17

r/r l l .. Ecco prototipo della giovent moscovlta CI.NISMO s e ra, dopo Il lavoro, la giovent si r i:, .; c e per la passeggiata comune. Du ra.-: q ueste passeggite avvengono del l r iniche dichiarazioni. Una ragazza rr-.' ,: a una delle sue amiche ad invitare w : .>p er aio a passare la notte, con lei. s : : r agazza ritorna solilll dalla passegg. :, una vergogna per lei, giacch qc
PAGE 19

L' A.. B. C. Il marxlsmo if materialismo s crive lenin -. Per questa ragione implacabilmente avverso alla reli gione quanto il materialismo degli enciclopedisti del secolo XVIII, Noi dobbiamo .combattere la re ligione. E' l'A. a: C. del materiali smo e quindi del marxismo. Ma il marxismo non un materialismo che si fermi all'A. B. C.; esso va piO in lill e dice: Bisogna saper lottare contro la religione... spie gare in senso materialista la sorgente della fede e della religione d elle masse. Non si deve confina re la lotta contro la religione in una predicazlone astratta, ma col legare, Invece, questa lotta alla pratica concreta, al movimento del le classi, mirando a far scompa rire le radici sociali della religio ne... E' stata la paura a creare gli dei : la paura dinanzi alli forza c ieca del capitale (Cahiers A. R S., 15-3-1937) DIMOSTRAZIONE COMUNISTA Durante questa discussione ten terb di dimostrare: t. Che l'ipotesi dio non t necessaria l. Che Inutile 3. Che 6 assurda Che 6 criminale La afferra l'Intelligenza del bambino quando essa comlnde a formarsi e la avvezza a procedimenti Irrazionali, la acclimata a metodi erronei. L'attentato che Il dogma lenta di penetrare contro Il bambino di oggi, lo ha perpetrato per secoli contro l'umanltt bambl na. Approfittando, abusando della credulltt, dell'Ignoranza, dello spl rito timido del nostri padri, le re llglonl, tutte le religioni, hanno oscurato Il pensiero, Incatenato il cervello delle generaalonl scom parse (Il comunisla Sebastiano Faure, nel libro : los crimenes d& Dios, edito a Barcellona nel 1936).

PAGE 20

M l SER l A. Hel llbro La politica economica deUa Russia sovietica nomlsta Paul Haensel, che fu per lunghi anni professore del .. Universltl di Mosca e Rettore della Scuola di alti studi com mercilll, hl pubbilcato l seguenti dati redatti su documenti uHiclall clrc1 le condizioni economiche del cont1dlni russi nel periodo 191.4-11. Il reddito annuale di una famiglia di con tldinl composta da 10 persone si elevava da S10 a Sll, rubll senr.r catcot1re le imposte -e n reddito annuo medio a testa raggiungeVI circa 15 rubll, Ylle a dire :U Kopeks, i::lo una cinqu1nlin1 di centesimi, 11 giorno.

PAGE 23

A l NUOVI PRINCIPI Ecco lo scopo principale da raggiungere scrive la Pravda deii'S marzo 1920 -: trascinare la donna nel lavoro prodvttiYO, comune, flrltpparla al taYOto dell casa, llberarla dalla sottomissione umiliante e avvilente verso Il marito, dal trovarsi esclusivamente ed eternamente occupat nella cucina e fra le cure del figli" Le nuove relazioni fra l due sessi scrive la signora Kollonfai nel suo opuscolo: La donna nuova e la classe operaia -si mostrano gi fondate su due principi nuovi: piena libert, piena ugua gliana e vera solidariet di cameratismo. E in un altro : La donna e lo Stato co munista, scrive: E' Inutile nasconde;lo, l'antica famiglia scompare. Non perch sia violentemente distrutta dal governo, ma perch resa Inutile dalle nuove con dizioni ,di vita. Lil famiglia ha cessato di essere necessaria,.. _perch ruba operai e operaie a lavori pi utili e .produttivi .. e perch all'educazione ael figli pensa gradatamente la societ. In luogo dell'an tica famlgliil :cresceoril-una nuova -forma di societ fra uomo e donna: l'unione cordiale e cameratesca .. MATERNITA SPREGIATA l direttori delle aziende non assumono volentieri donne In cinte, perch sono obbligati a conceder tre mesi di riposo a mezza paga durante n periodo del parto. In qualche officina stata persino Introdotta Ili regola che le donne _debbono periodicamente presentare un certificato medico del loro stato: le donne incinte debbono subito procurare l i aborlo, quelle che rifiutano vengono Immediatamente licenziate ' ( Pravda del 30 maggio 1935; lsveslia deii'S luglio 1935; Za Koum. Prosv. del 12 novembre 1935).

PAGE 24

LA PROPAGANDA DEL DIVORZIO Il quaranta per cento di madri dt famiglia operaie sono abban donate dai loro mariti e deYono proYYedere da sole alle necessu dei lo!o figli confessa la Pravda dell'H -VIli 35. Il diYorzlo a richiesta non Il solo faHore che ha trasformaio la tradizionale Ylta famigliare e domestica nell'U.R.S.S. TuHa la tendenza educaflya soYietlca di porre la fedeli al partflo comiM!Ista e al pretesi Interessi della classe operaia al di sopra del tradlzlnali legami Ira mlirlto e moglie, o lr genitori e fgll. 11 lliatio e la leHeralura soYiellca abbondano di speHacoli di libri IR cui la moglie denuncia alle autorltl Il marito come conhoriflr. luzlonarlo, o un figlio arruolato nell'eserCito rosso non risparmia suo padre se lo troYa fra le file del bianchi Due sposi soYiellcl; ma hanno l'aria di due condannali .('1/.. H. Chamberlin : L'ef del ferro della Russia, p 152-153).

PAGE 27

Citr\ne, segretario gene;ale le Tiade-Uoions .,in glesi e presidente della' Federazione internazionale dei Sindacati coperai " persona per nulla osti le al movimento comunista, cos des. ccive la schiavit dell'individuo operaio, qua-, lt. pot contemplarla coi suoi occhi: No, non sono certo l metodi economici quelli che mi ripugnano. Ma lo ho la spiacevole Impressione che nella mac china sovietica gli operai noi'! sono delle semplici ruote. Non potrei provarlo davanti a un giudice In perentorio; ma non ho il mlnlm o dubbio che qui regna un regime di oppresslone ... L'operaio il padrone, In teoria; ma In pratica fa esattamente quello che gli si dice di fare. Non pu !oliare con tro lo Stato, contro Il Sindacato o Il co mitato dell'oHlcina o contro la cellula comunista. Egli controllalo fin dalla sua Infanzia e lino a un punto tale, che il capitalismo non ha mal cercalo di raggiungere. l controllo comincia dall'asilo lnfanllle e dura tu tta quanta la vita. -' La propaganda ovunque; non c' meno di sfugglrla o di non segulrla. Non c' fonte alcuna, d'alla quale l'operaio po' ssa Imparare a conoscere il rovescio della medaglia. Non ne c;.he una faccia. Questo tremendo (Ho cercalo la verit nella pagg, 306 -307),

PAGE 28

BELLICISMO Il lreno pi efficace contro il bellicismo degli Stati Il rispet to e l'amore della persona indi viduale Quel che rende la guerra veramente atroce !"idea che gli uomini che essa uccide, gli edifici che essa brucia, non po tranno essere sostituiti. Ora, la filosofia dell'U.R.S.S., tanto la filosofia peculiare al comunismo quanto la metafisica naturale alla Russia stessa, prescinde totalmente dall'Individuo E' gi mol lo se gli concede Il dirillo all' eslsfenu, che soltanto alla colletti vii vlen riconosciuto In pieno. Il bolscevismo tende alla guerra per una naturale lncllnnione. la corrente stallnlana abbia prevalso sul frofskysmo e i russi ammettano come un dogma l'Idea che l'organlunlone socialista In un solo paese possibile non si tuttavia mal pensato che la rivoluzione uni versale, scopo fondamentale del m11xlsmo, cessasse di sembrare augurabile. Non c' bolscevico degno di questo nome che non speri di veder trionfare Il comu nismo In tutta l'Europa, che non sia disposto al pi grandi sacrifici per liberare l prolefarlatl eu ropei. La glovlnuu puo arretrare di fronte alla guerra soltanto se ri spetta o ama l'avversarlo contro cui dovrebbe battersi Ma la Russia ha sempre mal conosciuto e non ha mal amalo ocddenfale (Emmanue l Berl Il famoso rullo compressore n. Parig; l 937, pag. 76-77)

PAGE 29

GLI ESERCITI D E L L'A S sE :-' _..: .. j PER L'EUROPA i BRUCIARE! Vogliamo bruciare tutte le chiese del mondo intero in un incendio universale. Il nostro movimento dei Senza dio diventalo una forza gigantesca, chP. distrugge ogni sentimenlo religioso. Esso deve essere rtnvlgorlto ancor di pi. t servltorl di dio di ogni confessione de"vono saper chiaro che nessuna divinit, nessun santo, nessuna preghiera possono salvarli dal nau fragio" (Cahier A R n 69) MANCATE PROFEZIE Che nessuno ne Ciubltl! Se lasclsli osassero attaccare I'U.R .. S.S., !"armata della rivoluzione proletaria, condotta dal nostro primo Maresciallo, il camerata Vorosctloft, infligger loro una dlslall'a tale che la storia non ne vide mal una simile! n. (" lsvestia 27 nov. 1936) Basta un tuo segno, o Maresclallo -urlano l Cosacchi del Don e del Kuban durante la seduta del 26 novembre -e noi voliamo alla frontiera e massa criamo i nemici lino all'ultimo .,oi Il stermineremo nel loro territorio! n. ( lsves tia 27 nov. 1936)

PAGE 31

LE VITTIME Una statistica ufficiale, compilata nel 1918, elenca le seguenti cifre a proposito delle vittime della rivoluzione bolscevica: 191.000 operai 418.000 intellettuali 475.000 guardie di poi. e soldati 815.000 contadini Tot : 1.900.000 A queste cifre bisogna aggiungere quelle riguardanti le vittime della collet tivizzazione, e cio almeno 5 milioni di contadini, tra fucilati e deportati, e pa recchl milioni di esseri umani morti di lame. (A destra) Questo Commissario sovietico con vinto di allidare !"insegna del partito in buone m ani; ma le rone contadine asiatiche non hanno l'aria di sentirsi troppo onorate e comprese (In basso) Il propagandista di Stalin parla alla lolla; ma la lolla non ha voglia di senHrlo C" addirittura chi gli volla le spalle ...

PAGE 32

' sempre denunciato il. "milita- -Jismo" delle potenze-. ma_ dietro questo di: __ m .enzogne si f . prepa.rativi per : - _,_ .J :.. .. .... ... -a1mata contro. l' . :. ... -.; '1.

PAGE 34

C operHna d i u n opu sc o l o di pr opaganda s o vietica edito In Inghilterra Ne l l'Inghilt e rra sovietica promette Stalin -ci sa r pane per lutti .. DEPORTATI Un corrispondente americano, bench devotlnimo agll Interessi di Stalin, valuta a due milioni di uomini il numero. approssimativo del relegati e degli esiliati nel biennio 1919-1930. ( New York T i mes n 3 l ebbraio t93t). Ma la veri" appare ancora pi atroce se si pensa che le deportazioni del plccoil proprietari ter rlerl sono proseguite senza tregua negli anni successivi e c:he l calcoli ufficiali variano fra l 5 e l 1 O milioni circa tale categoria di d e portati ... (Poco dopo Il primo quinquennio, nel 1933, la stampa di Rostov segnal, con una deroga accldeniale alla cons egna del silenzio la deportazione In blocco di tre borghi cos a cchi del Kuban circa 50 mila persone; ma pi di 100 mila a bitanti delia stessa regione li avevano sul cammino d e lla sventura verso nord). SI pu dunque ammettere che 5 ml lioni 1 di contadini ALMENO, senza distinzione d 'et n di sesso, sono stati scacciati dai loro focolari, votati ad una miseria spav e ntosa e spesso alla morte. (B. S uvari n Slalin n, p 4 80)

PAGE 35

Satira della propaganda sovietica Q u e s l o Il muglk per l turisti stranieri: cilindro, denari pancia piena... La realt naturalmente tutt'altra Ecco un llorileglo degli Inni a Stalin pubblicati dalla slampa sovietica: Maestro saggio, genio Ira i genll Sole degli operai! Sole del contadini, Sole del mondo! Potenza del fiumi, gloria e fierezza del lavoro! ( Pravda dicembre 1936) Le costellazioni pendule dal firmamento, gli uomini e le olflcine, sono aureolati dalla grandezza di Stalln (Pietro Vetchora, poeta ucraino, sulle lsveslia " 27 novembre 1936). u Sole doralo, Slalln, Il tuo nome porta la morle dei nostri nemici (Il poeta Kabarde) Egli s'Inchina verso i bimbi come un giardiniere sui fiori (Il poeta georgiano Gaprindochviii) cc Come un faro porta la luce al pescatori nel mare, il vostro solo nome ricolma di forza e d'ardore" ( Pravda ")

PAGE 36

Copertina di un opuscolo di propaganda sovlelica negli Stati Uniti. Il lavo ralore, protelto dal bolscevismo, domi na con l a sua ombra il potere capitalista rappresenfalo dalla Casa Bianca CAMPAGNE DESOLATE La Pravda In una serle di articoli pubblicati dall'olfobre 1939 al gennaio 1940, constala che la maggior parle delle aziende agrarie collelfivluate (kolkhojesJa sono sprovvlsl e di stalle per il bestiame, che l contadini macellano luUe le bestie giovani, non sapendo cqme nutrlrle, che il riscaldamento manca ovunque, che neppure il lleno sufllciente. Il 13, 14 e 1S dicembre 1938 le lsvesfla" raccontano che il bestiame manca di nutrimento e registrano la progressiva diminuzione del raccolti MALATTt E La Komsomolskala Pravda n 157 del 1935 segnala che la maggior parte della giovent operaia dei due sessi colpita da malattie veneree fin dall'et di 16 o 17 anni

PAGE 37

Coperlina di un opuscolo di propaganda sovietica negli Stati Uniti. Il bolsce vismo lotta contro la fame del lavoratori DONNE AL LAVORO Le donne sono adibite a lavori fisicamente durissimi e penosi, assolulamenle inammissibili In uno Stato sociali sia. Esse scavano fossati per la canalizzazione nel le slrade, costruiscono terrapieni, lavora no alla demolizione delle case"" (Walter Cilrine: cc Alla ricerca della verit nell U.R.S.S. " p 131 ) SENZA. AMORE Non esiste alcun amore nella natura. La famiglia deve essere soppressa. Gli uomini vivranno da una parle, le donne dall'altra. Non .si riuniranno che per soddisfare i loro Istinti, pur restando eslranei gli uni alle altre-. (cc Komsomolska'ia n 125 del 1935).

PAGE 38

" Nelle miniere di Gorlowka ci sono dieci categorie di salari, che variano da rubli 3 ,70 a 1 O,SO per ogni giornata di lavoro. Noi rimanemmo slupitl nel conoscere sa lari cosi bassi ; e quindi domandammo co me essi venivano giusliliutl. Cl si alo risposi o: noi !issiamo i salari servendoci delle somme messe a noslr.t disposizione da una commissione specia le Per fissarli non si tiene conto soltanlo del bisogni degli operai, ma anche della siluulone generale della miniera. Poi c"c il conlrallo collelllvo, quello che com prende le somme messe a nostra dispo silione per un anno. SI deve prima di lutto deposilare la quola necessaria al macchinario, agli strumenti, alle imposle, alle opere sociali, e poi ripartire dc} che resia per l salari. Naluralmenle da queste somme disponibili, bisogna prelevare la par1e dei grandi salari. perch vi sono disgrulatamenle alcune persone che gua dagnano salari allissiml, lino a 2.000 ru blr al mese: Inoltre altri, e sono nume rosi, non ne guadagnano che 80, 120, ISO al mese Abbiamo allora osservalo .al che non era umano dare salari cosi bassi e che, In un regime sedlcenle soclalisla conveniva almeno assicurare per tuili una paga discrela, salvo poi a ricompensare con somme pi alle quelli che hanno quali" prolessionali superiori Ma ci sia mo senti li rispondere cosi : Non giu slo voler assicurare il pane sulllcientelulll : quesle sarle per slimolare l'ardore per obbligare gli operai pi e a perfezionarsi ( u Populeir e n, 1211-37).

PAGE 39

CRONACA SOVIETICA leningrado, la maggioranza trimoni durano da una sellimana a un mese l Leningrad Pravda 1936, numero 151. Nel 1934, su 100 si sono avuti 37 divorzi; e nel 1935. l lsvestia del 4 luglio 19351. Nelle manllallure di Ramensky (sobborghi di Mosca), si sono regislrall cinque, aborti su cinque nasclle ( Troud del 3C giugno 1935). Nel maggio 1935, 150 operaie incinte dell"ollicina dovsky vennero all'ospedale: 30 accetta-si procedesse alle praliche abortive ( Pravda " dell'Il agoslo 1935) lempo in cui la Sera di Lenlngrado pubblicava la cronaca dei suicidi, ce n'erano da dodici a quindici al giorno. Le giovani donne erano alla lesta di questa spaventosa tlsiica. Non abbiamo alcuna ragione per ammellere che l suicidi siano oggi meno (Viclor Serge, Dest i n lution p 33). 39

PAGE 42

Il giudeo Redek uno del ceporlo nl del bolsce v limo 4 2 RIVOLUZIONE EBRAICA M. Cohan, ebreo, scrisse sul Comun;. sia di Kharkov (t 9 aprile t9t 9, n. 121: Senza esagerazione, si pu alfermare che la grande rivoluzione sociale sovie li ca stata in verit compiuta dalle mani degli ebrei. Sarebbero Ione le opache oppresse masse dei lavoratori e dei con fadini russi state capaci a scrollare dalle loro spalle il giogo della borghesia! No, f urono precisamente gli ebrei che comandarono il proletariato russo all'alba dell'Internazionale e non sollanto lo co. m?.ndarono ma ancora adesso capeggia no la causa dei Sovieti, che rimane nelle loro salde mani. Noi possiamo stare lran quilli linch il Comando in Capo dell' Arma: a rossa resta al camerata Leone Trolsky. E vero che non ci ebrei nei ranghi dell Armala Rossa in qualit di soldati, ma nei comitati e nelle orga nizzaz i oni sovietiche, come Commissari, gli ebrei capeggiano le masse del pro lelariato russo Non senza ragione che c!uranfe le elezioni per tutte le isliluzio n : sovieliclle gli ebrei vincono con schiacciante maggioranza. Il simbolo de giudaismo, che per secoli ha lottato con l r o il capitalismo, diventato anche i simbolo del proletariato russo Il prof. Reinhold Niebur, ebreo, in una conferenza tenuta all'Istituto ebrai co di religione, a Nuova York, il 3 ottobre 1934 dine: Il marxismo la moderna forma del la profezia ebraica M. Hermalin, ebreo, comunista, parlan do a Nuova York nel 1918 disse:

PAGE 43

" La rivoluzione russa stata fatta dagli e brei. Noi abbiamo creato societ se. c1e.e, abbiamo preparato l'avvento del Regno del Terrore La rivoluzione ha lrion!alo per la nostra convincente pro paganda" A ngelo S. Rappaporl, ebreo, nel libro: 1 pionieri della rivoluzione russa (londra. t9t8, ed. Stanley, Paul e C.J a pagir.a 150, scrive: Gli ebrei In Russia sono responsabili in massa della rivoluz i o ne. T he Maccabean , 'organo sionista .. l'iu ov a York, novembre 1905, p. 150, sotto i i !ilolo: u Una rivoluzione ebraica, scriyeva: La rivoluzione in Russia sar una ri oluzione ebraica, una crisi nella storia '>raica. Sar una rivoluzione ebraica per. h e la Russia la dimora di quasi la el dei giudei del mondo e il crollo :el !UO dispotico Governo avr un'im:orfanfissima influenza sul destini dei mi.-cni di ebrei che vivono col e delle ,o lle migliaia che ne hanno emigralo. la rivoluzione in Russia sar una rivo'lzione ebraica anche perch gli ebrei :ono i rivoluzionari pi attivi nell'Impero d egli Zar. Il rabbino Giuda L Magnes, parlando -:Ila conferenza radicale nazionale degli ;:a: i Uniti, nell'aprile 1918, disse: lo r>;o clamo di essere un vero bolscevico. ;,, p osso definitivamente confermare che i: Presidente degli Stati Uniti, fra brevis.im o tempo, far 1m appello ai Governi olieati !ler la conclusione di un'lmmedia7 ?. pace. Egli chieder la pace In base ili principi avanzati dai bolscevichi ,

PAGE 44

Tipi di giudei dell'U.R.S.S. A ssal candidamente, mi pare che lutti quelli che tornano dalla Russia, par lano soprattutto per non dire n ulla ... Ritornano pieni di parllcolari ob biettivi, lnoffenslvi, ma evitano l'essenziale, non parlano mai dell'ebreo. L'ebreo tab In tuili l libri che cl presentano. Glde, Citrine, Dorgels, Serge, ecc., non ne l a nno parola ... Dunque cicalano ... Han l'aria di buttare lutto In aria, di spaccare per drlt lo e per traverso e Invece non scalfiscono nulla. Abbonano, parano, sfuggono davanti all'essenziale: l'Ebreo Arrivano sino al bordo dell a verltA: l'Ebreo. E' una ricercatezza cosi cosi, un coraggio all'acqua di rose, c' un Ilio, si pu cadere, non cl si frattura nul la. Tutt'al pi cl si farA una storta... SI esce fra gli applausi!... Rulllo di tamburi! ... Vi si perdonerA certamente, slalene sicuri. La sola cosa grave all'ora attuale, per un grand'uolftO, scienziato, scrittore, cineasta, finanziere, industriale, uomo politico (ma al lora la cosa Ji fa gravissima) di mellersl In urto contro gli Ebrei. Gli Ebre i sono i nostri padroni: qui, lA, In Russia, in In ghillerra, In America, dappertutto! ... Fate il clown , l'Insorto, l'Intrepido, l'antiborghe se, l'arrabbialo raddriualore di torti, l'Ebreo se ne infischiai ... Divertimenti! ... Sciocchez zuolel ... Ma non toccate la questione ebrai ca, altrimenti la pagherete cara... Dritto co me una palla, vi faranno colare In un modo o In un altro ... L'Ebreo il re dell oro, lel la Banca e della Gluslllla... Dlreltamenle o per meno di un uomo di paglia ... Possiede tutto ... Stampa ... Teatro... Radio... Camera ... Senato... Polizia qui o lA... l grandi scopri tori della tirannia sovietica lanciano grida di scorticati ... si capisce! Si battono il petto a sangue, eppure mai e poi mai non scopro-44 ALLA SCOPERTA DI no il pullulare degli ebrei, non rimontano al complotto mon diale... Strana cecit... Pure Stalin non che un carnefice, di' dimensioni colossali d'accordo, lutto gocciolante di trippe di congiurali, un barba-blu per marescialli, uno spauracchio formidabile, indispensabile al u folklore russo ... Ma, dopo tutto, null allro che un carnefice idiota, un dinosauro &Lmano per masse russe che strisciano solo a quest ll prezzo ... Slalin non che un esecutore della bisogna. Esecutore in crudelt. La rivoluzi_one bolsceviva tutt'altra cosa! Infinitamente complessa! Tutta in precipizi e retroscena. E in queste relroscene vi sono gli Ebrei che comandano, padroni assoluti. Slalin non che un lanloccio. Il trionfo della rivoluzione -bolscevica non si concepisce, a lunga distanza, se non, gli Ebrei, per gli Ebrei e grazie agli Ebrei... Kerensky prepara ammirevolmenle bene Trolzky che prepara l'attuale Komintern {ebreo), Ebrei come setta, rana, Ebrei razzisti (lo sono lt!illi) rivendicalori circoncisi, armali di passione ebraica, di vendella ebraica, di dispotismo ebraico. Gli Ebrei trascinano i dannali della terra, gli abbrutili della gleba, all'as : salto dell a cittadella Romanoff... come hanno hirtciato -gli schiavi all'assalto di lutto quello che d loro noia; qui, l, dappertullo, l'armatura brucia, crolla e gli abbrutiti della gleba, della falce e del mar tello, ubbriachi per un istante di belle parole, ricascano presto sotto altri padroni, altri funzionarli, altre schiavit sempre pi giudaiche. Quel che Infatti caratterizza il progresso della societ nel corso del secoli, la salita dell'Ebreo al potere, a tutti i poteri ... Tutte le rivoluzioni .,gli fanno un posto sempre pi Importante... l'Ebreo t!ra meno di nulla ai tempi di Nerone, ora sul punto di divenire tulto ... In Russia, questo miracolo compiuto. In Francia, quasi... Come si recluta, c.ome si forma un Soviel in U.R.S.S.! Con operai, manovali Tipi di giudei dell'U.R.S.S.

PAGE 45

ILI ALTARINI. EBRAICI { d a due generazioni almeno) ben increlinili, ben Stakhanovisti, e poi con 1ntellelluali, burocralici ebrei, slrellamente ebrei: Niente intellet t u ali bianchii Niente possibili critici bianchi!. .. Ecco l'ordine mag gicr( implicito di ogni rivoluzione comunisra. Il potere non pu resi e agli Ebrei se non a condizione che lufl'i gli intellet-tuali del parliio siano ebrei o per lo meno furiosamente giudaizzati .. sposati con e b e e sanguemisli, mezzi ebrei, quarti di ebrei ... (questi naturalmente arrabbiati degli altri). Per la {orma, _ qualche comparsa ariana ben addomesticala viene in vista della propaganda estera .. (gente Alexis Tolsloi) ... comparsa tenuta in sottomissione c oi favori e l a p aura ... TuUi gli intellelluali non ebrei, assia quelli che potrebbero n cr essere comunisti [ebreo e comunista sono per me sinonimi) sono si.:ii colpiti a morte .. Vanno a veder& al. Capo Baical o a Sakalin se l E i r agole sono mature ... Esiste evidentemente qualche cattivo ebreo n-numero, dei u Radek alcuni traditori, cosi, per il loggione ... d.-Viclor Serge, Giuda d una nuova variet ... Li maliraflano un po' .. f.<, l ucilano q111alche dozzina ... li esiliano per la forma .. ma la feroce i r :: s a del sangue esiste, credet ermi . t rari ariani sopravvissuti, gli ; i chi quadri ufficiali, le antiche lamiglie, i rari sfuggiti alle ecai--,, b e, che vegetano ancora un negli uffici... nelle ambasciate .. v ; o no dare prove quotidiane della sottomissione pi assoluta, pi s -:>ciante, pi devota, all'ideale giudaico, ossia alla supremazia della a ebraica in tutti i campi: culturale, materiale, politico .. L'Ebreo 'iilatore nell'animo. Ovunque e sempre, la democrazia stata solo -.-.a ravenfo della dittatura ebrea. e ll'l.I.R.S.S., non c nemmeno pi bisogno di quei fantocci po.: che si chiamano liberali Stalin basta .. Veramente ebreo, egli l> .:b be forse diventato il facile punto di mira degli anti-comunisti Tipi di giudei dell U.R.S.S. Kerensk i rappresentato da un giornale ebraico della Polonia .(nel f917) quale nuovo Mos. Sulle Tavole si vedono le nuove leggi di Carlo Marx. All'orizzonte Il sole dell'avvenire o del mondo intero, dei ribelli all'imperia lismo ebreo. Con Stalin alla loro testa, gli Ebrei sono tranquilli... Chi uccide tutta la Russia! ... Chi massacrai .. Chi decimai ... Chi questo abbietto assassino!... Questo car nefice s uper-borghesel... Chi saccheggiai Ma, per Dio, Stalinl E' lui il capro espia torio per tutta la Russia! Per tuili gli Ebrell . Non si deve aver soggezione in qualihli di turista, si pu raccontare tutto quel che si vuole a patto di non parlar degli ebrell .. Sparlare del regime comunista!... maledirei tuoneggiarel ... gli Ebrei se ne Infischiano al, tamentel La loro convinzione fatta e arcl fattal La Russia, per quanto spaventosamen te sudicia la si possa trovare, rimane per sempre una messa In marcia assai Importante per la rivol uzlone mondiale, il preludlct del gran giorno ebreo: del grande trionfo d'Israele! Voi potete sporcare quanta car la vi fa comodo, tonnellate su tonnellate, su gli orrori sovietici, voi potete far lampeggia re, elettrizzare le vostre pagine, tanfo la vo stra penna scatta e lavora sotto l indignazione, tutto questo servir al massimo a far ridere gli ebrei... Vi troveranno sempre pi cieco e imbecille ... Quando andrete a gridare dap perlutto che l'U.R.S.S un inferno .. sar an cora del rumore per nulla. Ma far loro me no piacere quando aggiungerete che sono gli Ebrei l diavoli del nuovo inferno! .. e che tutti i goym vi fanno la parte dei dan nati... Ma tutto questo riguadagilato, sia lene sicuri, dalla propaganda colossale ... (e le miniere degli Urali non sono ancora stan che)... E' un po' pi compncalo quando si scoprono gli altarini, gli altarini ebrei... In somma, costa un pochlno di pi... Ecco ... (dal libro di Cline -" ltagaltelle per un massac ro n). 45

PAGE 46

Pour combattre le fascisme il faut une puissante Milice Ou. vrire par Lon TROTSKY de Walter DAUGE hc slmlle della copertina di un opuscolo trotzklsta LE A VA H GUARDIE DEL CAOS Noi vogliamo che In ogni paese l comunisti agiscano nel mo mento opportuno e utlllnlno tutti gli Insegnamenti della loro esperienza In quanto avanguardia rivoluzionaria del proletariato. Noi vogliamo che Imperino al pi presto a nuotare nelle acque tumultuose della lotte di classe, Invece di rimanere alla rive, In osservazione per reglstrere le onde che sopravvengono n attese bef t.empo. Ei noi vogliamo tutto questo, perchll soltanto cosi le elesse operate, alla testa di tuili l lavoratori, rhmlte In un' armata rivoluzionarie, forte di milioni di combattenti, guidati della Internazionale comunista, con quel grande e saggio timoniere, ch Il Il nostro camerata Stalln, potr compiere la sue missione storica: spazzar via dalle terre Il fascismo e con esso U cepllt lismo ( Correspondence inlernalionale " orgono uffic. del Kominlern 20-VIII35) ] PA3BHTHE PEBOJIIOUHOHHOro )lBH}I{HH .Sl. B 3AnA)lHOM Es'i>onE ... "YTPM ftpMIMM AKTJnnll I03MynMt uapou npont MtCttOIAat NOA M ry6.;.'1t.llo M Otl IO"HW npOntl M ntpMUHtT."'tCICIU; npan.U.tft ITWX CTpiH .lOM'JlWMX HlpOA AO HC1"0.tHMI, AO f'OJIIOU Uca3AAOCt. 1leCio TUI'We rpo11111.AHOf pnOAIOJ, MOHHot aAMIHMe OWTMJpt.cwol peao.t ,.,u d p aTlHH co-lfTCWNIC COA.UT C bCTpo-rtp MIHctCMMM COJUUhiM Ha +pone ute .1.0 Gpt n-n :oro Mflpa M, :taTt:M, uaHMt c .. oro nptwpawntta .o11w c Coutewofl P oc l aleA H S.WJUO .. UWI lUpi C Md. OJ*Mep Pocc rae NtpoJ. J.o6w"'CII ftpe-.,.w.un .ObW ft)'TtM .. f'fplli't 1MMt MMMp.....,M CTM,tctCOtO n pru .. n.a, aeor Ht noc"'Y*'""'" yrnwcu AJWt .. opo-reputnu: '"" " D Eapo r ........ u puo.atOqOMMWI noJ.Wllll. 8 AP"" .. pnoJttLUtOHMM .. M IIi't'HMt', 8 8tHrptCM IM).)""u pt
PAGE 47

CENTOMILA VITTIME ,, L a notte dal 10 all'H dicembre 1917 un sollevamento loule s c o ppia a Canton. Gli agenll di Stalin hanno scatenato l'azione per procurare al loro Capo ul\ bollelllno di vittoria, come argo m e nto da sfruttare contro il pessimismo degli oppositori Interni. M o v i mento rivoluzionario di retroguardia e i solato, artificioso, vo a l o allo scacco. La comune di Canton, accerchiata dalle forie militari del Kuomintang, non dura che a ore e la sua caduta o c c ompagnata da un terribile carnaio. Pii! di duemila comunisti o presunti tali vengono massacrati o supplizlatl seduta stante. Al C o ngresso bolscevico di Mosca uno degli emi s sari di Slalin 1 n Cina aveva .r iferito che circa lO mila lavoratori cinesi erano stall :nessi a morte; in cinque mesi soltanto, dall'aprile all'agosto 1917, d o po la rivolta insensata di Canton e la repressione sanguinosa ;:h e ne prolung6 l'eco per parecchie i calcoli plil ser i a n no ascendere a 100 mila le vittime della polillca Incoerente 1 e g uila sotto l'egida di Stalln. Cosi si concluse tutto un ciclo di e di avventure, dalle quali Stalin usci squalificato per ; e mpre come tecnico e come stratega della rivoluzione, al prezdi centomila vile umane ( B Suvarin, cc Stalin p. 434) coperllna di un opuscolo nti. komlntern, edito 11 Iagabrla nel 1936 0 6PA30BAHME III KOMMYHMCTMlJECKOrO MHTEPHAUHOHAJIA nEPBbiM KOHfPECC KOMHHTEPHA (MOCKBA, 2 6 MAPTA 1919. r.) ,..,. .. l tt,.. n. 11. 1 liMI '7tCtt 111 1\"'"''J('tW
PAGE 50

IL BOLSCEVISMO tra i due volti dell'azione giudaica All' Esposizio ne d i Par ig : del 1937 c o s detra delle Arti e della Tecnica la qual e e bbe luo go sotto gli auspici del Fronte Po polare c per essere internazionale, fu ca r a tt erizzata da un atmos f e r a a mbi gua e pie. n a di foschi p r esent:me nti fece molta im pressione un oggetto c urioso esposto n e l pa diglione bol scevico. Era un plascico deiJ a Russia di dimen s ioni piuttosto e assai dettagli ato nella s u a oro g r alia e in wtta l a s u a rece d i fiumi e di l aghi indicati con dei frammenc i di c r ista llo c he parevano ac. qu a aute n tica ; qua e l alcuni punti rossi da cui spnzzavano scintiiJ e indi cava n o le c :tt e tutti i ce ntri pi importanti. Questi punti cosl fia mmeggiami non e r a no o tte nuti mediante un c on g egno lumino so, ma semplicemente cor dei rub ini g i ga nteschi : g rupp i di rubini di un a m eravig liosa bel l ezza. Le sig n ore, estas:a te andavano a c on te mpl are q u esta collezio ne di gioielli rari, in funz ion e geog r afic a E r a a tutti noto che i bolscevich i massa cra ndo l' a ristocrazia e tutte le famiglie ric. c he, s i era no impossess ati a n c he delle loro pietre prezio:;c. Quest a collezione d rubi ni per che il Gove rno bolscevico non esi t a mostrare alla foll a parigina in quell a occas ione ha una s tori a a lqu a nto sinistr a Essa era sta t a r i velata qualche a nno prima prop rio d a un bo l scev ico, da quel Bessedowski cio, dell'A mbasciata soviet ica a Pa rigi, il quale come certo alcuni ricorde r anno per sfuggire alla morte cui era st ato c ond annaco dai suo : superiori e al relativ o forno crematorio bene or ganizzato nel sinistro edifi cio della rue de Grenel le s i gett d a l muro del giardino ne.Jia stradetta accanto e si rec al commissariato del quar t:ere a domandare protezione per s e sopratrutto per la moglie e un figlio l e tto che erano rimasti prigionieri nell' Ambascia ta La cosa fece molto rumore. M a il Bessedow s ki appena si sent libero volle far e l e sue vendette e : n una serie di a rticoli che furono p!lbblicati dal Mat i n rivel al cuni dettagli spaventosi del regime bolscevico. Fra l'a ltro rifer il racconto del massacro di Ebterinemburg, gli era stato fatto per Do e per segno dall'ebreo Yurowski che ne aveva diretto l'esecuzione material e Yurowski una sera che aveva bevuto pi del solito gli mostr uno splen dido rubinq, che portava incastonato in un anello e g liene raccont la storia. Quando l a fami g lia imperiale fu completament e massacrata a c o lpi di pis tola i carnefici, che aveva no tirato d a lla soglia della porta, en tr a ndo nel sotterraneo, si accorsero che sul pavimento, dove si scivolava come in un ammazzatoio qua e l frammisti al sangue c'e r a n o dei corpuscoli duri che i loro stival acci non riuscivano a schiacciare. Er a no Cl sono stll nturlnente In Frncl dei' cosiddetti crlsttnl che tenllo l Impossibile conciliazione lr Il verbo di Cristo e Il verbo di Lenln. Ecco la testate della loro rivista i g oie !li che le granue::hesse porta vano na. scosci nei loro v estiti ultima reliquia delle loro sostanze e che ora si erano sparpagliati. Que st i g i oielli erano : n gran parte dei _rubini di un gra nqissimo valore. Yu rowski ne raccolse uno di med : o volum e fo asciug e lo conserv comericord o della sua prodezza Era per l'appunto quello c h e teneva al dito. C da supporre che gli al. tri camelie{ abbiano f a tto la stessa cosa. l g oielli rimasti, per, che erano sempre pa recchi e preziosissimi arrivarono allo Stato e per l'appunto figurarono nel modo c h e abbiamo detto all'Esposizione di Pari gi. Pi che rubini erano dunque delle still di sangue che adornavano il plastico della Russia bOlscevica e che conferivano ad essa un significato ..tremendamente s : mbolico Questo episodio non h a un valor e di semplice curiosit .. Esso sta a dimostrar e il conto in cui il bolscevismo teneva Par :gi '" come soprattutto es s o pensasse di potere in questa capitale tutto osare : Il caso di Bes sedowsk :, del resto che ci toccato di ric vocare, se normale nei r ; guardi dell a cri. min ale ambasci a ta sovietica ha un valore di eccezione per quanto concerne m e nto della polizia parigina Quest'ultima. colca forse alla sprovvista protesse quella volta J dispregiato bolsce vico condanna t o a morte e la sua famigl i a ma in altri casi mise la sua perfetta org a nizzazione al ser vizio d e i sovieti ci. L argomento c: induc e ricordare la sparizione dd ge ner a le Kutiepoff, c a po dei russt. bianchi a Par :gi . Que sti cos detti russi bianchi tutto sommato. non d ava no tropp fast i dio ai bolscevi chi, ma J generale in questione era odiato dag l i ebrei, e la vendetta ebraica come a v olle colpire anche questa v olt a con tutt a l a sua ferocia Il generale, come si sa fu rapito in pieno giorno e gettato in un a autopubblica che lo trasport all 'Am. bas cla t a . Furono fatte insumerevoli ipotesi le quali tutte pi o meno concordavan o n ella suppsizione di un viaggio sulla nica, dove un piroscafo sovietico che nessuno ma : vide, avrebbe imbar,cato Kuti.epoff per ric o ndurlo in Russia . Le scop erte fatte in seguito hanno dt mo st r at o c he all'Ambasciata sovietica come si gi accennato esisteva quanto occorre va per far scomparire i cadaveri de: cond a nnati Senonch il tragitto dall a n.:e D aru vici no alla chiesa russa d ove il ge

PAGE 51

1 ,overi contadini russi crepano di fame a milioni; ma gli alti papaveri del bolscevismo non si sono mal tatti mancar nulla. Un banchet!o al Cremlino: In primo plano Il giudeo Radek. ;_r,de fu rapito, fino all Ambasciata, avreb ; -pot uto presentare qualche pericolo. La :rtima saldamente tenuta dai suoi carnefici ; u i mmediatamente messa in stato di letarmediante un tampone sulla bocca Cito di cloroformio. Ma, come poterono stabilire aluni . ,oni che s : trovarono a1 passaggio della .tuto p ubblica precisamente sul ponte de Alma accanto all'autista c'era anche r1 agente di polizia francese per faciHare ';oprazione. Fu anzi costu: che in quel pun. ' <:sse ndosi prodotro un : mbottigliament o (1uale impediva la rapida corsa della machina, scese e sbraitando e valendosi della .u a utorit interruppe il traffico e permise -" bolscevichi di fuggire con la loro preda : Queste rievo cazioni di genere giallo introducono facilmente nell'atmosfer a h<: il bolsc e vismo aveva determinato a l ',;rig: nel periodo fra le due guerr, il quae bbe un'importanza cos decisiva per gli '-Lnti tr agici c he sono poi se: guiti. Le gesta lei bolscev: smo in Franci a nzi sono ;., pi importanti per l' o sservatore e p e r lo in quamo, essendo dirette come dap ' :rt utto d a l giudaismo. spiegano in modo !':Li s intetico che mai il doppio volto deli .1zione e braica. Fino infatti alla costituzione del Fronte Popolare e al governo di Blum il comunismo in Francia parso agire in contradizione con le c orrenti demo massoniche. Sempre pi illegale nei mezzi e irrequieto, preferiva come campo d'azione la piazza al parlamento Ma questa c ontra dizione era apparente, come apparente sul piano internaz : onale quel! Q fra le demo plutocrazie c il bolscevismo. Tanto le une che l'altro sono sempre stati manovrati da gli ebrei; si tratta dunque semplicemente di due modi che tendono allo stesso scopo o il eu: caratter e contrastante costituisce la originalit dell azione giudaica Sono noti i nomi dei dodici prini finanziatori dell'or gano comunista a Parigi, l'HmnaJit Non sono degli operai, n dei filosofi; sono do d :ci ricchi capitalisti ebrei ; proprio c ome fu un g ruppo di finanziatori ebrei di Nuo: va York che fece le spese necessarie alla prima fase della r i voluzione bolscevica. Si cos veduto a Parigi per un ceno periodo un partito comunista, con una po tente organizzazione, con le sue cos dette cellule sparse dappertutto e specialmen te fra le frze armate, gli uffici statali c le univrsit, il quale era direttamente pa gato da Mosca, agiva pedissequarnente se c ondo _gli ordini che riceveva dalla capitale bolscevica e pareva isolato fra la g ran mas sa del ceto medio composto per la mag gior parte di piccoli possidenti r:sparmiatori troppo egoisti per essere dei veri paaioti, ma non ancora troppo antinazionali per non poter celcfurar e la festa del 14 lu glio L ebraismo gettando gli uni contro gli altri veniva logorand a poc a poco le forze vive del paese e manteneva intanto quest'ultimo alle sue dirette d i pendenze. Anche Mosca nei riguardi del partito comunista francese faceva il dopp.io co ; e quando cio in Franti a i comun:sti provocavano qualche incidente che aveva delle ripercussioni internazionali si scher miva d : cendo che l'azione del Komintern da cui la Francia bolscevica dipendeva, non doveva essere confusa con quella del go verno. Sta il fatto tutta v ia che i comunisti fran cesi non prendevano i loro ordini alla sede della massoner:a in rue Cadet Questa circostanza e i rapporti non troppo precisi che sono sempre esistiti fra bolscevismo e massoneria hanno potuto indurre in errore qualcuno e (argli supporre che l'ebraismo non fosse presente in ugual misura nell una e nell alt.ra organizzazione Si. tratta in real t di una grossolana cantonata in cui c ade 51

PAGE 52

Fstl del bolsceylsmo In l di no spettuolo di proJNtIMiil per u libero emore Medrld. Un buono per une regezz rllescl1to d u.1 comllto rtyoluzlon1rlo tJNgnolo solo chi giudica le cose alla superficie Bisogna infatti metters i bene in testa che. la massoneria una tenebrosa invenziOne gtu d aica destinata ad agire fra gli ariani c on tro di essi. Il bolscev : smo gi diret tamente giudaico per se stesso nella sua origin.: c nella sua funzione, e non ha pi bis o g no della massoneria Quest'ultima ve a trascinare i governi de i popoli anant in un azione in difesa degli ebrei; ma di quale utilit potrebbe pi essere quando gli ebre : stes s i tengono direttamente le leve di comando dello Stato bolscevtco? Allorch per le prime misure razziste della Germania nazionalsocialista misero tutto il mondoebraico a rumore, fu per l'a ppunto la c entrale massoni c a della Cadet che spcdl a Mosca uno de ; suot santoni Edoardo Hcrriot. per gettare .la pr m a base d e ll'acc o rdo tra la Francia c la Russia contro la Germania Del resto il doppio giuoco c he 1'::brai smo ha sempre c ondotto attraverso l'esa s per ato nazionalismo democrati c o c il s o v vert : tore internazionalismo comuni st a a ppare ancor a meglio dai seguenti det t a gli. Nel t 9 3 5 il c rimnale Andr Marty scrive v a nella Hum a nit : .:
PAGE 53

C n e ll'uom o totale un insiem e di caratteri base fisici c psichici che valori umani in d .tetto det qualt non pu aversi ;.!:nanit. U gni grande razza un s u o a :dto particolare di questi valori ch e J;,nno l 'o ri entamento alla psich e spingen,;, __ q u e l tip o di uomo a difenderli in s ci attorn o a s pcrch crollando i qt tali :rolle rebbe il s uo m e d e simo essere. L'uomo europeo caratterizzato da dot : psichichc positi,e p e r cui quelli che po. rcm mo chiamare i sentimenti biologici d ll'i n dividuo, a v enti una fut1zionc che ;i n go i o trascende, perch medesi n s o no strumenco di forza c di es isten ;:: della razza,' appaiono in modo speciti..' ben delimitati ed equilibrantisi tra lo.. s e nz a ch e la cerebralit, n e l tipo n o r o:;,k, s i sovrapponga ad essi ncutra liz-:tndo la loro opera. ( 2ttcsti sentimenti biologici, clie l'eu" ]ICO presenta in una particolare forma, 'vr ivano da tutta la sostanza vivente rch essi sono coefficienti dei fenomc, i tali pi importanti. Chi. ,olcsse, come accaduto al bol::.ce''nHJ, ne gare l 'ufficio profondo i uninrsale di qu est i se ntim enti hiol oci. tra i qu a li soprattutto sta qu e ll o del norc c della famiglia, farebbe opera "lir o l 'uomo medesimo c c ontro i s uoi :'cindih ili caratteri razziali p>d1 !c i L 'uo m o non sfugge per sua inin;a na. ll':t, 01e mantenga in SC ila p r op ri a razza e riinanga uomo tule, alle leggi bi o logich e che regolan<' ; o il mondo organic o c che particolar--'"' 'ile nell'uomo creano poteti strumen p s i chici quali cadiuvanti del l o r o p lica r s i Tal i strumenti sono c os titui ti dai sen !nlcnti prim o rdiali, cio d a l se ntim ento eia le. da quello d e!la difesa della donl' della prole ( lmiglia) dal sentim en dtlla i e delt, de ll' o n o r e, d ell'cspa n s i o.. ,. l i si<.:a c ps i chica. \ vssun o di questi se n t im e nti pu ess ;.trofi zzato artifici a lm e n te m edia nt e i l ., rastan: di un'ideologia contraria sen chc l'u omo ycnga diminuito c c h e l< personalit r azz i a l e si a l esa. 1: p c rc h l'azi o n e eli t ali se ntim en t i ndamcntali sia gar entita, n ell'ttomo t o .. tic s i ha un o stato di eq uilibr ;o nel k da un c a nt o questi se ntim e n t i n o cccdon o l'uno sull'altro c d'altro canto i
PAGE 54

sanabile in quanto tocca l e radici mede s ime della nostra razza e le fo rze in t er n e di ess a ch e la configuran o, l a difen dono, la mantengono li bolscevismo infatti, pote n do agi r e s u l corso di due generazioni. ri uscito a cre a re un tipo di uma n it infe r io r e il cui livt:llo pu esse r e mis urato con i l me todo comparativo c, da l nostro punto cl! vis ta, scegliendo come c l ernento di paragon e l'uomo ita l ico . f. questo nguar do pu dirsi che il bol scevismo integrale i l rovescio dcll'ital:ano i n teg r a le. )uc s to fenome n o stato pos s ibil e perche i d ir igenti bo l scevichi hanno agito su un tc r n:no in gran pa r te v e rgine. Prima del bol scevismo nella so l a Ru s sia Bia n ca e sistevano sol o 4.190 scuo l e di pr i mo grado con 225.750 a lli evi. 1'\cl 933 si potevano contare 1 5.8o3 scuole con (><)5.890 allievi Ques ta pa r te m e desima della Ru s s i a cont ava i l 70 per ccn : tu d i analfabe t i me n t r e oggi il 100 p e r cento della popo l azio n e dagl i 8 a i 45 a nn i s a l eggere c s c r ive re. In t u tta l a R u ssia l'So per cento della popo l azio n e e r a a nal fah cta prima de l bo l scevis mo. Q u esto r Kimc ha considera t o l' a n a l fabct i smo co m e u n o s tato di opposizione all'idea bol scevica tln'ldea di come vive la giovent studentesca sovietica data da questa caricalur a del K1okodil , che l'interno di una .casa universitaria di Mosca I nfatti solo attra\'e r so nn t ipo d i cul tura unilaterale, dominata dalla po l a r izza z i onc ideo l ogica com un ista, c h e si fo r mata un a mas s a nella q u a l e il razio n ali smu c l' illu m inis m o bol scev ico h a atr o fiz zaro si n dalla te n era e t n el-l'uo m o l a capac it d i perc e p i r e in s qu e i v a l o r i um a n i seco nd o i c n ell'atmosf e r a intima dei qua l i l u o m o n o rmal e d eve accres cersi. Il bo l sce\'ico attuale il prod ot t o invece di u n 'atm os f e ra deteriore la qual e e m a n a d all a prcgiud izial c d e l materiali s m o L industria, sovietica messa in caricatura dal Krokodil L operaia: Che dobbiamo farne, della scritta di prima qualiti l L operaio: Ce ne serviremo per nascondere i buchi della sto.!fa 54 d i al e ttic o dominant e tutta l atti v it scicnti f ; c a t e cnica, filo s ofica, lctt c r.ari a d e l J'U.R.S S. L'incremento dato dai bolscevichi agli s tudi scientifici, all'i s truzione popolar ed diffusinc di libri, opuscoli gi o rnali stato solo airctto all o scopo d i creare una ossessionante atmosfera ideologica entro la quale doveva formarsi il nuov o tip o di um<\nit e ogni altro. Se consideriamo la sola Ucraina, su fonti di sovi J t i a trovia m o che la popolazione scolastica si acc n s c i uta del quin!uplo a partire dal 191 S mentre ih appena otto anni di regime ho!sc e v :co fu calcola fo che e ssa si da q ooo a 40o ooo . In proposito il bolscevico R : ha commentato: La liqidazione dell'an a lfabetismo non che il primo p ass:,. Ess a permette al lavora-tore di partecipar e a lla vita culturale, di assimilar e i tesori delle conoscnze accumulate qall'um a nit, di studiare la tecnica moderna, di comprend ere dot q:in a di Marx, L c nin e Stalin di sbarazz a rsi dei pregiudi z i s e c o della societ classista per di v en ta r e u n costruttore atti v o della soci et soci a lista se nza classi. Gl'istituti scientifici in Ucraina d a 1 2 fur"ono portati a 258 c d loro tori ed assistenti da 2300 furono p o r tali a 6ooo. Il numero dC"!lc-biblioteche da 3 7 con 5.8oo.ooo volumi fu spinto sino 9 879 con volumi Cont e -mporaneam e nt e il numero dci lettori da 747 .000 sa. l va a due: milioni. Dal 1927 al 1931 i l numero degli' esemplar i

  • PAGE 55

    i n so stab:I imenti particolari dove la r ano 94 accadem:ci, 1200 collaborator; n.to assistenti recnici nessuna delle orientaz:oni culturali, ;:v;; uno degli studi scientifici, come nes ,,;n;t delle possibili indagini sfugge al d.l n:i n i u dell'ideolQgia bolscevica ch e ogt: ;;;:i ,it3 umana ch;amata a servire in ::1dn schiavis tico l! popo l o che non aveva-una cultura ne : "'ttmc una capace di falsare le valuta, j .. n i c eli privare l'uomo di ogni obietti. :: sogg ettiva. Sul solco intonso di una ;;.n anir che attenC!eva un'idea ed una cui. : :r c t )':deologia bolscevica, servita da un inquadramento di principii, di .. c q u i st i della scienza e della tecnica, c : c .ll' atmosfcra creata da un vasto impiego ,:, i mezzi meccanici e cos anche da un :;r h anes imo indu s tr:ale volutamente inten. i i n t o, statagettat-a perchriempisse i':tn ima ed il cervello russi delle sue r a : n i iicaz ioni. \e so no sorti dei barbari raziqnali i .:uali sono capaci, come mostri della prei. ria di combattere con selvaggia tcna;,t servita dalla unilateralit dei loro .:< ncipii. : \ila formazione di questo tipo di uom o c bcevic o hanno anche contribuito idee mc questa enunciata da Lenin, c c he -no state approfondite ed allargate in ,J t c plici esp ressioni in modo da creare n ambiente intellettuale eliminativo di c m ore sentimentali e tradizionali: ,, La donna schiacciata, abbrutita, : niliata da!la casa che la condanna alla . :cina od a!la camera dei bambini e che ; upa i l suo lavoro rendcndolo abomine,_.[ mcntc improduttivo, meschino, sne.r;,nte, avvilente. La vera affrancazione -:Ila donna, il vero comunismo incomin. r; nel momento in cui s'i-ngagger la : tla delle masse (sotto la direzione del :-; o!etariato detentore del potere politico) c. mro questa economia Kt ch e ha sovvertito in s, per forza di una spaventosa dittatura cereb rale, i valori della propria razza c della propria urna. nit? Potr.' esservi un gigantescd coiJas,:-l seguito da un grande bisogno di rieduca zionc la quale possa anche agire eredita riamente. Comunque la distruzione del l'uomo bolscevico in quanto rappresentante di una reazi o ne antiumana contro la razza c contro la civilt wtalc. ALDO MODICA 55

    PAGE 56

    DONNE DELL'U.R.S.S. Dove hai conosciuto_ Il tuo nuovo marllol All'ufficio di reglstrulone degli atti di staio civile. Egli Il divorzio dalla te_rza moglie, ed lo registravo Il matrimonio col mlo secoodJ> ..rnar.lto : (Dal cc Krokodil u) {IJ \ .x < '-:/ .-'"\...: .' _;_... e l L -Parlare_ del Bolscevismo in rapporto al concetto di Civilt non pu che condurre all'antitesi essenziale Bolscevismo = ii contrar;o della Civilt. Nelle innumerabili epoche della Stc..ri a Umana, le pi diverse tendenze e fedi politico-morali hanno po tuto produrre d;versi tipi di civi1ti, degni di questo nome-e lecivilt umane sono state a volta a volta per ogni carattere' assai lontane le une dalle altre, senza dubbio: ma tutte le civi-lt dell a terra hanno avuto in comune qualcosa di essenziale, che nell'ideo. logia bolscevica e nello Stato bolscevico manca. Civilt che cosa significa, prima di tutto? Significa .una condi zione che allontana nettamente l'Uomo dai Bruti : .sarebbe un assurdo de,finire Civilt la convivenza, per quanto perfetta, delle formiche o delle api_ Questo allontanamento ottenuto mediante l'uso grandioso di quelle facolt unicamente umane (l'intelligenza logica.; l'intelligenza sopraiogka che congloba con la razionalit -mai davvero sospesa -la fant.as;a e l'intuizione; la volont etica) che superano l'istintivo e il o lo trasfigurano. Ed esso pu avvenire soltanto nella ciZJita-s, onde il nome di civ;Jt :' fenomeno collettivo, perch l'uomo isolato era un bruto, e, se r ei-solaro, ritornerebbe bruto: L'intelligenza e la volont, per agire grand:osamente e produ r r<: effetti capaci di qualche durevolezza, non possono essere mosse da un gretto calcolo 1ti'ilita:rio. Tutti, in fondo, _sono consapevoli di aver b;sogno della e della Civilt per non essere aila merc delle continue aggressioni della Giung_la, della Legge della iungla; nondimeno non tutti sono buoni cittad;nie buoni elementi di civilt. Se la dignit della Civ:It posta soltanto in aridi fermini util;tarii, senza misticismo alcuno, tutti tentano rli frodare tutti, ciascuno conta di poter usufruire degli altri rifiutando furtivamente il1 suo scotto, e la Civilt d;venta' irrealizzahile. Due elementi fondamentali sono neccssarii per il sorgere c mantenersi d'una Civilt: ch'essa. sia sentita come bisogn o come dovere insieme, e quindi si riconnetta ai due eterni fattori della> Storia: personalit e retig1bsit. 2. -Parliamo, prima di tutto, delle promesse del Bol:;.:evismo. Il Bolscevismo, in quanto sistema teorico espresso nei volumi articoli di vari-trattatisti, invoca ogni sua giustifica.:ionc dalh: premesse marxistiche, dalla filosofia del 11ur-teriblismo storico. E impone poi, con estrema risolutezza e durezza, non appena po s siede uno Stato da governare a sua posta, a tutti i cittadini, h adozione di quella filosofia, perseguitando in tutti i modi gli adepti di qualsiasi altra concezione religiosa: ossia, tanto i nazion alisti, razzisti, ecc., c borghesi cultori dell'Arte pura, della Filosofia pura, ecc., quanto i seguaci di quelle religioni organizzatl: (Chiesa Cattolica, Chiesa Evangelica Riformata, Chiesa Orientale, ccc.) le quali finora non s'erano identificate rigori:isament<.: a nessun credo politico, avevano dato aderenti alle pi varie opinioni politiche, da! nazionalismo al democraticismo e al socialismo moderato, e di conseguenza non erano state oggetto (trarlne le oscure, io parte sempre inconfessabili, trame .masso niche) di persecuzioni politiche-in grande stile. La stessa R : voluzione Francese, nel suo priodo di folla dettata prosaicament e da/.la panra (lo. confessava uno della Convenzione: tutci avevano paura di essere ghigliottinati, e per ci mostravano a f fannosamente, ghigliottinando, pi zelo dgli altri) non si era spinta cos in l. Per avere qualche certezza di sopravvivere, nella Russia bolscevica bisogna aderir-e al marxismo, al materialismo storico. Presso il popolino, la sola seria concorrenza a Materialismo bolscevico poteva essere fatta dalle Chiese: e, di e-L'IGIENE NELLO ST.ATO SOVIETICO Mangiate sul prato! Venite In tasa J'Oitral ... Grazie tante! Preferiamo restar qui, dove c't meno ipotclzla (Dal "Krokodil )

    PAGE 57

    e co una vignetta sovietica che nei(U.R.S.S. 1941 non ha pi diritto di cittadinanza, polch attacca In maniera feroce Il capitalismo. 11 titolo e lla vignella : Quel che a noi non piace ed Illustrato dalla seguente frase di Stalln, riprodotta In alto di fianco: u Ad essi non i ace il regime sovietico; a noi non piace Il regime capitalisti o" L'Illustrazione rappresenta Il dio Capitale, Il quale spreme 11 lavora "re e i popoli coloniali cui ricon!)sciblle l'Indiano; che ne dice Jl11ster Crlppsl) cliva'ldone sangu_ e e oro. Egli aiutato dalla l.assoneria, dalla Societ delle Nazioni, dal Mllitarlsmo, e btmedetto dal preti. (Oggi, come ognuno sa, Il dio Capitale invece protetto ,. benedetto proprio dal bolscevichi). La dicitura In basso dice: La pace del sopruso sar distrutta dal diffondersi dalla rivoluzione proletaria mondiale ; o il riparo di qualche formula appena ipocrita, fu proibito a i ussi di crede1e. in Dio_ Confische, deportazioni, ucci--. i oni. (In sette a nni, con questo regime sanguinoso, la Lega dci f ilZa-Dio, sebbene non identi ficata ufficia.Jm ete n con l o Stato col Partito, sal da 8o.ooo iscritti a s.ooo.ooo! Poi si credette i pote r sospendere le persecuzioni, avendo raggiunto la mta o 1 u asi; ma era un illusione: in cinqu e mesi soli, i s.ooo ooo .di , cntt, diventarono 2.ooo.ooo. L'efficacia delle 'persecuzioni evi l e nte, anche se non molto ... interiore!). Presso gli uomini colti, !mono s ubito perseguitati e massacrati gli zaristi, i miLtaristi, i ;>at,ioti ; poi i menscevichi, i democratici, moderati ccc.; cio t u tt i coloro i cui ildeati implicasse r o un atteggiamento politico c o ncreto, che non fosse esattamente quello bolscevico. Rimanelano (cio, rimasti in teoria) quegli in t' llettuali c h e ;1on si occupassero n di politica n di reli gio ne, che avessero tranqu:llamente lasciato sgozzare lo Zar, distruggere l'Esercito, profanare il C r ocefisso se n za un visibile soprassa l to. Gente (qua lcuno ce n sempre dappertutto) occupata solo dalia sua ;>ocsia, dalla sua pittura, dalla sua glottologia o dal.Ja sua bota nica: i mandarini. dell intellettualit occidental e ed occiden :a lizzata Costoro furono, non senza l ogica co n siderati borghesi 1itici. e in quanto tali virtuali del Bolscevismo: o, coin>lti in accuse politiche non esattamente mel'itate j diventarono ... i
    PAGE 58

    nHP nYKYnnA ... Burocrazia e giustizia sociale nell'U.R.S.S. Ecco come Il Krokodll raffigura Il banchetto di gala In onore di due ragionieri che hanno ultimato l conti In una grande azienda .commerciale genti, divent un gr a ve pericolo; nessun artista com. quc, e per quanto ahile. ad e\itarc morrificazioni sunulaziOni senza fine, mascheraturc (p; o meno lucide c delihcratc) del suo estro genuino. Logicissimo anche questo, bisogna sccrlo. in un regime il cui unico scopo dichiarato quello d1 creare paradiso del proletariato in senso mat.c.rialc cd economico. Trascuro qui un argomento formidabile, c molto vcr;tiero, che potrei brandire contro il Bolscevismo: la completa sparizione del hencssere materiale. delle comodit materiali, riserhate solo a pochissimi capoccia ma negate inesorahilmcnte ai prolctarii cui era stato promesso per l'appunto un inaudito henessere TI paradiso del proletariato, in Russia, non ha avuto alcun pnn'CIpio di esecuzione. Ma voglio ammettere ( dato c non concesso) che StaHn dovesse sacriLcare il proletariato russo, in que!lto periodo storico. per prepa_rare armj armi armi, c poi marciare alla redenzione del proletariato mondiale. Comunque, anche cos trascurando il fatto che s;nora il Bolscevismo ahbia dato il contrario delle sue magniloquenti promesse, -ci che dohbiamo fotre proprio il dc/.l.e sue pro-messe, di quellc prome.sse che avrebbero dovuto essere la sua grandiosa giustificazione. Il processo del suo programma di srodcamen.to. il processo del suo f'rogra.mma di matcrw/isino Quando la filosofia, J'et;ca e la religione vengono sostituite (fosse anche in huona fede) con un programma di distribuzioni di minestre, ed altri beni consim)Ji, al proletariato, il concetto di Personalit smarrito, irrcmiss;bilmente. Non c' Personalit dove la religione proibita, dove imposta un'unica filosofia, dove obbligatorio concepire materialistkamente l'origine dell'Uomo c lo scopo della vita umana, dove l'arte deve essere di. In il il pi vasto tentativo. che !'i sia mai \ isto, di soppr;mcre: cJ) la morale (al disinteresse eroico essendo contratlposto un mero programma di henesserc materiale): />) la filosofia (In filosofia muore, s e la sua lihera vita s'arresia pt r dar h!OJ{O alla fissi!;\ eli un-unicn ubhligatorio): 58 c) l'arte (che non propaganda, c comunque -\1vc di espri mere quella ricca e varia vita morale e spectllati'ia che il B o l scevismo rifiuta); d) la speranza d'un oltremondo, e la religisita in tutte 1.: sue forme; c) la gioia di pensare che la Storia continuer a svilupparsi per imprevedibili cammini; f) il .senso del mistero (tutto spiegato, dall'origine dell'uomo al segreto del benessere futuro, con quattro formule semplici-stiche); g) la coscienza che i.J vero benessere di ogni individuo, una volta garantita l'esistenza materiale, dipende da fattori i 'rripc tibili, non uguali da uomo a -uomo, ilon materiali; non ccon miei, c in parfe indicibili. ., Queste sette v-erit si' riassumono in una parola sola dicendo, appunto, che il Bolscevismo un enorme tentativo (li sopprimcrt: la Personalit. Quanto alla religione, ho gi mostrato altrove (*) che il materialismo pu assumere un colorito e un. religioso (che non sia soltanto una trovata propagandistica, ed un "frasarin deliberatamente teso a ingannare le plebi) soltanto quando cess a di essere tale, e, attr(lverso una concezion <.Iella Materia comt: di Forza immateriale, si trasforma in panteismo: Il panteismo t: panpsichismo, dunque cosa ben diversa dal autentico. Il materialismo n1arxistico e bolscevico materia-lismo vero, c rifugge dall'esaltazione quasi estati<:;jl <.le) panteismo, 11<1 tura/. distruMricc di ogni 1isionc Sicch i l bolscevismo nemico, non solo deiie Chiese, ma anche delle p i o me-fio vaghe tendenz-e religiose individuali e :non organizzatt:. [l pensiero -nella visione materialistica dei bolscevichi -non che una secrezione deila carne. L'uomo una scimmia pit'1 perfezionata. I suoi. hisogni sono pi complicati;he quelli del k altre bestie, ma stesso ordine. -. . Distrutte Personalit e Religione, da che cosa potrebbe d e r ; \'are la Civilt. o s-u che basi potrehhe ppoggiar.si? 3 -Ahhiamo considerato il prog.ramma holscevico, le promess e gli ideali : consideriamo ora le realizzazioni concrete, e i l Russo-tipo che ne stato plasmato: Per far mu?ve':e i soldati rus .. si contro il nemico, e farli essere valorosi, Stalin e gli altri cap 1 holscevi-chi non hanno potuto .operare in quello che sarehbe sta t il modo naturale e diretto: attraverso la predicazione, altamente mistica eli una Morale Eroica. Essi si spogliati a -priori d quest'a;ma oltrepotente. Di consegenza. oltre a sfruttare il fatt : che i Tedeschi semh.ravano aggressori. in quanto, per ragwn1 strategiche, avevano dovuto affrettarsi a passare per primi il confine, i capi holscevichi hanno basato la loro propaganda s-ulk pi gigantesche bugie a carico delle sangu.inarie orde fasciste" La Russia veniva invasa da. totme barbariche dedite. alle pcggiori efferatezze, abituate a suppliziare i uhhriache di crudelt e di prepotenza. Per poco che i .russi avessero da cJ, fendere. ciascuno di essi aveva ancora il possesso d'un patrimonio ridotto ma sempre caro: la sua pelle. E quella della s-qa fa migLa, se aveva una donna e dei bimhi. I russi si trovau nella posizione di un inserviente di circo, quando le ugri scap pa'no dalle gahbie: di fendersi, l'unica cosa possihile, e ci si d fende accanitamente, se non si ha una pistola, con un coltello: se non si ha un coltello, cpn uno sgabello. Eroismo? S.. se eroismo r;sli11fo di non lasciarsi fare a pezzi: In tutto ci singolare soltanto la credulit russa c l'ignoranza russa I russi son stati ridotti al grado di selvaggi, che non posseggano, la minima idea suiia vita europea, la dvilt i costumi europei. Come le mogli scambiano una cam1c1a da notte per un lussuosissimo abito da grandi cerimonie, i scambiano i fascisti .per dei mangiatori di bambini crud1. L
    PAGE 59

    c: ,, promettere al proletariato di Russia ch'esso avrebbe ottenuto, .. :nccndo la guerra, il .benessere materiale, co. n la conquista delle ..-:.nd i ricchezze dell'Europa occidentale. Mentre l'Europa, po ra di materie prime e di sostanze alimentari, con fer.rea logica .. .-11 nti fica si persuadeva che l'autarchia europea (non lo scialo, 1 ,, la sufficienza) poteva provenire soltanto da una saggia messa : alore del suolo e sottosuolo russo, i Russi, poveri illusi, con' ,,j, ano la speranza di farsi grassi divorando le ricchezze del1 i'. urupa capitalista, cio dell'Europa occidentale c centrale, :np rcs e la Germanja, l'Italia, l'Ungheria, ecc. l n conclusione, i capi bolscevichi hanno ottenuto valore cd canimento, dal .soldato russo. soltanto falsandogli sistematicac ntc la conoscenza del mondo esterno. Cio fa<:endogli credere c"sc pi strampalate sui paesi non a.ncra bolscevichi; cio : : 1ttando la provvisoriet della .situazione del Bolscevismo, Ilto per ora al dominio di un solo paese mentre tende al r ninio uni\ersale.. Anche la nera miseria delle folle del-R.S.S., cos tragica in una terra cos ri<:ca di petrolio, ferro, rh onc, ram, piombo, stagno, oro, platino, gemme, grano, ;;stificata dalla stessa situazione provvisoria : la colpa del ndo esterno, dei Capitalisti, dci Fascisti, di una forza demo-straniera che occorre vincere con le armi. Il popolo russo , rto credulone; e1>poi gli 1nancata sempre ogni possibilit controllo, pe _rch stato chittso come al di .J d'una muraglia ,.,c. Persino i contatti dei suoi mHinai, nei porti commerciali ::uticri. con gli stranieri, erano stati ri .dotti al minimo. I n questo modo di governare il popolo russo si ravvisa lo ,,. dei Sa vi Anziani di Sion: una minuscola Casta' dominatrice ridotto tutti gli altri ad una docilit di bambini, mantenendoli !l'ignoranza e nella ingenuit pi addomesticate. Il massimo ;l'ayvilimento si ha quando l'avvilito 11on s'accorge nemmeno ,_.;;sere avvilito, c trova quasi naturale il proprio stato. Allora ha il subuomo. l bolscevichi, in Russia, hanno ottenuto il ntOI!IO su larga scala, 'e lo hamio spinto a combatte r e per la 'pr ia schiavit grazie alla sua stolt'-;:zq_ artificialmente ottenuta. 'h e in Russia ci sia ancra (Jualch.e individuo non ridotto, da '!licinque anni eli Bolscevismo, allo stato di snbu.01io, noi lo s iamo, non senza consolazione, sapere, oggi, per<:h qualche '"l riuscito a riparare 'llll'Estero. Ayn Rand, per esempio, sci:ta a fuggire in America; l, lavorando in una fabbrica, ha ii;tssaporto e varcare i confini: tutti sono prigionieri, sempre l a sog lia della morte. Eppure, alla fine, Ayn Ra!l(l riuscita :ng-gire: finch esiste un confine, una possibilit su mille, su :Horn ila,
  • enati process i clamo rosi contro innocenti contadini. L'opera di contra.bbando c l a borsa nera hanno come principali istigatori degli Ebrei ben visti dal Pantito, mercanti di professione ... Per far vivere umanamente pochi Ebrei, tutto il po polo russo agonizza ... E' posto, cos, il p roblcma def.!a Classe Utrigcnte. Fino a che punto essa, nel Bolscevismo, sincera e in buona fede? Fino a che punto r;spetta e vive le sue proprie teorie ? I fatti denunziati d a Ayn Rand, e n o n da Ici sola, sembrano dimostrare che la Classe Dirigente bolscevica non nutra alcuna fede nella vali dit3 ohbiettiva
    PAGE 60

    L.A. SCIENZ.A. SOVIETIC.A. BERTEGGI.A.T.A. D.A.L KROKODIL,. .A.bbiemo accertato che anche dal maggiollno si pu spremere Il lette " Ma ne dari! poco " Studieremo Il modo di farlo diventare grande quanto un!! vacca d1c. tit dd qlladro f ornito da A) n .Rand e da altri russi sfuggiti paradiso in terra del Politg-rammota. t11a c' un e lemento che n o n possibi l e contestare, n seppellire n e l minuto tritumc dclk ljuestioni particolari, d elle asserzioni c smcmite cronistiche: il faA t o s torico che il Bolscevism o in Russi a era appena agli inizi, quando gi i s u o i Capi do,crtcro abbandonare i s uoi capi aldi piI es cnziali, c c onvincers i quindi che .la l oro pras" i 11011. p o trva adeguarsi alla loro p r cdicazione. Essi non perci come arebbc stato logico, dichiararono il fallimento della Kna B o l scevica, hcns c ontinuarono a ser virsen e per dominare, in pochi, l e immens e tarme del popol o d e i sHb11omi11i. Boris Svarin (Souvarinc) riassume molto esattamente c concisam ent i l programma iniziale contenuto n e ll e dichiarazioni ottobristc di Lcnin: D emocrazia sovietica, soppressione dci privilegi u guag li a nza d c i sal a ri c degli stipendi, abolizione d e ll a polizia. dell'c crcito c d ella burocrazia di mestiere -usufrutto d e ll a t erra ai contadini, diritto di ai popoli. Tutti questi punti eran o gi ahhanclonati n e l 1920. LI popolo russo. i n assoluta u g uaglianz a (il che imp licant anche l'assenza eli persecuzioni contro i ci-d e7'allt), avrchbc hatluto. n e ll o stolto sogno del sup rfici a lissimo grand'uo m o L enin, i pi parlamentaristici popoli occid mali, c o m e il francese, tutto risolvendo a colpi di parlamentari: ovunque elci sou i l't grandi c piccoli, C IO parlamenti c parlamcntini che l a burocrazia statale? a c h e una gerarchia fra ingegn eri cd oper a i nelle fabbriche? sovict dappertutto. parf.."\D1 ntini dappertutto; e tutto sarebbe stato fat t n e l mig li ore c pi spiccio dci modi. Del frutto delle terre ai contadini. mcgli 0 non parlarnc. per n o n evocare intorno a s i milioni eli fanta mi dci milioni di contadini uccisi; quanto all'aho li zione dell'esercito e della polizia, v errebbe voglia di ride r e s non n : m se vogli a d i piange r e pensando che l a Russia s i cre i l pi graud esercito d e l mondo c una p o lizia smisuratamente tentaco larc. l\[a c' Jt./1 pu11to. sia-1110 giu..sti, s u nti i[ l!olsccv Jsm o nmaslo f dc[c al s u o spirito i::i.nlc. -il punto deJI'internazionalismo. Il B lscc,i m o ha fatto di tutto, in Ru ia, p e r sradicare l e vecchie tradiz i oni nazionali : di tutto. fuor della Rus 1a, per c om-batter e con ogni sistema di sovvers:on e l e Tra:zioni _-azionali in g enerale. Questo non un caso. Ii .Bolscevismo non s' 111. ; curato in realt -nella mente dei suoi esponenti p: genti, pi lungimiranti e meno ingenui d i dare il benessere", al P. r o letariaco, per s' curato intensamente e scrupolosament. di distruggere quello che il fondamento di tutte le Civilt gole, il _tradizioni nazionali e razziali, cio p oi la pe-rsonallta det s ngoh popolt. La lotta feroce contro le R e l i g ioni s'inquadra in questo disegno: l e Chiese sono :dee gra n d i conse_rvatrici, in ed in particolare la Civilt Euro p ea. c Anana che vogltamo chiamarla, s' configurata come civih: cristiana. ha fatto corpo indissolubilmente col Cristianes:mo. strugger e d 'improvviso, viole.ntemente, il Cristianesimo, sig-ni fi che r ebbe abbattere la Civ::k Eur:opea, segarne le basi ste;sc:. No; dobbiamo dunque scegliere fra due interpretazioni un a pessimistica ed una ottimistica, nel considerare. il problema' d c l l ;1 Clas,se Dirigente soviet;ca. L'interpretazione pessimistica chei pna tdeolog.a proclamata, abbiano perso ogni fede in e s s a t mirino soltanco al potere come a una soddisfazione t quasi Pe:isc_a pure il Proletariato, ma i Privilegiati del Bolscevismo contmumo a godere d e i loro privilegi, alle spesl' dei subuo m :t"?,;, Se cosfosse, chiaro che il Bolscevismo n o n coche un esempio _e.ccezionale di d elinquenza in grandi> st_mo stile, e ncm pO'Ircbbc m alcun m-odo fondare una. nuo ua c,v tlf.. Esso distruggerebbe la europea odierna, e, via t. tutte l e civilt che potesse sopraffare senza sosr;tuirvi nulla co numerosi. Ora. questo sogno, c ome gi abbi'amo fuggevolmente acccn nato, basato s u un concerto spaventosamente pessimistico dclb umanit, si ricondurrebbe, con singolat:c coinc;_denza, a qudl d e i Savi Anziani eli Sion, secondo il quale la Classe Dirige n t l d e l Mondo intero (ca.sta clti!usa se mai una ve ne fu) sarebl" costituita dagli Ebrei. Senza dubbio, oggi i Privilegiati d e l Bolscevismo non sono fuflii Ebrei, ma lo sono in gran parte. Ed intuitivo che, nell'attuale fase provvisoria di ancra incomplct ; attuazio ne, gli Eore.i esecutori del progetto dei Savi Anziani sa rebbero per l'appunto cosfrctti a mescolarsi con un certo nume ro di gojm, usando del resto, il pi delle volte, mezzi-ebre i m a riti eli ebr e e e parenti eli ebrei, secondo una tattica ad essi ahi tuale, come complici prefer;_ti. Ques.t'ipotesi fortissimamc n l l a n alorata, come NJussolini indic f.in dal 1919, dal fatto che la Rivoluzione Russa f u finanziata dall'oro ebraico, di Jacob Schi i t c di altri d viziosissimi banchieri; il cui apporto fu assolutamcnll' d ecisivo. L e stesse persone impedirono che i Kolciac e i Denikin ottenesse r o un adeguat o appoggio dalle 1 azioni Capitaliste. Nulla eli pi sorprendente che un aiuto cos determinante, dato da: Plutocrati ai sanguinarii tribuni nemici d ella ricchezza c t u tclatori (appar enti) d e l proletariato, se n o n si ammette che gl ; Se h i f[ c i Trotzski fosser o agenti di un unico potere centrale: ebraico, il Kahal.

    PAGE 61

    della giovent n ella Russia bolscevica. Questa caricatura del u Krokodll rappresenta un'azienda modello del Komsomol :giovent comunista). Le figure sono di per se stesse ultraslgnificatlve L'uomo a cavallo che fugge l'istruttore Sul carro si legge: Resoconto del lavoro del nucleo primitivo. l fasci di carte ammonticchiate un po' rappresentano le pratiche burocratiche. La burocrazia impera nell'U.R.S.S. :\ncor p: importante rilevare lo stranissimo stranissimo, s e no troppo chiaro e comprensibile fatto che la persccu :ione condotta contro le altre religioni non abbia minimamente o lp:to la Sinagoga. O c o me mai? forse che la religione ebraica > o l sce vismo sono, e non possono non essere, stolte e bestili su crs tizioni? Irresistibilmente si tratti a ripensare ai Protocolli a migerati. L'Ebreo, con la di gojl)l che non sanno ; ucl che si fanno, mira a distruggere la tradizione c la perso ; a lit delle altre stirpi, e qu:ndi ne combatte la religione, ma ntela la religione prop' ria, perch fa parte della sua tradizione :azionale e razziale. Analogamente, in Russia sexeramente ,ro;bito ai gojm il pi pallido accenno a ila Razza: le non s istono, gli uomini sono tutti uguali. Per. gli Ebrei bolscevichi hc manifestarono il loro orgoglio e la loro solidariet di Ebr ei, :';,cendo del razzismo ma ai danni dei gojm, non ne ebbero mai soffrire. Comunque sia, chiaro che la interpretazione ottimistica lei i ini della Casta dirigente bolscevica si scinde in due ipot es i : Cg uendo la prima, per essere i Privil eg:ati del futuro Supe r''ato Sovirtico mondiale non occorrer essere Ebrei, e seguendo a seconda i P rivileg:ati sar. ;wno gli Ebrei e il governo mon d iale sar il Kahal. Supponiamo di adottare la prima ipotesi: retC'r assolutamente casuale e ingiustificato il reclutamento, di .,, n e razione in generazione, della Classe Dirigente. La immensa 'asta degli Schiavi (l subu.omi-ni ridotti artifiiuft>) potr mettere al mondo dei figli fortiiti d'ingegn o natu"il lc almeno sul principio e qualche volta ma non ci sar il mo! n di riconoscere il loro ingegno. Nessu no insegner loro i se :rcti dcJia politica, e delle pi alte discipline, e cos essi \este .. , nno dei S11buomini come i loro padri. Essi stessi non saprann o ii a ver rasentato l a possibilit di diventare uomini. L abbassa'>H nto sis t ematico del Proletariato, e della antica Borghesia ri htta a pro letariato; continuer, diventando addirittura peculiare k il'credit c del sangue, senza si sappia bene a chi ci dcb ; s cnirc. [ figli dei Capoccia potranno facilmente diventare, a '., r,, ,olta, dci Capoccia, ma questa Casta sostanzialmente crediraria dd:ta unicamente a favorire s stessa, non avr alcuna 1'"'C s peciale che la distingua, non rappresenter che !l'Ila sommll i norganr:c(IJ di imtividui c senza. s cr11po/.i. Adottando per c'antro l a seconda ipote si, la Casta. dci C ap o ccia avr una base razz:al e cio ancra una base c onness a alle r eali c naturali did egli uomini, Comp r ensibi l e che una Razza parti colarmente o r gog liosa c vend icati va, si proponga di dominare l e altre razze, livellarle snazionalizzar ic, ridurlc in s chiavit. Ci trove r e mmo di fronte a un disegno non priv o di log:ca, avente premesse precise c una precisa mta Ma ci resta da chiederci se, secondo questa migliore ipotesi, il Supcrstato Bolsc evico, o per lo m e n o nato dal Bo l scevismo sarebbe il portaor di un a Civilt degna di questo nome. Ovvi o ch'esso toglierebbe alle razz e assoggettate per poterl c mantenere os assoggettate ad un numero esiguo di dominatori, privi per di pi di coraggio fisico c di virt guerriere, come gli Ebrei sono, fino il pi p a llido vestigio dell ai{tica personalit razziale: via l e Religioni, via l e Tradizioni, via i patriottism via gli orf;ogli, via l e ambizioni v ia i sogni. (Non dimenticate : proib:ta, come un delitto, la conoscenza della Storia.) Sparirebbe ogni dis livello fra cod este raz 'ze: esse dovrebbero addirittura f inir e con l'e sse r e contente della loro tunilc subori:linaziorie. Per esse, la perdita delle loro singole Civilt sarebbe sostituita, non da una c:vilt diversa, ma daila concessione (non troppo gene rosa ) di alcune limitate possibilit materiali, senza orizzonti spi r:tuali. Esse dovre bbero vegeta.re. Gli Ebrei conserverebbero, per contro, nel progetto, la loro Civilt particolare insieme con la potenza cessata .Ja loro lotta assidua e plurisecolan. contro i temuti ed aborriti Ariani, essi per
    PAGE 62

    questionario Gl i stu d i i taliani sul rozzismo e le lesi ogi lal e dalla u D ifesa della Razza, hanno vasta eco oltre i confini d'ltolia ; e non d i rodo sono ilolioni all'estero che lrattono i nostri problemi e fanno lr ionlore i nostri punti di visto sulla slompo s lroniero In Olondo, il c omerala -Orlando Bergamlnl ho pubblicolo sullo stampo uno scritto di cu i riproduciomo qui l'intestazione nel quole si confut a no, sulla base delle teorie pi volte espos t e dallo D if eso dello Rozzo le o fferm a zioni d e l prol. J H Volckenier Kips, circa uno pretesa germanicil dello nostra roz zo. In porlicolore, il comerolo Berg omini in quest o scritto sos t ie n e con noi i seguenti punti : Uno del rarissimi monu menti di clviiUI che sorgo no ancora In Russia : la sia lua dell'Italiano Ouarenghl l'architetto c h e edifici> molti tra l plil famosi edl Ilei di Plefroburgo 1) lo clossilicozione semplicistica: homo europeus, homo meridionolis, non da noi seguito, per come pu vedersi in lutti gli scritti finoro opparsi su u la Difesa dello n 2) lo classificazione seguita dagli on lropologi ilolio n i francesi e tedeschi quella che ammette l'esistenza paleolilica di un : nomo europoides (non u europeus ) dal quole come sottorozze sono nate, e poi si sono oncor d i pi tra loro differenziale, le attuoli razze europee. 3) l'homo meri dionolis del Kips sarebbe la variante mediterranea della sotto-razza nordico-dalica, e non una sottorazza a s stante e sostanzialmente diversa, da contrapporsi a quello nordica, che. egli forse ritiene clossificobile sotto la denominazione di : homo europeus. 4) Il Manifesto razziale italiano preci sa che la rozzo dell' Italia la sollorazza u orio mediterranea cio a dire la variante mer i dionale della razza ariana, la cui variante settentrionale la sottorazza aria-nordica, 0 nordico-aria o nordico-dalica. 5) lo studio delle Ossa Dantis ha provato l'italianil antropologica, a parte d i quella spirituale universalmente riconosciuta del nostro massimo poeta. 6) l tipi biondi esistenti i n Italia non sono sempre una prova di meticciato con la razza nordico-aria, potendo essere dovuti a fattori di clima, di ambiente e di scelta ses suale. 7) le invasioni medioevali ger[Tlaniche in Italia non hanno prodotto nel complesso lurbative apprezzabili dei caratteri razziali italiani ben definili a partire dal V .. secolo d C. e riconfermali dagli artisti italiani del '400 e del '500 A proposito del problema della "desapro fitizzazion e >>, il camerata Giuseppe Chiesa di Livorno, ci scrive quanto .segue. u Che la Scienza medica predominante sia giudaizzala si dimostra u a priori e u a posteriori -1) Se vero che i giudei si sono woposli di dominore sugli oltri popoli con l'asluz j o con la frode e con ogni mezzo illecito ed occulto, evidentemente non hanno trascurolo di servirsi di un mezzo cosi adatto per i loro scopi nefandi, quale appunto la me d i cina. 2) la questione di Gregoraci e della suo cura desaprofilizzante cos tipica, che no n si pu spiegare se non ammettendo la giudaizzazione della medicina. il Pro l. D'Anna Botta sapr certamente me glio di me esporre ai lettori lutti i relativ i dali di lotto. Ad ogni modo, ecco alcuni ele menti per un g iudizio: Il Prof. Gregoraci, gi docente di Clinica Medica all'Universit di Napoli, dopo la scoperla della cura desaprofilizzante tent lutti i mezzi per diffonderne la conoscenza: slam.p una rivista, u laCritica Sanitaria 11 cui collabor11rono medici e professori, accumu lando una documentazione ricchissima dei meravigliosi risult11li ottenuti con tale cura. Nonostante egli inviasse lo rivista a lutti i medici d'll11lia, la congiuri! del silenzio e della calunnia fu cosi bene organizzata che oggi il Gregoraci e il suo metodo sono quosi completamente ignorali o conosciuti solto lo specie di unii ciarl11111neria lroffoldina il dottor P., chirurgo in un osped11le di Geno vo, mi dichior di essere costretto a prolicare della curo di n11scoslo su ommalali di cancreno destinali all'ampulozione, per non attirors i il discredito dei colleghi. Vi fu onche un11 c11mp11gn11 di slompo sul quolidi11no "Regime Foscislo in cui si siidevono i r11ppresenlonli dello sc ienzo medi ca predomin11nle 11 une pubblic11 dimostro zione ufficiole dell'efficacio dello curo, ma lo sfido non fu raccolta. Se ne occup pure la rivista u la Vita Ita liana con erlicol ( rim11sli senza eco. Altr i casi tipici simili 11 questo, di cure boicottale perch u troppo efficaci e nocive 11 ressi cre11li, si potrebbero riporl11re come dmoslrozione u a posteriori della giudaizzozione della scienz11 medica. Per concludere

    PAGE 63

    s u questo argomento, ritengo molto interes s a nte riportare oggi un articolo apparso il l'' settembre. 1923 sulla rivista Il Messag g ero della Salute, stampata a chicago in l i ngua italiana, dove il problema ebraico o rospettato in tutta la sua tragica portata, p articolarmente per quanto riguarda la me d icina Ed ecco lo scritto : L'ANTICRISTO ED l DELITTI SCIENTIFICI L'umanit onora ed adora i suoi carnefici, c o me crocifigge e martorizza i suoi benefatt o r i Questo pensavo, con un senso di prof onda pielil, vedendo uno dei nuovi lranco o olli lrencesi coll'immagine di Pasleur L'u mani t veramente oggi guidata da ... cattivi p astor i e quel che pi muove a compassion e la tragica cecit, la terribile incoscienz a colla quale grida osanna a quelli che so n o veramente i suoi genii malefici! L'Anti cristo dell'Apocalisse impera occultamente in t u tta la sua potenza: le sue bieche ali, le s u e viscide zampe, i suoi artigli adunchi, s ebbene accuratamente celali, sono dovunq u e celati per allentare alla vita della nostra razza ariana, e dovunque si eslendono..e penetrano le sue insidie che gli uomini in consciamente assecondano. E come un veleno sottile, un filtro diabolico che con un ghigno satanico egli iniet t a dai mille tentacoli del suo corpo mo s t ruoso nella mente degli uomini di tutte i e classi, piegandole ai suoi disegni. pi raccap r iccianti Solo le menti indipendenti so n o immuni da un tale veleno; solo chi ha v i s to sia pure un barlume della luce del vero e d unico Sole, non sar abbarbagi!alo dal f ulgore affascinante degli occhi fosforescen t i del nuovo Baal che sta l a reclamare n uove vittime umane, vittime di razza a riana di quella razza che si proposto d i indebolire, decimare e ridurre schiava! Ma in una scienza-particolarmente che l o p era della Bestia appare in lutto il suo orror e, a coloro (purtroppo non sono molti) c he hanno gli intelletti sani : nella medi cina, d i cu i essa si serve per compiere innumerev oli delitti che si riassumono in uno solo, il "del i tto di lesa umanit!, Gli adepti coscient i ed incoscienti della B e s t i a con una infernale abilit gli uni con una colossale ingenuit gli altri, fingono di v enire in aiuto alla povera umanit lrava g l i al a da tanti mali, per salvarla da lutti i dis turbi passati, presenti e ... futuri, reali ed 11nma q i nari e le inietta nelle vene il fermen t o deita degenerazione fisica, solto forma di 111e dic ine s pecifici, preparati miracolos i sie c i ed anli sieri, droghe e stupefacenti! E tris te, purtroppo, mollo triste assi stere i mpot enti a questi delitti che aumentano di gio rno in giorno e dilagano solto gl i app l ausi e ntus i astici della folla ignorante che recchi da intendere ed {)Cchi da vedere, ed n c or me no fra essi sono coloro che odono c olo r o che vedono! i a!J.o.'l.-o. I l fante Lorenxo Falnga, da Maddaloni, '' scrive quanto segue circa il problema, gi :lo noi dibattuto, della funzione della donna ello societ: So di meritare di essere classificato dal camerata V assetti, che s i occupa del. problema donna sul questionari o del n . 9 a. V, Ira i pedagoghi a tutt i i costi, ma resto intimamente convinto che il posto della donna sia e resti, nel modo pi assoluto, entro le domestiche mura E ci per innata costituzione organica della stessa Perch, e bisognerebbe ben insistere su questo concetto semplicissimo, la 'donna e doveva essere differente doll'uomo, visto rhe i due sei portano, ciascuno, dei caratteri che non sono dell'altro. In merito alla pretesa uguaglianza della donna con l'uomo del resto, molto portuno lasciar da parte le pettegole megalomanie del femminismo (per fortuna senza proselili in Italia), per attenersi alle pi probanti documentazioni fornile da quelle donne che hanno la sincerit, come la camerata Villani (questionario, a. V, n. 6), di proda mare a voce alta la differenza Ira i due s essi e la volont di' fondare .fa vita propria, della famiglia e della socielil, su pilastri che poggiano solidamente sul riconoscimento di e s sa. Dalla premessa di tale ineguaglianza, fondala sui dali della biologia, della psicologia e della sociologia, e da quella della necessit, moralmente e socialmente rilevante, che l 'educazione della donna si svolga ne l locolare domestico, discendono due pregiudi zial i : la prima antifemminista, che non occorre sbandierare eccessivamente, perch nel nostro Paese gli eccessi del femminismo non hanno attecchilo, la seconda contraria al lavoro femminile E qui bisogna fermarsi e meditare. Lo spazio non mi consente di descrivere, statistiche alla mano, come il fenomeno, sorto per la necessit di ricorrere su vasta scala a mano d 'opera sca rsamente remunerala, quando all 'economia arijg iana si sostituita quella di fabbrica, abbia assunto quella por lata che ha oggi. Sopralullo in seguito all'invenzione della macchina da scrivere, la grande_galeotla, che ha aperto le porte de gl i uffici alle donne della borghesia; le quali, falle le debite eccezioni per i ca s i im posti da necessit assoluta, pur di soddi sfa re i n c;ompleta indipendenza dall 'uomo (pa dre, fratello o marito) bisogni di lusso e di divertimenti, hanno abbandonal o quella mentalit che le teneva attaccale alla fami gl i a ed alla casa. La prima guerra mondiale ha fallo il resto. Non posso che accennare alle documentatis s ime malefalle, di ordine demograliico e morale, dell'eccessi vo estendersi d e l lavo ro femminile : parli prematuri, abortivit e i n alcune lavorazioni, perfino sterilit, nelle donne addette alle industrie; nati-mortalit e mortalit infantile maggiore per i loro figli rispetto a i n ati da casalinghe; ricorso all'al lattamento artificiale o mercenario, con danno della prole; ma sopratullo, e qui parlo non tanto delle operaie, ma specialmente delle impiegale e libere professioniste men tal i l assolutamente denatalisli ca. E s 'intende come, in u na casa la quale non s i a p i il nido accogliente, ma punto obbligato di approdo per i bisogni f i siologici del mangiare, del dormire e del soddisfare gl'istinti ses suali, i l figlio non pu che essere di peso; peggio ancora se si dovesse andare, in se/ guilo ad un momento di debolezza o per inefficacia dei sistemi anlifecondetivi, oltr e il figlio unico Direttore responsabile: TELESIO INTERLANDI In vista di un sempre maggiore r i corso al lavoro femminile, in conseguenza dell'attuale stiilo di guerra, penso sia utile correre ai ripari liri da ora penendo le premesse perch la gravit di tale stato di cose non tenda a perpetuarsi, a vittoria conseguita, ma vada, anzi, attenuandosi progressivamente. Concretamente ritengo che si potrebbe: a) Cominciare dal riservare a pensionati ancora in gmba, con un corredo di esperienze professionali, quei posti oggi offert i alle donne, le quali rappresentano un apporlo di lavoro non special i zzato b) Non al solo fine di allontanare le donne dagli uffici, ma per una sentita necessit di pi vasta portata, profillendo del l'attuale momento che impone limitazione di funzioni e di organi a tutti i rami delle vita burocratica ed eccessivemenle burocra tizzala del paese, snellire e d i sburocr e lizzare (ch ieggo venia per il brullo neologi smo) tutta l'organzzezione economico-poli. fica, in meniera non transitori a. Ma questo non il luogo per una diatribe contro le per cui mi riporto el mio erlicolo su tale argomento, apparso sul n. 25 d ell'li aprile di Libro e Mo schetto c) Con eguale mentalit perfezionare ancora molto nelle industrie o per dirlo con parola che sembra un po' discreditala ra z i onal i zzare Le statistiche hanno accertalo che, in seguito ai perfezionamenti introdotti nell'industria italiana ai principi del seco lo, il numero delle donne addette alla stes sa diminu sensibilmente e stabilmente d) Nell'ord ine di idee che cominc iava a farsi strada prima dell'attuale conllittq gradualmente per non creare eccessivi per' turbamenti all'economia del paese, ma in flessibilmente, elimina r e i l levoro le discriminando Ira quelle donne che sen za rimpianto lasciano ogni gior no la casa. nel miraggio di farsi un'illusoria indipel'denza e nella vanit di dedi ca r e 11 se stes sa quella i nstancabile sollecitudine che p iil naturalmente andrebbe dedicela ad altro e quelle che con dolore si debbono sobbl'rcare al lavoro fuori casa Si pensi infatti, che il 40% delle donne che l evoreno nelle offic ine, negli uffici e nelle scuole di coniugale e che, specialmente le operaie, appena possono evilerlo ben volentieri abbandonano il lavo r o per la femiglia e) Conservare, infine, ai s al a r i e d iiql i stipendi quel ca rattere che gi hanno assun to di salario e stipendio f a miliare, grazie a lle provv idenze del Regime ch e ha dato con ci, aii'Jtelia, un invidiabile pr i mato Rafforzando, anzi, tale indirizzo; perch un pas so molto grande sar stato fallo quandq si toglier del lutto, alla donna, la necessit del lavoro fuor i dando al capo d i fl,"mi glia i mezzi per provvedere, col suo solo levoro a U e esigenze di questa 4 Sono per di avviso al di fuori di ogni pi o meno concreta proposta, che so vuole risolvere il problema demografico la donna deve ritornare el locolere non con i a stessa volont decisamente anl i prolifice, es s orbita dall'ambiente, con la quele allegramente disposta ad abbandonerlo ora Anche qui questione (si tratta di problema sociale), di mental i t di educazione, d i volonlil : menlelitll naturalmente eltruistica, materna; educazione al cul -to della femiglia e del figlio; volont di-polenre naz ionele. Stampat o r E Soci e t Anon ima R o mano di Arti Grafich e di Tumminelli & C Citt Univer s i taria -Roma 63

    PAGE 64

    . MA NON SIGAIIfFA


    xml version 1.0 encoding UTF-8 standalone no
    mods:mods xmlns:mods http:www.loc.govmodsv3 xmlns:xsi http:www.w3.org2001XMLSchema-instance xsi:schemaLocation http:www.loc.govmodsv3mods-3-1.xsd
    mods:relatedItem type host
    mods:identifier issn 0000-0000mods:part
    mods:detail volume mods:number 5issue 14series Year mods:caption 19421942Month May5Day 11mods:originInfo mods:dateIssued iso8601 1942-05-01